ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa tensione con Pechino

Biden: gli Usa in difesa di Taiwan nel caso di attacco cinese

Taipei ringrazia ma la Cina fa sapere che «si riserva di prendere tutte le misure necessarie» e ha espresso «ferma opposizione» verso i giudizi del presidente Usa

(EPA)

2' di lettura

Fermezza nei confronti della Cina, ottimista sul Covid e impegno nella lotta all’inflazione, ma vago sulla possibile ricandidatura alle presidenziali del 2024. Il presidente degli Usa, Joe Biden, ne ha parlato in un’intervista trasmessa domenica sera dal canale CBS. Il leader democratico ha fatto sapere, infatti, di non aver deciso ancora se candidarsi alle elezioni presidenziali americane del 2024, sottolineando di sentirsi ancora in grado di governare. Parlando del Covid il presidente Usa ha indicato che la pandemia è «finita» negli Stati Uniti. «Se ti guardi intorno, nessuno indossa una mascherina e tutti stanno abbastanza bene», ha detto. Sul fronte dell’inflazione Biden ha voluto ancora una volta essere fiducioso. «Porteremo l’inflazione sotto controllo», ha promesso.

E, poi, si è soffermato sui temi internazionali ed ha riaffermato che le truppe americane difenderanno Taiwan se l’isola fosse invasa dalla Cina. Alla domanda se «gli americani difenderebbero Taiwan in caso di invasione cinese», il leader americano ha risposto: «Sì, se si verificasse un attacco senza precedenti». Un portavoce della Casa Bianca, tuttavia, ha affermato che la politica degli Stati Uniti nei confronti di Taiwan, tuttavia, «non è cambiata». Ed ha, infine, rinnovato il suo avvertimento al presidente russo Vladimir Putin sull’uso di armi chimiche o nucleari in Ucraina. «Cambierebbe il corso della guerra in un modo che non si vedeva dalla seconda guerra mondiale», ha avvertito, promettendo una risposta «sostanziale» da parte degli Stati Uniti.

Loading...

Taiwan «esprime la sua sincera gratitudine al presidente Joe Biden per aver riaffermato il solido impegno di sicurezza del governo degli Stati Uniti nei confronti» di Taipei in caso di aggressione da parte della Cina. Così una nota del ministero degli Esteri dell’isola sull’intervista del presidente Usa a “60 minuti” della Cbs, in cui Biden ha aggiunto che «gli Stati Uniti si sono impegnati a difendere Taiwan. Non incoraggiamo e nè spingiamo per l’indipendenza, Taiwan esprime i propri giudizi sulla propria indipendenza, è una decisione che spetta a loro».

Pechino, invece, «si riserva di prendere tutte le misure necessarie» su Taiwan, ha commentato la portavoce del ministero degli Esteri Mao Ning che, nel corso del briefing quotidiano, ha espresso «ferma opposizione» verso le parole di Biden.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti