ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSuper-ricchi

Bezos davanti a Musk nella classifica Forbes dei miliardari 2021

Ma la novità è l’impennata da cinquemila miliardi nelle fortune dei 2.755 ultra-facoltosi globali, aumentati di 660 in un anno di crisi da pandemia

di Marco Valsania

(REUTERS)

3' di lettura

Forbes incorona i super-ricchi del mondo nel 2021. La classifica annuale compilata dalla rivista americana delle grandi fortune non solleva il sipario su drammatiche sorprese e terremoti al vertice, quando si tratta dei singoli vincitori di questa peculiare e pecuniaria gara. Al primo post svetta per il quarto anno consecutivo il re di Amazon, Jeff Bezos, con un tesoro personale di 177 miliardi di dollari - miliardo più, miliardo meno. A ruota, è il caso di dire, Elon Musk di Tesla con 151 miliardi. La novità è semmai nel colpo d'occhio offerto dalla lista: mostra una “aristocrazia” dalla ricchezza sempre più incommensurabile. Fotografa un tesoro collettivo stimato in 13.100 miliardi di dollari, in netta crescita di oltre cinquemila miliardi dagli ottomila miliardi precedenti, nelle tasche di meno di tremila persone.

Più numerosi e più ricchi

In una realtà denuciata dai critici come dominata da troppe diseguaglianze, aggravate dalla crisi da pandemia, l’elite dei miliardari si dimostra in espansione. Sia in numero che in ricchezza. Forbes ne conta oggi 2.755, ben 660 più di dodici mesi or sono. Non solo, qui vige una sorta di eguaglianza delle opportunità: l'86% di questa classe del 2021, a conti fatti, è oggi più straricca di quanto non lo fosse un anno fa. Forbes ha utilizzato come punto di riferimento cambi valutari e prezzi azionari al 5 marzo per calcolare le fortune.

Loading...

Un piccolo esercito di debuttanti

La classifica ha cooptato 493 miliardari al debutto, uno ogni 17 ore - minuto più, minuto meno. Con il contributo di fortune emergenti in Cina e a Hong Kong, capaci di 210 nuovi arrivi. Non sono pochi neppure i miliardari decaduti ma ora tornati in auge: hanno ripreso quota in 250.

Stati Uniti seguiti da Cina

La patria principale dei miliardari è tuttora rappresentata dagli Stati Uniti, dall'alto di 724 e con 8 dei primi dieci in classifica. Incalza però proprio la Cina, Hong Kong compresa, che inserisce nello speciale elenco 698 ultra-ricchi.

Alle spalle di Bezos e Musk

Le fortune individuali, alle spalle della coppia in vetta, vedono al terzo posto il francese Bernard Arnault e famiglia, con 150 miliardi. Un altro americano, il filantropo ex Microsoft Bill Gates, ha 124 miliardi. Mark Zuckerberg di Facebook conta su 87 miliardi appena davanti all'Oracolo di Omaha Warren Buffett con 96 miliardi. Larry Ellison di Oracle ne ha 93 e la coppia dei fondatori di Google (Alphabet) Larry Page e Sergey Brin duellano rispettivamente forti di 91,5 e 89 miliardi. Completa la squadra dei primi dieci l'indiano Mukesh Ambani, chairman e maggior azionista della conglomerata Reliance Industries, con 84,5 miliardi. Il cinese più ricco è Zhong Shanshan, 13esimo, con 68,9 miliardi, magnate di bibite e farmaceutica.

I nomi italiani

Per i nomi italiani si scende un po'. Giovanni Ferrero è 40esimo con 35,1 miliardi, ma il Paese di riferimento in classifica è il Belgio. Leonardo Del Vecchio e famiglia sono 62esimi con 25,8 miliardi. Poi bisogna arrivare al 256esimo posto: Massimiliana Landini Aleotti e famiglia con 9,1 miliardi. Seguono Giorgio Armani al 323esimo posto con 7,7 miliardi e Silvio Berlusconi e famiglia al 327esimo con 7,6 miliardi, solo per segnalare i primi. Forbes inserisce anche nuovi entrati in classifica tra gli italiani, a cominicare da John Elkann, 1.580esimo, con oltre 2 miliardi. E poi, tra gli 1 e i 2 miliardi, Sergio Stevanotto, Giuliana Caprotti, Antonio Marcegaglia e Emma Marcegaglia, Nerio Alessandri, Simona Giorgetta, Enrico Preziosi, Marco Squinzi e Veronica Squinzi.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti