Iaa Mobility 2021

Ecco iVision Circular, l’auto sostenibile del futuro secondo Bmw

La concept iVision Circular completa il manifesto tecnologico della mobilità sostenibile del gruppo bavarese che, nel frattempo, consolida le gamme termiche ed elettrificate con modelli che arrivano in questo periodo ai nastri di partenza

di Massimo Mambretti

3' di lettura

Al salone di casa il gruppo Bmw mostra con l’avveniristica concept iVision Circular un’interpretazione urbana del futuro. Una visione decisamente a lungo termine, perché proiettata al 2040. Ovvero, in un periodo in cui la transizione verso la mobilità green, a elettroni o a idrogeno che sia, già pianificata in larga percentuale dalla Bmw sarà in una fase di piena maturità. La compatta iVision Circular è un modello con tutte le connotazioni del settore premium rivolto alla mobilità individuale che s’inserisce nella road-map green della brand non solo per il fatto che è completamente realizzata con materiali rigenerati, oltre che riciclabili compresa la batteria a stato solido che alimenta il motore elettrico, la cui potenza non è nemmeno ipotizzata. Sotto la linea da compatta monovolume aerodinamica, la Circular cela un abitacolo la cui ampiezza è esaltata dall’essenzialità dell’arredamento, che affida ai giochi di luce di esaltare la tridimensionalità delle componenti.

Mentre inizia il viaggio verso il 2040, la Bmw consolida la gamma attuale tanto nel contesto delle auto con motori termici, sebbene largamente ibridizzati in maniera più o meno leggera, e delle elettriche pure. Lo Iaa 2021 è la passerella in cui sfilano tutte le novità recentemente presentate virtualmente dalla Bmw, ma già in vendita in Italia anche se il reale arrivo dalle nostre parti è scandito da tempistiche che arrivano sino al prossimo anno. In tutti i casi sono legati dai concetti della ricercatezza, della sostenibilità e del piacere di guida. Un parametro fondamentale del DNA del brand.

Loading...

Modelli a emissioni zero in crescita

Piloni portanti della strategia green del marchio bavarese sono il suv iX e la berlina-coupé i4. La iX è anche il manifesto tecnologico della nuova era della casa bavarese. Infatti, non introduce solo innovazioni riguardanti l’elettrificazione e i relativi processi produttivi, ma anche novità che si riverseranno sulle prossime Bmw non estesamente elettrificate a livello formale, di digitalizzazione, di connettività e di guida assistita, in quanto pronta per il livello 3 dove sarà possibile utilizzarlo.

La iX è in vendita nelle versioni xDrive40 e 50 con potenze di 326 e 523 cavalli, a prezzi che partono da 84.000 euro. Le innovazioni introdotte dall’iX si ritrovano anche sulla sportiva coupé a quattro porte i4. La sportiva batteria sarà commercializzata a partire da novembre, inizialmente in due versioni: la eDrive 40 monomotore a trazione posteriore con 340 cavalli e la i4M50 bimotore a trazione integrale, che offre 544 cavalli. In questo caso il listino parte da 60.900 euro. La composizione del brand “i” è rinnovata dall’aggiornamento, più che altro stilistico del suv iX3 ora venduto a 70.900 euro, e dall’avvento nel corso del prossimo anno della iX5 Hydrogen spinta da un sistema con 374 cavalli.

La sportività rimane irrinunciabile

In questo periodo arrivano anche due Bmw molto attanagliate al Dna del marchio: la serie 2 coupé e la serie 4 GranCoupé. La prima si ricollega alla precedente sia per l’impostazione della carrozzeria, ovviamente abbigliata secondo i più recenti dettami stilistici della Bmw, per il fatto che è a trazione posteriore, salvo che nel casso della versione più potente che a quattro ruote motrici. La serie 2 coupé è disponibile con due motori a benzina e un turbodiesel, con potenze che vanno da 184 a 374 cavalli, a prezzi che partono da 42.450 euro. Altra novità che sfila in pubblico in occasione dello Iaa 2021 e la serie 4 GranCoupé, in pratica la gemella-diversa della i4 poiché sostanzialmente il suo aspetto ricalca quello del modello elettrico. La gamma in vendita a prezzi che partono da 52.350 euro è composta da versioni a benzina e turbodiesel, anche con tecnologia a 48V e a trazione integrale, con potenze che vanno da 184 a 374 cavalli.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti