Ambiente

Biometano, previsti 5 miliardi di investimenti in cinque anni

Per gli agricoltori è lo strumento per raggiungere la neutralità carbonica fissata dagli obiettivi europei. In arrivo fondi ad hoc nel Pnrr

di Micaela Cappellini

(loraks - stock.adobe.com)

2' di lettura

Il biogas e il biometano possono essere lo strumento attraverso cui l’agricoltura italiana raggiunge gli obiettivi europei in tema di neutralità carbonica e di transizione ecologica. Lo dicono i dati: entro il 2026, grazie all’ampliamento degli impianti esistenti e alla costruzione di nuovi impianti in ambito agricolo, l’Italia potrebbe raggiungere una produzione di biometano pari a 2,3 -2,5 miliardi di metri cubi, dagli attuali 236 milioni. Con una previsione di investimenti di 5 miliardi di euro.

Sono questi i numeri presentati in occasione di Biogas Italy 2021, che si è svolto mercoledì 22 e giovedì 23 settembre a Roma. E sono numeri che parlano di un settore dalle grande potenzialità. Ad oggi, ricordano dal Consorzio italiano biogas, in Italia siamo a circa 2.000 impianti, di cui l’80% è agricolo, per un investimento complessivo di 4,5 miliardi. Biogas e biometano possono avere un impatto decisivo nel percorso di decarbonizzazione: «La digestione anaerobica, che innesca la produzione di biogas e biometano - ha spiegato il presidente del Consorzio Italiano Biogas, Piero Gattoni - rappresenta uno strumento imprescindibile per la transizione agroecologica, indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione e climatici. Sono convinto che un cambio di passo interno al mondo agricolo e industriale, con l'impegno dell'intera filiera e il lavoro di squadra nel diffondere pratiche agricole innovative, permetterà all'agricoltura di trovarsi pronta ad affrontare la sfida climatica».

Loading...

Il raggiungimento di 5 miliardi di nuovi investimenti nei prossimi cinque anni passa anche dallo strumento del Pnrr: «Grazie al Piano di ripresa e resilienza - ha dichiarato il ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli - abbiamo uno strumento indispensabile per il raggiungimento dei nostri obiettivi, tra cui la riduzione delle emissione, lo sviluppo delle energie rinnovabili, dell'economia circolare, il contrasto al consumo del suolo e del dissesto idrogeologico. E all’interno del Pnrr sono già previsti interventi ad hoc per lo sviluppo del biogas e del biometano».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti