criptovalute

Bitcoin sempre più record oltre 2mila dollari, guadagna 4 miliardi nel fine settimana

di P.Sol.


default onloading pic
Reuters

2' di lettura

Il bitcoin continua a macinare record su record: nel fine settimana ha rotto la soglia dei 2000 dollari e adesso è quotato poco meno di 2180 dollari, stando alle quotazioni segnalate da Coinbase, la più importante piattaforma di scambio della criptovaluta più famosa del mondo. Sulla base di questo valore la capitalizzazione dei bitcoin in circolazione (16,34 milioni) è pari a 35,6 miliardi di dollari. Venerdì scorso era di poco superiore a 31 miliardi.

Alla base del continuo rialzo della valuta, molto discussa in ambito finanziario, è la persistente domanda dalla Cina, dove viene utilizzata per esportare capitali dopo la regolamentazione approvata da Pechino, e la percezione che il sostegno arrivato da diverse istituzioni finanziarie possa aprire la strada nuovi servizi via bitcoin e blockchain, la tecnologia sottostantre alla criptovaluta. Paradossalmente la richiesta è aumentata anche dalle richieste di riscatto per le azioni di hackeraggio via ransomware come il recente WannaCry.

Alla fine dello scorso anno, dopo un periodo di appannamento seguito all’implosione della piattaforma di trading Mount Gox, il bitcoin era tornato sopra quota 1.000 dollari. Alla fine di aprile ha toccato il primo record di questa nuova serie a 1.343 dollari: da allora, in solo tre settimane ha guadagnato più del 50 per cento.

La corsa al bitcoin ha trainato anche le altre criptovalute, a partire da quelle più regolamentate. Ripple, la valuta centralizzata utilizzata dalle principali banche mondiali, ha aumentato il suo valore di oltre dieci volte in un mese, mentre Ethereum, utilizzata come piattaforma per sviluppatori, ha “solo” raddoppiato nello stesso periodo di tempo. Con il risultato che oggi bitcoin, nonostante la crescita esponenziale, è sceso sotto la metà della capitalizzazione totale delle criptovalute.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti