il marketing del fuori tutto

Black Friday: gli sconti più incredibili, tra funerali e sex toys

di Francesco Prisco

Arriva il black friday e i commercianti diventano "stalker"


3' di lettura

«Il sabato aspetta e la domenica arriva sempre troppo tardi, ma il venerdì non esita mai», cantavano i Cure di Friday, I’m in love. Erano i primi anni Novanta e, almeno in Italia, non avevamo mai sentito parlare di Black Friday, indomani della festa americana del Ringraziamento, il «venerdì nero» nel senso buono, le vendite scontate, i meno 20, 30 e 50% «su tanti prodotti del nostro catalogo». Spinta ai consumi di stagione (pre)natalizia, «palla a effetto» marketing messa nel «sette» della distribuzione, fisica o online che sia. Alla fine il Black Friday, grazie ad Amazon, è arrivato pure qua. E ci siamo lasciati prendere la mano.

Quando gli italiani si lasciano prendere la mano
«Italians do it better», diceva Madonna. Più che «farlo meglio», va a finire che esageriamo, soprattutto quando lo zelo del neofita s’impossessa di noi. E allora ecco che finiamo con lo spingere il marketing del Black Friday verso territori nei quali neanche le aziende della madrepatria a stelle e strisce avevano mai osato: matrimoni, funerali, omeopatia e sex toys, manco fosse un titolo di Emir Kusturica. E allora guardiamocelo insieme questo film. Dovrebbe scapparci da ridere o, al contrario, potremmo restare serissimi. Dipende da noi. Il Black Friday, per come lo abbiamo capito, alla fine è un gioco. E giocarci non è obbligatorio.

Loading...

Acquista oggi, muori quando vuoi
«Professo’, se io vi offro una bara a rate, vi faccio fare un affare. Oltre tutto voi avete anche la cappella gentilizia: altrimenti non mi sarei permesso», diceva il mitico Gigino, personaggio del venditore ambulante di feretri che appare nel film Così parlò Bellavista (1984) . Comico? Più che comico, Luciano De Crescenzo forse era profetico: nel 2018 debutta infatti il Black Friday dell’estremo saluto. «Acquista oggi e muori quando vuoi», strilla l’Outlet del Funerale, agenzia di pompe funebri di Cologno Monzese che annuncia un taglio del 20% sul «pacchetto elegante» dell’offerta: da 2.499 a 1.999 euro, «cremazione inclusa». Un affare. Lo stesso che Gigino proponeva al professor Bellavista. Soltanto che adesso il web si è sostituito a Gigino.

L’amore ai tempi del Black Friday
Freud lo aveva capito in tempi non sospetti: Thanatos va a braccetto con Eros, dai tempi di Euripide a questa parte. Accanto ad Amore ama posizionarsi Morte, quant’è vero l’immaginario collettivo occidentale. E allora perché non sposarsi col Black Friday? Come dite? Di Venere e di Marte non si sposa e non si parte? Roba vecchia: a Napoli, la metropoli più superstiziosa d’Europa, è da un po’ che ristoranti e catering offrono prezzi stracciati nei giorni in cui non si ama dire sì. Ma oggi siamo già da un’altra parte: il sito Matrimonio.com dal 13 al 26 novembre propone infatti «Il Black Friday più bianco» con sconti dal 10 al 30% su vari servizi che possono servire a chi si sposa. Dall’abito in pizzo e seta al complessino che con The Girl from Ipanema ti assicura «intrattenimento musicale». Siete soli? Non disperate: sul sito «My Secret Case» trovate una vasta gamma di sex toys divisi per categoria, con ribassi che vanno dal 50 all’80%. Claim: «Da noi anche gli sconti vengono prima».

Tra l’Oscillococcinum e Rocco Siffredi
Anche se vi coglie un malanno, aspettate il Black Friday: potreste risparmiare bei soldini. Perché anche le farmacie ormai osservano la ricorrenza. E nell’offerta della farmacia Igea di Roma spicca un -35% per l’Oscillococcinum, prodotto omeopatico contro l’influenza, mentre la farmacia Stilo di Milano consegna gratis a domicilio, ma soltanto fino al 25 novembre. Tra i comparti che si sono aperti alle nuove strategie di marketing troviamo poi quello delle auto a noleggio: Arval vi butta sul tavolo sconti che arrivano fino al 50% solo per alcune tipologie di vetture.

Settore «tradizionale» di offerte Black Friday è quello dell’elettronica da consumo. E qui la creatività provano a mettercela i pubblicitari: Unieuro scomoda la star del porno Rocco Siffredi per lanciare il suo Black Friday. Lui e lei sono sotto le lenzuola. Lei: «Quest’anno da Unieuro il Black Friday arriva prima». Irrompe Rocco: «Sì, ma dura di più. Mooolto di più». Spot a doppio senso? Altro che: senso unico. Ma quanto riesce pigro il marketing del fuori tutto, certe volte. Continuando su questa china, non ci meraviglierebbe vedere, per l’edizione 2019, un altro claim mediato dal porno: «Once you go black, you never come back».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti