Il voucher per i diciottenni

Bonus cultura da 500 euro senza Isee entro il 31 agosto, chi può richiederlo e come funziona

Ecco dove bisogna registrarsi per ottenere il voucher che poi può essere speso fino a febbraio 2022. Si possono acquistare biglietti per cinema teatri e musei, corsi di lingua, di musicae a anche abbonamenti a quotidiani anche digitali. Condizione essenziale: essere nati nel 2002

di Mariolina Sesto

2' di lettura

Ultimi giorni per poter richiedere il bonus cultura, l’iniziativa ormai giunta alla sua quinta edizione, lanciata per la prima volta nel 2016. Obiettivo: aiutare tutti i diciottenni, a prescindere dal reddito familiare, a investire in libri, cinema, teatro e molto altro ancora. Il bonus va richiesto entro il 31 agosto e può essere speso entro il 28 febbraio 2022.

Chi lo può richiedere

Possono richiedere il bonus i quasi 540mila ragazzi e ragazze nati nel 2002, cioè tutti coloro i quali hanno compiuto 18 anni nel 2020. Non bisogna presentare un Isee perché non sono previsti limiti di reddito. Oltre all’età (essere nati nel 2002), è richiesta la residenza in Italia o il permesso di soggiorno.

Loading...

Cos’è il bonus cultura e dove registrarsi

Lo Stato eroga del denaro sotto forma di un buono del valore di 500 Euro al fine di sostenere la diffusione della cultura tra i giovani mediante l'acquisto di prodotti e attività culturali di vario tipo. Questo buono è disponibile a partire dal 1° Aprile 2021 su una carta elettronica per tutti i diciottenni che si registrano entro il 31 Agosto 2021 sul portale app18.

Come si usano i buoni spesa elettronici

In seguito alla registrazione sull'app18, vengono generati dei buoni di spesa elettronici, con codice identificativo, associati all'acquisto di uno dei beni o servizi consentiti. Ciascun buono è individuale e nominativo e può essere speso esclusivamente dal beneficiario registrato. Può essere stampato oppure salvato in formato pdf o immagine sui propri dispositivi ed è spendibile solo sul territorio italiano. Nel momento in cui i soggetti accreditati accettano il bonus, l'importo speso va a ridurre il credito a disposizione del beneficiario. Non sono previsti limiti di spesa per un singolo acquisto. È importante sapere che non si possono comprare più unità di uno stesso bene o servizio. Ad esempio non è consentito acquistare più biglietti per uno stesso spettacolo o più copie del medesimo libro.

Cosa si può acquistare

I prodotti e le attività culturali che i diciottenni possono acquistare con il Bonus Cultura 2021 sono numerosi: si va dai biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo ai libri; dai biglietti di musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali alla musica registrata. E poi ancora corsi di musica, corsi di teatro, corsi di lingua straniera, prodotti dell'editoria audiovisiva e abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale.

Come si fa la richiesta del buono

Il bonus si richiede solo in modalità telematica entro il 31 Agosto 2021, registrandosi con le proprie credenziali SPID sul portale 18app. Il sito è accessibile da tutti i dispositivi (PC, tablet, smartphone). Occorre entrare nella homepage www.18app.italia.it mediante SPID e autorizzare l'accesso a 18app; confermare i dati visualizzati e accettare le condizioni d'uso;
si riceverà un'email di conferma dell'esito positivo della registrazione. A questo punto sarà possibile visualizzare il proprio portafoglio e iniziare a spendere il Bonus Cultura 2021.

Dove si può spendere

I negozi in cui si può spendere il buono sono sia fisici che online. Le imprese, gli esercizi commerciali e, in generale, le strutture dove poter utilizzare la carta elettronica sono registrati in un apposito elenco consultabile sulla piattaforma 18app.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti