ces 2019

Bmw al CES 2019 propone la guida virtuale dell'auto del futuro Vision iNext

dal nostro inviato Mario Cianflone


default onloading pic
(Foto: Mario Cianflone)

2' di lettura

Nel padiglione targato Bmw, al CES in svolgimento a Las Vegas i visitatori potranno mettersi (virtualmente al volante della Bmw Vision iNext, e saranno guidati ed aiutati dal Intelligent Personal Assistant. Questo, nelle intenzioni della casa bavarese sarà l'esperienza di guida in un prossimo futuro quando le auto saranno completamente a guida autonoma e la vettura diventerà un “salotto mobile e digitale” dove sedersi e godersi il viaggio.

La iNext è stata presentata (come prototipo) lo scorso anno proprio al Ces e dovrebbe essere prodotta a partire dal 2021. La “visionaria” auto del marchio tedesco offre quanto ci si può attendere nell'immediato futuro a livello di tecnologia a disposizione dei passeggeri e del guidatore che potranno usufruire dell'auto non solo come mezzo di trasporto ma proprio come uno spazio living da vivere tutti i giorni.

Bmw iNext, l'auto del futuro che arriverà tra due anni

Bmw iNext, l'auto del futuro che arriverà tra due anni

Photogallery10 foto

Visualizza

Infatti, se si sceglie la modalità “Boost”, è possibile gestire il Control Display con la funzione touch. Ma la vera novità riguarda la possibilità di scegliere la modalità “Ease”, che consente in questo caso di avere gli stessi controlli ma utilizzando la superficie in legno del tavolino posto nella console centrale. Ogni volta che si inserisce un comando, si attivano punti luminosi che forniscono un gradevole e coinvolgente feedback visivo. Novità assoluta e quanto mai avveniristica, riguarda il tessuto Jacquard utilizzato nella parte posteriore del veicolo.

Ad un semplice tocco prende vita, e permette al passeggero di controllare, tramite gesti specifici, la riproduzione musicale all'interno della
iNext. Ogni qualvolta si attiva questa tecnologia, si attivano dei LED che si illuminano sotto il tessuto. Grazie a ShyTech, le superfici più insolite possono trasformarsi all'istante in straordinarie interfacce utente.

In attesa di poter toccare con mano tutta questa tecnologia, per quest'anno i visitatori saranno dotati di visori per la realtà virtuale e si potranno accomodare in uno spazio debitamente allestito per provare questa nuova esperienza. Appena seduti si inizierà a guidare la nuova Vision iNext per poi passare in un secondo momento alla guida autonoma. Durante il tragitto virtuale l'Intelligent Personal Assistant darà informazioni quali gli appuntamenti del giorno e relativi percorsi da effettuare, se è in programma una videoconferenza o se è necessario recarsi in quel determinato negozio per acquistare il regalo di compleanno per il figlio.

    Oltre alla tecnologia del futuro, nello stand della casa tedesca è esposto anche quanto di nuovo sta per arrivare nei concessionari, ovvero la nuova BMW X5. che sarà disponibile da marzo e la BMM X7 che si potrà provare attraverso un percorso (virtuale) fuoristrada. Infine, spazio anche alle moto con la presenza di una BMW R1200 GS dotata di guida autonoma.

    Bmw ha scelto il CES 2019 anche per annunciare una partnership con Alibaba per il mercato cinese. L'accordo prevede l'integrazione dell'assistente vocale intelligente “Tmall Genie” di Alibaba nel sistema BMW Connected già presente nei veicoli. L'assistente vocale sarà a disposizione dei clienti cinesi entro la fine del 2019, e consentirà a quest'ultimi di accedere in movimento a funzioni che sono già abituati a utilizzare a casa e in viaggio. Tra queste la possibilità di controllare le previsioni meteo, riprodurre la playlist preferita o richiamare gli appuntamenti che sono già salvati nella agenda mobile del sistema BMW Connected.

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti