La partnership

BlackRock sposa la causa di Generation per aiutare i giovani a trovare lavoro

L’associazione no profit sostenuta anche da McKinsey & Company, Microsoft Corp. e Verizon, sosterrà 75mila persone nel mondo nei prossimi due anni attraverso formazione finalizzata all’inserimento in azienda. In Italia già inseriti 1.500 giovani con un tasso di successo dell’85%

di Cristina Casadei

4' di lettura

Generation, l'organizzazione globale no-profit per l’occupazione, nata nel 2014 da McKinsey & Company per contribuire a ridurre il mismatch di competenze e la disoccupazione giovanile, ha stretto una partnership con BlackRock per accelerare la lotta alla disoccupazione in 14 paesi in tutto il mondo. Italia inclusa. L’obiettivo è consentire a Generation di sostenere le persone che devono affrontare le barriere sistemiche all’occupazione, in particolare i giovani adulti e i lavoratori a metà della loro carriera, dato che il Covid continua a minacciare i posti di lavoro e la crescita economica globale. Grazie alle nuove risorse Generation e i suoi partner, tra cui oltre a BlackRock, McKinsey & Company, Microsoft Corp. e Verizon, sosterranno 75mila persone nei prossimi due anni favorendone l’inserimento nel mondo del lavoro.

La partnership

L’impegno di BlackRock comprende il finanziamento, il supporto diretto delle risorse e i collegamenti con i datori di lavoro nei loro ecosistemi per gli aderenti al programma di Generation. Si dice soddisfatto per l’iniziativa avviata con Generation anche per il tipo di riscontro che ha avuto il country head Italia BlackRock, Giovanni Sandri: «BlackRock è entrata nel progetto perché è coerente con i propri obiettivi di poter aiutare le persone ad essere stabili dal punto di vista finanziario. Uno dei principali motivi che ci ha spinto ad aderire all’iniziativa è legato al tema pensionistico. C’è, purtroppo, un grande numero di persone a cui è preclusa la possibilità di crearsi un futuro e avere stabilità finanziaria. Ci siamo approcciati a Generation anche per avvicinare le persone che non possiamo avvicinare. L’Italia soffre di un livello di disoccupazione dei giovani molto elevato, a cui si affianca una incoerenza tra domanda e offerta. Il problema, insomma, non è sempre la mancanza di lavoro, ma il fatto che mancano le persone qualificate. Qualunque sia il lavoro che fai le aziende cercano specializzazione e il sistema italiano fa fatica. Rispetto ad altri sistemi la scuola dovrebbe essere più vicina al mercato del lavoro».

Loading...

Il sostegno a 75mila persone nei prossimi 2 anni

Con i nuovi finanziamenti, Generation e i suoi partner di forza lavoro, tra cui, oltre a BlackRock ci sono, tra gli altri, McKinsey & Company, Microsoft Corp. e Verizon, sosterranno 75mila persone nei prossimi due anni favorendone l’inserimento nel mondo del lavoro in modo da offrire loro un reddito stabile e aiutarle a trasformare la loro vita e le loro comunità. Inoltre, questi finanziamenti sosterranno Generation nell’iniziativa di una nuova ricerca globale per l’approfondimento di programmi per la forza lavoro, i datori di lavoro e i responsabili politici.

Già formati 40mila ragazzi con tasso di successo dell’85%

Ad oggi, Generation ha formato 40.000 giovani nei suoi programmi di occupazione in 14 Paesi, con un focus su 30 professioni che abbracciano quattro settori: tecnologia, sanità, servizio clienti e commercio qualificato. Il 93% è disoccupato al momento dell’iscrizione al programma mentre l’84% è occupato entro 3 mesi dal completamento del programma. Focalizzandosi sull’Italia, Oscar Pasquali, direttore generale di Generation Italia, racconta che «Generation è nata nel 2018 e ad oggi ha formato più di 1.500 ragazzi con un tasso di occupazione molto alto: la percentuale di successo di Generation nell’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani che frequentano i corsi che organizza è pari all’85%. I nostri corsi sono focalizzati su diversi ambiti e cioè addetti vendita in ambito retail, professionisti della ristorazione e dell’ospitalità, competenze digitali con sviluppatori software in ambito Java e in ambito salesforce, manifatturiero dove formiamo figure come l’operatore di macchina a controllo numerico. Si tratta di 5 programmi per poter aiutare i ragazzi di età compresa tra i 18 e i 29 anni che sono i veri sconfitti di questi ultimi anni in cui ha ripreso ad aumentare la disoccupazione dei giovani e gli inattivi, ossia coloro che non cercano nemmeno più il lavoro. Il rischio è che ci sia una generazione persa».

L’impatto della pandemia sull’occupazione

I mutamenti economici e sociali su larga scala derivanti dalla pandemia globale hanno aggravato il problema dell’iniquità nelle opportunità di occupazione. Si prevede che l’impatto porterà 47 milioni di donne e ragazze all’estrema povertà, mentre oltre un giovane su sei è già senza lavoro. Questo nuova asse tra partner a livello globale collaborerà con migliaia di partner dei settori pubblico, privato e sociale per contribuire a una ripresa inclusiva dei posti di lavoro. «In BlackRock il progetto ha avuto un’attraction forte, pur essendo tutte le persone molto focalizzate sui loro progetti e obiettivi. Molti colleghi, consapevoli del problema occupazionale e del gap tra domanda e offerta si sono messi a disposizione per dare un contributo alla riuscita dell’iniziativa», spiega Sandri.

Il metodo di Generation

Il metodo di Generation è molto pragmatico. Parte infatti dalle aziende ossia «da chi l’opporutnutà la offre - dice Pasquali -. Ci sono una serie di competenze e professioni su cui, a partire da una base di studio che può essere il diploma o la laurea, anche se non abbiamo messo paletti di ingresso sui titoli di studio, è possibile fare percorsi efficaci anche di breve durata. In generale non facciamo partire una classe se non abbiamo colloqui per tutti i ragazzi. Chi frequenta i nostri corsi deve sapere che ad aspettarlo ci sarà un colloquio che potrà aprire strade diverse, dallo stage all’apprendistato, a contratti a tempo indeterminato e determinato».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti