L’intervista

Bertazzo, ceo di Atlantia: «Dopo Aspi la svolta: pronti a investire 10 miliardi»

Accordo con Acs su Abertis: sarà il veicolo del gruppo per la crescita esterna e internazionale. Manca una condizione sospensiva per completare la cessione di Aspi: non si chiuderà entro il 31 marzo

di Laura Galvagni

Carlo Bertazzo (Imagoeconomica)

5' di lettura

Lo scenario di guerra preoccupa ma per ora non fa cambiare i piani. Atlantia è pronta a mettere sul piatto 10 miliardi di euro al 2024, di cui 5 miliardi per la crescita esterna e altri 5 come investimenti operativi delle partecipate. A spiegare i numeri e le strategie della holding infrastrutturale, che in portafoglio conta aeroporti, autostrade e asset funzionali alla digitalizzazione della mobilità, è Carlo Bertazzo, ceo della compagnia, che in questo colloquio con Il Sole 24 Ore svela le priorità...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti