ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAmbiente

Bilancio sostenibile, partnership per le Pmi

L’intesa

di Valeria Zanetti

2' di lettura

Una partnership per guidare le imprese della pietra e del marmo, in particolare le meno dimensionate, verso la predisposizione dei bilanci di sostenibilità che aprono le porte al sostegno e ai finanziamenti offerti dal sistema bancario. Il progetto coinvolge Verona Stone District, la società consortile, che riunisce i consorzi storici del territorio, regista delle iniziative del cluster regionale e Arb, Pmi innovativa e società benefit per azioni di Verona.

Le aziende aderenti al cluster potranno beneficiare del supporto della società fondata da Ada Rosa Balzan per l’analisi e la valorizzazione di tutti gli aspetti della sostenibilità e per soddisfare le crescenti aspettative di clienti e investitori in questo ambito. La qualificazione in base ai criteri Esg che estendono il concetto di sostenibilità all’ambito ambientale, economico e sociale è sempre più urgente, anche alla luce dell’entrata in vigore, a novembre, della direttiva europea sul green washing.

Loading...

«Per le imprese essere capaci di produrre un bilancio sostenibile sarà sempre più indispensabile per ottenere un “rating di sostenibilità”, al centro di qualsiasi tipo di valutazione. Prepararsi ad essere allineati con queste novità significa dimostrare efficienza e sintonia con il passo che sta prendendo il mercato, guardando al futuro. Per questo, come distretto riteniamo, avvalendoci di professionalità riconosciute, di offrire un servizio importante alle associate», afferma il presidente di Verona Stone District, Filiberto Semenzin.

L’intesa con Arb, tra l’altro, rientra nel pacchetto di opportunità che il distretto sta mettendo a disposizione delle iscritte prevedendo percorsi agevolati e percorrendo un ulteriore miglio nella direzione dell’economia circolare. Tema da tempo all’ordine del giorno del cluster del marmo.

«La sostenibilità è un must have anche per questo comparto: necessita di misurazioni, dati ed evidenze sulla gestione dei temi Esg. Per questo metteremo a disposizione competenze, strumenti ed esperienza», commenta Balzan, che è anche ceo della società fondata, tra i massimi esperti italiani di sostenibilità, docente e coordinatrice scientifica di atenei e business school (Università Cattolica, La Sapienza, 24Ore Business School, Fondazione Cuoa, Accademia Symposium) oltre che responsabile nazionale di sostenibilità in Federturismo Confindustria.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti