Bollette elettriche: come muoversi con la scomparsa del mercato a “maggior tutela”?

5/6Attualità

Bolletta luce: chi ha scelto il mercato libero, in questi anni, ha pagato di più o di meno?


default onloading pic

Secondo le elaborazioni di REF Ricerche, i consumatori che negli scorsi anni hanno deciso di anticipare il passaggio da un regime di tutela di prezzo al mercato libero e hanno provveduto ad informarsi rispetto al proprio profilo di consumo e alle condizioni contrattuali più adeguate alle esigenze di fornitura, ne hanno tratto sicuramente beneficio. Non tutte le offerte presenti sul mercato sono risultate essere in passato, e risultano anche oggi, più convenienti delle condizioni della Maggior tutela, ma il consumatore “informato può invece ottenere un risparmio sulla spesa complessiva in bolletta (ad esempio sottoscrivendo un'offerta via web, tipicamente meno onerosa per il fornitore e più vantaggiosa per il cliente). Le offerte più convenienti sia a prezzo fisso sia a prezzo variabile hanno permesso di risparmiare fra il 3% ed il 10% della spesa annualizzata in regime di Maggior tutela. Oggi, le percentuali di sconto sono ulteriormente aumentate, oscillando fra il 3% ed il 13%.

Riproduzione riservata ©

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti