SPORTIVE TEDESCHE

Bmw, arrivano le nuove M3 e M4. E lo stile del muso fa molto discutere

La casa bavarese raddoppia l'offerta delle sportive con l'M3 e l'inedita M4 caratterizzate da una calandra con un «doppio rene» dal design «esagerato».

di Corrado Canali

default onloading pic

La casa bavarese raddoppia l'offerta delle sportive con l'M3 e l'inedita M4 caratterizzate da una calandra con un «doppio rene» dal design «esagerato».


2' di lettura

Oltre alla doppia offerta a due e quattro porte si va ad aggiungere l'ennesima rivoluzione estetica concentrata soprattutto nella mascherina anteriore. La nuova calandra, infatti, derivata dalla Serie 4 caratterizza entrambe le versioni M al punto da garantire un colpo d'occhio mai visto prima per le sportive del brand: sul quale peraltro si è aperta un discussione per l'inedito muso, strettamente derivato dalla Serie 4 Coupè. Anche sui socil network si moltiplica i commenti. Evidentemente il nuovo muso, con un “doppio rene” che ha perso i caratteri distintivi originari, è di quelli che o si amano o si odiano. In ogni caso, lo stile non passa inosservato e nessuno può dire che sia banale.

Entrambe aggiungono poi delle carreggiate molto muscolose, oltre che allargate di 4 centimetri per lato. Un look insomma all'insegna della audacia anche per dei colori sgarcianti.

Bmw M3 ed M4, tutte le foto delle due nuove sportive bavaresi

Bmw M3 ed M4, tutte le foto delle due nuove sportive bavaresi

Photogallery15 foto

Visualizza

Lo stesso motore per entrambe, il 3.000 biturbo a benzina Sotto il cofano di entrambi c'è il sei cilindri di 3.000 cc biturbo ma in due potenze: da 480 o 510 cv Cambio manuale a sei marce nel primo caso o l'automatico a otto rapporti per la più potente M Competition a cui si aggiunge, per la prima volta, la trazione integrale derivata dalla M5. Sono inoltre arrivati il traction control regolabile su dieci livelli, lo sterzo a rapporto variabile e la regolazione della sensibilità del pedale del freno su due livelli. Ma non è tutto: di serie ci sono cerchi differenti da 18 pollici per le ruote anteriori e fino a 20 pollici per quelle dietro a cui si aggiunge il tetto in fibra di carbonio, materiale derivato dalle corse e apprezzato sia per la resistenza che per la leggerezza.

In vendita nel 2021 a prezzi a partire da 95 mila euro Le BMW M3 e M4 Coupé hanno abitacoli rivisti rispetto alle Serie 3 e 4, a partire dai nuovi sedili con guscio in fibra di carbonio in opzione, più leggeri di 9,6 kg rispetto a quelli standard e studiati per trattenere al meglio il corpo nella guida al limite. Il volante sportivo integra le due levette in colore rosso per richiamare le impostazioni di guida precedente memorizzate, mentre la strumentazione digitale ha schermate specifiche. A richiesta è disponibile l'M Laptimer, un programma del sistema multimediale che consente di registrare i tempi al giro in pista. Le prime consegne sono previste per marzo dell'anno prossimo con dei prezzi compresi tra i 95.900 euro della M3 e i 96.500 euro della M4. Nell'estate del 2021, invece, arriveranno le versioni M Competition disponibili a dei prezzi che partiranno da oltre 100.000 euro.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti