ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCassazione

Bigenitorialità, madre all’estero per lavoro? Non automatico il trasferimento del minore

La Cassazione corregge la rotta rispetto alla giurisprudenza più recente. Il diritto costituzionale a fissare liberamente la propria residenza e le ragioni di lavoro non bastano per dare il via libera al trasferimento anche del minore

di Patrizia Maciocchi

Bilanci familiari, per ogni figlio in media 640 euro al mese

2' di lettura

Il diritto costituzionale a fissare liberamente la propria residenza e le ragioni di lavoro che portano la madre collocataria del minore a tornare nel paese d’origine, non bastano per dare il via libera al trasferimento anche del figlio, in affido condiviso. Il giudice deve almeno disporre una consulenza tecnica d’ufficio, per valutare gli effetti dello spostamento sul rapporto con l’altro genitore. La Cassazione corregge la rotta rispetto alla più recente giurisprudenza che, in tema di bigenitorialità, si era orientata a dare un peso, spesso determinante, alle esigenze lavorative del genitore affidatario, considerando la possibilità di esercitare i diritti connessi all’affidamento congiunto anche a distanza.

L’impatto dell’allontanamento sul rapporto

La Suprema corte, con la sentenza 24651, accoglie invece il ricorso del padre, contro la decisione della Corte d’Appello di dare il via libera al trasferimento della madre in Francia, suo paese d’origine, dove aveva un lavoro e poteva contare su una rete di rapporti familiari. Un passo che la donna aveva deciso di fare, chiusa la convivenza con il padre della bambina a Matera. I giudici di appello, avevano respinto la richiesta dell’uomo di lasciare la bambina con lui, o almeno di disporre una consulenza tecnica, per valutare l’impatto di un allontanamento, sul rapporto padre-figlia. Richiesta rimasta inascoltata. Per i giudici territoriali, infatti, era stato sufficiente valutare l’esistenza di un minimo radicamento della minore in Francia e di qualche rapporto. Una scelta che la Cassazione non condivide. «La Corte d'Appello ha ritenuto che il consenso paterno al collocamento della minore presso la madre, ferma la libertà, costituzionalmente tutelata, della stessa di fissare la propria residenza liberamente, includesse anche il trasferimento all’estero - si legge nella sentenza - senza considerare le conseguenze di questa determinazione sull’esercizio effettivo della relazione del padre con la minore ed omettendo qualsiasi valutazione al riguardo».

Loading...

Nessun via libero implicito al trasferimento

Per la Suprema corte il giudice di merito non ha valutato «che l’accordo sul regime di collocazione del minore presso uno dei genitori non determina alcuna rinuncia all’esercizio effettivo della bigenitorialità ed è condizionato dal luogo di residenza del minore. Esso, pertanto, non può mai contenere anche un’autorizzazione implicita al trasferimento all’estero».

La Corte d’appello non ha fatto alcuna indagine istruttoria «cui era tenuta anche officiosamente, in materia minorile, relativa agli effetti del trasferimento della minore all’estero sull’esercizio effettivo della bigenitorialità e della relazione con il padre.. Particolarmente significativo in tal senso - spiegano i giudici di legittimità - è il mancato espletamento della richiesta Ctu senza alcuna motivazione. La Corte ha ritenuto, illegittimamente, che fosse sufficiente verificare, in fatto, se la minore avesse rapporti e un minimo di radicamento in Francia».

I precedenti di segno opposto

Un orientamento che si discosta dalle soluzioni adottate più di frequente di segno diverso. Ultima tra tutte l’ordinanza n. 4796 del 14 febbraio 2022, secondo la quale il trasferimento del minore che segue la madre lontano dal padre in un’altra regione, non può essere negato se la donna ha maggiori possibilità di lavoro in un’altra città, anche se questo determina un sacrificio accettabile delle prerogative paterne.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti