ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùL’aggiornamento Arera

Prezzo del gas, nuovo balzo per le famiglie: +12% a ottobre

Aggiornato il valore della materia prima a 43,73 euro per megawattora. La spesa nell’anno scorrevole cala del 14,4 per cento

di Celestina Dominelli

Bollette, rincari a causa della guerra

2' di lettura

Nuovo balzo del prezzo del gas, dopo quelli dei due mesi precedenti, per le famiglie soggette ancora alle tutele di prezzo: +12% per i consumi di ottobre secondo l’ultimo aggiornamento comunicato venerdì 3 novembre dall’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente ( Arera ). L’aumento, come chiarisce la stessa Autorità, è da ricondursi al valore della quotazione media del gas all’ingrosso che, lo scorso mese, è salita ancora rispetto al livello di settembre, con riflessi sulla cosiddetta Cmem: la variabile, che ingloba il prezzo della sola materia prima gas e che ha raggiunto quota 43,74 euro per megawattora.

Pesa il rincaro della spesa per la materia prima

L’aumento registrato complessivamente dalla bolletta per la famiglia tipo - quella cioè con consumi medi di gas di 1.400 metri cubi - per il mese di ottobre è determinato dall’incremento della spesa per la materia gas naturale, +7,9%, e dall’aumento della spesa per il trasporto e la gestione del contatore, +4,1%, quest’ultimo legato all’incremento tipico della stagione invernale degli oneri di stoccaggio per assicurare la piena funzionalità degli stoccaggi nel periodo di maggior utilizzo. Rimangono invece invariati gli oneri generali.

Loading...

La spesa delle famiglie in un anno

In termini di effetti finali, la spesa gas per la famiglia tipo nell’anno scorrevole (novembre 2022 - ottobre 2023) è di 1.457 euro circa, al lordo delle imposte, e risulta in calo del 14,4% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (novembre 2021 - ottobre 2022).

Le misure per calmierare i prezzi estesi all’ultimo trimestre

Confermati per ottobre e per tutto il 2023 l’azzeramento degli oneri generali e la riduzione Iva al 5%, come anche per la gestione calore e teleriscaldamento. Come si ricorderà, infatti, con l’ultimo decreto energia approvato dal governo Meloni le misure di riduzione del prezzo del gas sono state estese anche agli ultimi tre mesi dell’anno e hanno riguardato anche le fasce economicamente svantaggiate (con il rinnovo degli interventi sul bonus sociale, lo sconto per i nuclei con disagio economico o fisico).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti