ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFestival dell’Economia

Bonetti: «In arrivo i fondi anti-discriminazione e per le mamme lavoratrici»

Al Festival di Trento la ministra per le Pari opportunità e la famiglia annuncia il varo di nuove misure e dei decreti attuativi del Family Act

di Laura La Posta

3' di lettura

Un bando da 50 milioni per sostenere il rientro al lavoro delle mamme lavoratrici e la concretizzazione della strategia anti-discriminazione discussa con il supporto dell'Unar (l’ Ufficio antidiscriminazioni della -Presidenza del Consiglio dei Ministri). E i primi fondi (si parla di 4 milioni di euro) per avviare il programma discusso con le principali associazioni Lgbtq+, al fine di rafforzare la rete nazionale di centri contro le discriminazioni motivate da orientamento sessuale e identità di genere. Li ha annunciati Elena Bonetti, ministra per le pari opportunità e la famiglia,al Festival dell’economia Trento. «Le azioni messe in campo – ha sottolineato la ministra Bonetti nel corso della trasmissione 24 Mattino di Radio 24, in diretta dal Festival – permetteranno di affrontare in una dimensione di concretezza il tema del sostegno alle persone discriminate o vittime di violenza o in condizioni di vulnerabilità».

Quanto alla parità di genere, fra le deleghe principali della ministra, «è il tempo di passare dalle parole ai fatti», ha detto. «Il Family Act darà la giusta direzione al cambiamento - ha spiegato - e sarà presto completato dai decreti attuativi che stiamo iniziando a scrivere e da una serie di bandi, come quello appena pubblicato, che saranno finalmente trasformati in incentivi strutturali».

Loading...

Elena Bonetti è stata attorniata da molti partecipanti, dopo l’intervento al Festival dell’economia Trento sul tema «Serve una nuova economia che abbia le donne come motore di crescita». Ha rassicurato tutti: studentesse allarmate tra il dover scegliere in futuro tra vita personale e carriera, padri che desiderano il congedo di genitorialità almeno quanto le loro (o i loro) compagni, semplici passanti incuriositi dal capannello di persone.

In tanti l’hanno avvicinata, infatti, nella piazza Cesare Battisti di Trento, dopo il suo seguito intervento a Radio 24, trasmesso sui maxi schermi in città. Sono proprio i temi dell’economia sociale quelli che più sembrano interessare agli spettatori del Festival dell’Economia Trento: la costruzione di un nuovo modello di sviluppo basato sul benessere e la salute dell’essere umano, in un ecosistema produttivo ed economico che punti sul welfare, sul bilanciamento tra tempi di vita e di lavoro, sulla felicità dei lavoratori oltre che sulla loro produttività.

«Nessuna donna deve scegliere tra lavoro e carriera: bisogna rifiutare questo modello economico e costruire insieme ambienti di lavoro sicuri e inclusivi». Attorno a lei, anche manager affermate e civil servant al servizio dello Stato, che sono riuscite a conciliare pressanti impegni di lavoro con la costruzione della loro famiglia. In primis, la vicedirettrice di Banca d’Italia Alessandra Perrazzelli e l’amministratrice delegata del Sole 24 Ore Mirja Cartia D’Asero, con cui la ministra si è intrattenuta in piazza, sotto il maxi schermo che trasmetteva le immagini di Radio 24 in versione live video. Tutte concordavano sul fatto che è tempo di passare dalle parole ai fatti, riguardo alla parità di genere, a una reale cultura diffusa sulla valorizzazione delle diversità e all’inclusione dei giovani e di quanti hanno flebile voce nel nostro Paese.

«È ora di voltare pagina - ha spiegato la ministra Bonetti in piazza e prima ancora nel programma 24 Mattino di Radio 24, in diretta da Trento -. E possiamo farlo a partire dal Family act. Una legge dello Stato, quindi un passo fondamentale perché impegna il Governo e il legislatore a dare seguito ai decreti attuativi. Il primo passo evidentemente sarà farlo entro la fine della legislatura anche se in teoria abbiamo 24 mesi per farlo. Serve fare quello che ci ha chiesto il presidente Mattarella che il 12 maggio ha detto che queste misure meritano di essere esecutive il prima possibile, quindi è un impegno mio e di tutto il Governo. Già dalla prossima legge di bilancio bisognerà completare gli assi strategici di questa riforma».

Non poteva mancare, nei tanti incontri del Festival dell’economia Trento, il tema della libertà di espressione delle proprie preferenze sessuali e dell’identità di genere. «È iniziato il mese del Pride e mi permetto di fare gli auguri non solo per la delega che ho ma perché sostengo la libertà di essere ed esprimersi in tutte le sue forme - ha detto la ministra Bonetti -. C’è tutto il mio impegno per portare a termine la strategia sulla quale abbiamo lavorato in modo molto integrato, contro le discriminazioni. È una strategia importante, attesa da tempo, che ho voluto portare avanti con un approccio di concertazione tra tutte le parti coinvolte: con il mondo delle associazioni ma anche con tutto il mondo delle istituzioni per portare avanti davvero azioni concrete. Questo si affianca anche ai bandi che abbiamo lanciato per sostenere le realtà territoriali, le comunità, le strutture di rifugio e cura per le vittime di discriminazione e di violenza. Conto entro questo mese finalmente di chiudere questo percorso, con 4 milioni di euro per realizzare questa strategia».

Speciale Festival dell’Economia di Trento 2022

La cronaca giorno per giorno

Un superdossier con le notizie, e cronache degli eventi del festival e del Fuori Festival, e quelli sull’Economia del territorio.
Ecco i live giorno per giorno: 2 giugno
- 3 giugno - 4 giugno- 5 giugno

Il programma del Festival

Ecco il programma giorno per giorno, con tutti i panel del cartellone principale e quelli delle diverse sezioni, direttamente dal sito della manifestazione. Il programma

I video on demand di tutti gli eventi

Un ricco palinsesto di incontri, eventi, talk e keynote a cui hanno preso parte opinion leader di rilevanza nazionale ed internazionale e personalità di spicco tra scienziati e ricercatori, rappresentanti della società civile e delle istituzioni, economisti, imprenditori e manager.
Registrati per rivedere i video on demand di tutti gli eventi del Festival dell'Economia di Trento 2022

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti