Casa: città e quartieri in cui comprare per mettere a reddito

7/9Mercato

Bologna

default onloading pic
(bbsferrari - stock.adobe.com)

Il mercato si conferma molto dinamico nell’area centrale di Bologna, quella che si sviluppa intorno a via Irnerio. Il numero di richieste di acquisto è in continua crescita mentre l’offerta è in diminuzione. Sempre presente la richiesta di monolocali e bilocali da parte di investitori che intendono avviare attività di B&B, mentre i tagli ampi sono richiesti da imprenditori che frazionano, ristrutturano e poi rivendono. Le zone del centro hanno registrato un aumento dei prezzi del 2%.

In centro, a Bologna, si va da un minimo di 2800 a 5mila euro al metro quadro, nel semicentro ci si attesta tra 2300 e 4300 euro al metro quadro, mentre in periferia si trova tra i 2mila e i 3450 euro. I genitori di studenti universitari si focalizzano, tra centro e semicentro, su trilocali da 70-80 mq, in modo da poter affittare anche ad altri studenti. Tra le zone più quotate, al di fuori del quadrilatero, si confermano Murri-Giardini Margherita, le aree limitrofe ai viali della circonvallazione e la zona di via Andrea Costa.

Nelle aree più centrali il canone di un quadrilocale può arrivare fino a 2100 € al mese, con una media per il Centro che si attesta su 1500-1600 € al mese, mentre i trilocali si affittano mediamente a 1000-1200 € al mese. Nella zona centrale si muovono anche coloro che sono alla ricerca della prima casa, a partire da 120-130 mq. Anche chi cerca soluzioni signorili si orienta in questa zona dove se ne trovano sia degli anni 50-70 sia del XV secolo.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...