inchiesta CAMERA USA

737 Max, rapporto inchioda Boeing e controllori: «Orribile catena di errori»

«Boeing ha fallito nella progettazione e nello sviluppo del 737 Max e la Faa ha fallito nella supervisione di Boeing e nella certificazione dell'aeromobile»

default onloading pic
(EPA)

«Boeing ha fallito nella progettazione e nello sviluppo del 737 Max e la Faa ha fallito nella supervisione di Boeing e nella certificazione dell'aeromobile»


3' di lettura

Dopo 18 mesi di inchiesta la commissione parlamentare Usa sul caso dei Boeing 737 Max e sul ruolo della Faa (Federal aviation administration, l’Enac americano) ha riscontrato una serie di irregolarità nella progettazione dell'aereo e sui controlli effettuati dall'autorità.

In un rapporto di circa 250 pagine, la commissione a maggioranza democratica - come riportano i media internazionali - mette in fila una serie di condotte non corrette nella realizzazione del velivolo coinvolto dal marzo 2019 in due incidenti aerei che hanno provocato la morte di 346 persone: il primo nell’ottobre 2018 in Indonesia su un volo Lion Air; il secondo il 10 marzo 2019 su un aereo Ethiopian Airlines. «Boeing ha fallito nella progettazione e nello sviluppo del 737 Max e la Faa ha fallito nella supervisione di Boeing e nella certificazione dell'aeromobile», si indica nel rapporto, dal quale emerge che gli incidenti «non sono stati il risultato di un singolo guasto, errore tecnico o evento gestito male».

Catena di errori

Anzi, secondo il rapporto della commissione, gli incidenti «sono stati l'orribile culmine di una serie di presupposti tecnici errati da parte degli ingegneri della Boeing, una mancanza di trasparenza da parte del management di Boeing e una supervisione grossolanamente insufficiente da parte della Faa».

Omesse informazioni cruciali

In particolare, il rapporto afferma che Boeing ha fatto «ipotesi di progettazione e prestazioni errate» in relazione al funzionamento del sistema di sicurezza Mcas, che è direttamente legato agli incidenti dei voli di Lion Air e di Ethiopian Airlines. Per la commissione, sono state omesse informazioni “cruciali” relative a questo sistema di sicurezza alla Faa, ai clienti e ai piloti. L'esistenza stessa del sistema Mcas non è stata inserita nei manuali per gli equipaggi e ha cercato di convincere le autorità di regolamentazione a non richiedere un addestramento più costoso al simulatore per i piloti abilitati per i 737 Max. Il rapporto inoltre sostiene che la Faa ha «fallito nell'assicurare la sicurezza del trasporto pubblico».

Tempi troppo rapidi

La commissione ha proposto una serie di riforme sul sistema di certificazione al volo della Faa e una commissione del Senato se ne occuperà da oggi. L'ipotesi della commissione che ha stilato il rapporto è che Boeing sia stata spinta dalla necessità di tagliare i costi e di accelerare il processo per far arrivare il 737 Max sul mercato. In una nota sul lavoro della commissione, Boeing indica di aver collaborato pienamente fin dall'inizio dell'inchiesta e di aver «imparato molte lezioni difficili come compagnia dagli incidenti del volo Lion Air 610 e del volo Ethiopian Airlines 302 e dagli errori che abbiamo commesso. Come riconosce questo rapporto, di conseguenza abbiamo apportato modifiche fondamentali alla nostra azienda e continuiamo a cercare modi per migliorare. Il cambiamento è sempre difficile e richiede impegno quotidiano, ma noi come azienda ci dedichiamo a fare il nostro lavoro».

La risposta di Boeing e Faa

Il gruppo specifica anche di aver apportato tutte le misure necessarie per poter far tornare il 737 Max al volo in sicurezza e di aver rafforzato la sicurezza in tutta la società, creando anche una nuova struttura dedicata e modificando l'attività degli ingegneri, dando loro «una voce più forte e un canale più diretto con il top management per condividere le loro preoccupazioni». La Faa da parte sua ha indicato che lavorerà con i legislatori per «implementare le migliorie da fare identificate nel rapporto» della commissione e che il suo lavoro è «incentrato sul progresso della sicurezza aerea generale, migliorando la nostra organizzazione, i processi e la cultura».

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti