capitani d’industria

Biella, addio a Silvio Maffeo: una vita in azienda e all’Unione Industriale

Silvio Maffeo, morto a 99 anni: era il titolare della Filatura di Pollone ed è stato vice presidente dell’Uib

di C.A.F.

default onloading pic

Silvio Maffeo, morto a 99 anni: era il titolare della Filatura di Pollone ed è stato vice presidente dell’Uib


2' di lettura

«Lo ricordo come un grande esempio di schiettezza, una mente brillante sia sotto l'aspetto imprenditoriale che dal punto di vista tecnico: amava la filatura e il suo mestiere. Sicuramente abbiamo perso un pezzo importantissimo della storia del nostro territorio». Così il presidente dell’Unione industriale biellese, Carlo Piacenza, ricorda Silvio Maffeo, morto a 99 anni dopo una vita in azienda e nella vita associativa confindustriale.

La vita in azienda e nell’associazione confindustriale
L'azienda, la Filatura di Pollone Spa, era il suo «elisir di lunga vita», ma Silvio Maffeo ha sempre vissuto intensamente anche l'associazione. È stato vice presidente dell'Unione Industriale Biellese dal 1986 all'89, membro della squadra del presidente Giovanni Piacenza.
E' stato presidente dell'Istituto Editoriale Biellese. Ha fatto parte della Sezione Filature e della Commissione Sindacale.
Testimonianza dell'affetto degli imprenditori è stata, recentemente, la standing ovation in occasione della consegna di una targa per gli oltre 50 anni di associazione dell'azienda, riconoscimento ritirato da Maffeo fra gli applausi di colleghi e amici.

Un uomo che guardava sempre al domani
«Ho avuto la fortuna di conoscere a fondo Silvio anche in momenti difficili per Uib ed ho sempre trovato una persona lucida, coerente, determinata oltre che estremamente collaborativa» ricorda Ermanno Rondi, già presidente degli industriali biellesi e attuale vicepresidente. «Era sempre disponibile, stimolante nelle sintesi e nei giudizi, con una propensione a guardare al domani mentre affrontava i problemi del momento. L'età è sempre stato un atto anagrafico, lui aveva un pensiero senza tempo. Mi mancheranno i suoi “Ermanno” quasi gridati con cui apriva le telefonate ed il racconto dei marchingegni che aveva studiato ed ancora voleva utilizzare, ma sempre in un'ottica di innovazione, mai amarcord. Grazie Silvio».

La “Treccani” dell’Uib
Per Nicolò Zumaglini, vice presidente dell’Unione industriale biellese, «da sempre parte della Commissione Sindacale, Silvio Maffeo era la nostra “Treccani”: memoria storica e pensatore acuto, ci mancherà come collega e soprattutto come amico. Lo ricorderò sugli sci che, da sportivo, amava molto».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti