ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùInaugurazione Anno accademico

Bocconi spinge su scienze sociali e ricorda l’ambasciatore Luca Attanasio

Un'università che è sempre più internazionale il 25% dei professori che proviene da 32 Paesi. Arriva dall’estero anche il 22,4% dei 15mila studenti

di Redazione Scuola

(© Franco Cavassi / AGF)

2' di lettura

La Bocconi inaugura l'anno accademico e lo fa consolidando il proprio ruolo di università per le scienze sociali. Ma soprattutto ricorda il suo ex studente, l'ambasciatore Luca Attanasio ucciso in un agguato in Congo nel febbraio del 2021. Un fil rouge che unisce tanto l'intervento inziale del presidente dell'ateneo Mario Monti, quanto le conclusioni del Nobel per la pace nel 2018, Denis Mukwege. «Conservo il ricordo di uomo impegnato contro il ciclo infernale della violenza», dice - in uno dei passaggi del suo discorso in cui ripercorre il dramma del suo Paese - il medico congolese che cura le vittime di stupri. E, nel ricordare le doti di umanità del diplomatico (la cui «memoria si onora con la verità», dirà poi a margine il padre), invita l'università a «proseguire il suo sforzo» che era quello di «accompagnare il Congo sulla strada della pace duratura».

«Ricerca di una società aperta, più solidale»

Parole raccolte da Monti pronto a mettere in campo la forza della Bocconi perché «la ricerca di una società aperta, più solidale, attenta ad attenuare le disuguaglianze deve essere un impegno di tutti, leader e cittadini», rileva il presidente uscente (il 7 dicembre il passaggio di testimone con il vice, Andrea Sironi). L'obiettivo della Bocconi di oggi e di domani è quello calarsi, analizzare, comprendere la complessità. «Il ruolo di un'università è di impostare un viaggio nel problema da affrontare ed immergervisi, unire i puntini analizzando i problemi da più angolazioni», spiega quindi il rettore Gianmario Verona a cui dal primo novembre succederà Francesco Billari.

Loading...

Le sfide per il futuro

L'ateneo che sbarca anche a Roma, lancia dunque le sue sfide per il futuro con una connotazione internazionale che è sempre più evidente. Lo è il 25% dei professori che proviene da 32 paesi. E lo sono gli studenti: il 22,4% dei 15mila totali (+46,7% rispetto al 2016, da 124 paesi del mondo), percentuale che sale al 42% se si considerano solo le classi con didattica in inglese. Ma la Bocconi è anche un'università sempre più selettiva alla ricerca dei migliori talenti. Alla crescita delle application per entrare nell'ateneo fino alle 22.081 di quest'anno (il 54% in più rispetto a 6 anni fa) corrisponde un aumento del tasso di selezione che oggi vede ammessi al triennio il 17,6% degli studenti che fanno domanda, rispetto al 29,2% del 2016. Non manca infine il sostegno allo studio tanto che oggi uno studente su 4 beneficia di una delle forme di agevolazione.

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati