AUTO

Bmw perde 666 milioni nel trimestre ma vede un utile operativo nel 2020

«Guardiamo al secondo semestre con cauto ottimismo e continueremo a puntare su un margine EBIT compreso tra lo 0% e il 3% per il segmento automobilistico nel 2020», ha dichiarato il CEO Oliver Zipse

default onloading pic
(AFP)

«Guardiamo al secondo semestre con cauto ottimismo e continueremo a puntare su un margine EBIT compreso tra lo 0% e il 3% per il segmento automobilistico nel 2020», ha dichiarato il CEO Oliver Zipse


2' di lettura

BMW prevede di registrare un utile operativo per il 2020, nonostante gli stop imposti dalla pandemia di coronavirus che hanno spinto la casa automobilistica bavarese a una perdita operativa del secondo trimestre, poiché le consegne di auto di lusso sono diminuite del 25% durante il periodo. Il produttore con sede a Monaco ha dichiarato di aver perso 666 milioni di euro prima di interessi e tasse nel trimestre conclusosi a giugno, in netto calo rispetto all’utile operativo di 2,2 miliardi di euro del trimestre precedente.

L’utile operativo (EBIT) nel segmento automobilistico della società è stato spinto a un 10,4% (negativo) nel trimestre, scendendo dal 6,5% nel secondo trimestre dell'anno scorso, mentre BMW ha aumentato i costosi investimenti nella tecnologia delle auto elettriche.Le vendite di auto hanno iniziato a riprendersi in alcuni mercati, tra cui in Cina, portando la Casa di Monaco ad aspettarsi che il suo core business restituisca un profitto, ma il rimbalzo non sarà sufficiente a compensare la carenza di vendite perse a causa della pandemia.

«Ora guardiamo al secondo semestre con cauto ottimismo e continueremo a puntare su un margine EBIT compreso tra lo 0% e il 3% per il segmento automobilistico nel 2020», ha dichiarato il CEO Oliver Zipse in una nota.La BMW ha ribadito che si aspettava che il profitto al lordo delle imposte fosse significativamente inferiore ai livelli del 2019 e che le consegne di auto ai clienti diminuissero significativamente quest'anno, anche se le vendite di auto hanno iniziato a rimbalzare in alcuni mercati, come la Cina, appunto. .A maggio, il produttore automobilistico ha avvertito che avrebbe registrato una perdita nel secondo trimestre e ha ridotto le sue previsioni, prevedendo un margine automobilistico sugli utili prima di interessi e tasse (EBIT) dello 0% al 3% quest'anno, rispetto al 2-4% visto prima del pandemia.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti