sport e outdoor...da 0 a 99 anni

Bici, trekking, sagre e downhill da brividi


2' di lettura

Bici, trekking, sci e sagre. Sugli Appennini, e in particolare nella zona del Passo del Lagastrello, non mancano le opportunità di attività all’aria aperta oltre che di svago. Un esempio è l’escursione verso Monte Acuto (detto anche Pizzacuto), che domina la conca del Lagastrello con imponenti morfologie glaciali che hanno generato torbiere e laghetti di grande interesse. L'anello classico parte proprio dal ponte stradale presso la diga del Lago Paduli e permette di battere alcuni sentieri poco conosciuti ma di grande bellezza e interesse naturalistico. Altri itinerari di grande suggestione si dipanano attorno ai borghi di Cerreto Laghi e Cerreto Alpi come quello che porta a scoprire il lago Pranda e le zone umide circostanti o, per chi vuole cimentarsi in qualcosa di più impegnativo, il percorso dal Pranda fino alla vetta del monte la Nuda o ancora il sentiero che scende da Cerreto dell'Alpi dentro l'orrido degli Schiocchi, scavato dal fiume Secchia. Infine, dal passo del Cerreto parte il sentiero che conduce fino alle sorgenti del Secchia in poco meno di un’ora.

Per gli amanti dello sci, va ricordato che a 1350 metri di altezza, nei pressi del Passo del Lagastrello, sull'Appennino Parmense, sorge la stazione sciistica di Prato Spilla (in tutto 11 piste per 10 km complessivi): una seggiovia porta a quota 1.700 metri da dove lo sguardo spazia dal Golfo di La Spezia alle Alpi. E sempre a Prato Spilla, per gli appassionati di mountain bike, c’è una pista di downhill di 2,5 km (dislivello di quasi 320 metri) con salti, paraboliche alla francese, curve in appoggio, pietraie, tratti tecnici e tratti veloci che caratterizzano un tracciato da adrenalina pura.

Per chi invece vuole visitare un borgo suggestivo, Tavernelle - che si trova lungo la strada che da Licciana Nardi porta al passo del Lagastrello – è un’ottima soluzione. Il suo nome deriva dal fatto che il borgo ospitava molte taverne, essendo situato lungo l’antica via del Sale: il paesino si snoda lungo un'unica strada dove si affacciano edifici in maggioranza quattrocenteschi. A fine luglio si svolgono il mercato medievale e la sagra della trota. In ottobre, invece, nella zona del Passo del Lagastrello è il momento della festa delle castagne, altro prodotto tipico della zona.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...