ripartenza

Bonus e monopattini elettrici: ecco 5 modelli fra cui scegliere

L’incentivo previsto dal decreto Rilancio è un'ottima opportunità per chi è alla ricerca di un mezzo di questo tipo per spostarsi in città perché offre uno sconto del 60% sul prezzo d'acquisto

di Biagio Simonetta

Arriva bonus 500 euro per bici e monopattini

L’incentivo previsto dal decreto Rilancio è un'ottima opportunità per chi è alla ricerca di un mezzo di questo tipo per spostarsi in città perché offre uno sconto del 60% sul prezzo d'acquisto


5' di lettura

Con il decreto Rilancio, è esplosa la febbre da monopattino elettrico. Il bonus previsto è un'ottima opportunità per chi è alla ricerca di un mezzo del genere, perché offre uno sconto del 60% sul prezzo d'acquisto (per un valore massimo del bonus pari a 500 euro). Prima di vedere, allora, quali sono i modelli più ricercati del momento, è giusto fare un piccolo passo indietro e capire chi può beneficiarne.

Il decreto, in questo senso, è abbastanza chiaro: fino al 31 dicembre 2020 (salvo esaurimento dei fondi, portati ora a 120 milioni di euro), possono usufruirne tutti i cittadini residenti (a patto che siano maggiorenni) nelle Città metropolitane (quindi nelle maggiori città e nelle rispettive province), nei capoluoghi di regione, nei capoluoghi di provincia e nei comuni con più di 50mila abitanti. Per questi è possibile acquistare ovunque (anche “fuori zona”) non solo bici, e-bike e monopattini elettrici, ma anche segway, hoverboard e monowheel o abbonamenti a servizi di sharing purché non di autovetture. Bene, ora vediamo i monopattini provando a capire quale scegliere. Ne esistono decine di modelli, noi ne abbiamo provato cinque.

Ninebot Max G30
È uno degli ultimi arrivati, e forse anche per questo sembra essere il migliore attualmente in commercio. Il Ninebot Max G30 prodotto da Segway fa dell'autonomia il suo punto di forza: ben 65 km dichiarati in modalità Eco (quindi a velocità di 15 km/h). Struttura solida, esteticamente godibile, ha pneumatici tubeless che difficilmente accuseranno forature. Il motore è da 350W, con potenza di picco di 750W. Mentre la batteria è enorme: 15mila mAh. Trasmette sicurezza, anche per un baricentro non sbilanciato, l'ammortizzazione è la migliore del settore. Il sistema di frenata è duplice: meccanico sulla ruota anteriore (con una leva del freno tipo bici sulla manopola sinistra), ed elettronico-rigenerativo su quella posteriore. Ma nessuna paura, anche schiacciando il freno al massimo, la frenata rimane bilanciata fra le due ruote senza dare vita a sbandamenti. Adatto a molte superfici, ha tre modalità di guida: Eco, Sport e Drive. Con Drive si arriva a 25 km/h, e lo scatto è veramente significativo (non abbiate paura delle salite). Dall'app si può impostare la modalità “pedonale”, che limita la velocità a 6 km/h, ottimo se si è in una zona pedonale. Unico neo? Il peso. Con 18 kg, non è il massimo della comodità se lo si usa per spostarsi anche prendendo mezzi pubblici, o se si devono salire scale. Prezzo: 799 euro.

Ninebot ES2
Sempre Segway produce uno dei monopattini più venduti dell'ultimo anno: il Ninebot ES2. È strutturalmente più piccolo e leggero del Max G30. Pesa 12 kg, e forse per questo ha pochi rivali in fatto di trasporto. Il motore è da 300 W, con potenza massima a 700 W. La batteria è da 5200 mAh. È anche uno dei modelli di maggior successo in fatto di design: nessun filo in vista, struttura solida e ben stondata. Velocità massima 25 km orari (nella versione super speed). Ma si può camminare anche con limitatore a 15 km orari o a 20. Ovviamente la velocità impostata come soglia cambia la durata della batteria. Non aspettatevi grandi numeri girando sempre a 20 o 25. Nel primo caso l'autonomia è fra i 12 e i 15 km. A 25, invece, si arriva attorno ai 10 km pieni. Molto meglio - ma vi annoiate - a 15 km orari. Grazie alla doppia ammortizzazione, anche la guida su terreni un po' sconnessi risulta abbastanza comoda (ma senza esagerare, perché le gomme piene sono un'arma a doppio taglio). Il freno: è di tipo elettronico, dunque non ha una frenata decisa in caso di emergenza. C'è la possibilità di frenare con il blocco della ruota posteriore poggiando il piede sul parafango (come si fa coi monopattini non elettrici, per capirci). Ma non è una gran soluzione. Prezzo: 549 di listino, ma si trova sotto i 400 euro.

Xiaomi Mi Electric Scooter Pro
È fra i monopattini elettrici più venduti in assoluto (insieme alla versione precedente, il modello M365 che ancora si trova in commercio). XIaomi, del resto, è stata fra le prime a lanciare un mezzo che abbinasse design, prestazioni e buon prezzo. Questo Mi Electric Scooter Pro abbina la solita agilità (si guida molto bene) a una autonomia importante: 45 km sulla carta. Chiaramente dipende dalla modalità di utilizzo, anche qui prevista in 3 opzioni: eco, base e speed. La velocità massima è 25 km/h, e pigiando sempre l'acceleratore al massimo l'autonomia ovviamente scende. Il motore è da 300 W. La batteria è invece da 12.800 mAh, e ci mette circa 8 ore a caricarsi tutta se è completamente scarica. Ha un sistema di frenata molto interessante: freno a disco sulla ruota posteriore, mentre su quella anteriore c'è un sistema elettronico che impedisce il bloccaggio della ruota. Il vero punto debole di questo monopattino sono le sospensioni e le ruote. Non è ammortizzato, perché punta molto sulla ruota da 8,5”, e sul fronte degli pneumatici è molto incline alle forature (avendo una camera d'aria interna). E riparare una foratura non è la cosa più semplice del mondo. Pesa 14,2 kg, quindi non è fra i più leggeri. Ma vista la potenza espressa dal motore, serviva più massa per dargli stabilità. Prezzo: 500 euro.

VivoBike E-scooter S3
Anche VivoBike ha un buon monopattino nella sua scuderia. Si tratta del modello E-scooter S3, presentato circa un anno fa. Il telaio è molto robusto e il design è ricercato, grazie ad alcuni giochi di colori creati coi cordoncini dei freni. Le ruote sono da 8,5 pollici, ha un motore da 250 W che gli permette di toccare senza difficoltà i 25 km/h, mentre la sua batteria removibile da 5.200mAh consente di percorre da 15 a 18 km senza dover ricorrere alla presa di corrente. Ecco, l'autonomia non è proprio il suo forte. Ma per un utilizzo cittadino senza troppe pretese, va bene. Il sistema di frenata è composto da un freno a disco posteriore e un sistema antibloccaggio anteriore. La guidabilità è buona (somiglia molto al rivale XIaomi come baricentro) e in pianura non trova difficoltà nell'accelerazione. Vista la potenza, qualcosa in più sarebbe necessaria per i tratti in salita. Pesa 12,5 kg, ed è quindi fra i più leggeri. Prezzo: 375 euro.

Urbetter Kugoo S1 PRO
Chi è alla ricerca d un monopattino più economico e anche più leggero, questo Urbetter Kugoo S1 PRO sembra essere un buon compromesso. Le performance di questo Kugos S1 Pro sono di tutto rispetto. Nonostante un motore da 350 W, pesa solo 11 kg. La velocità massima è di 30 km/h, ma attenzione ad andare a tutta con una struttura così leggera. La batteria, almeno sulla carta, garantisce circa 30 km di autonomia e si ricarica in circa 4 ore. Le ruote sono da 8 pollici e il sistema di frenata manca di un freno meccanico (è solo elettronico, più il classico “pedale” d'emergenza sulla ruota posteriore). In generale, però, il rapporto qualità prezzo sembra interessante. Costa 320 euro.

Per approfondire:

Fase 2, ecco tutti gli incentivi in arrivo per bici e monopattini

Monopattini elettrici, sanzioni fino a 800 euro e nuovi limiti di velocità

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...