CREATO PER CDP

Bonus Edilizi, le soluzioni per imprese ed enti pubblici

Le misure di CDP a sostegno della riqualificazione edilizia e dell'efficienza energetica del territorio

Bonus Edilizi, le soluzioni per imprese ed enti pubblici - CONTENUTO PROMOZIONALE

3' di lettura

Il “Decreto Rilancio”, convertito con modifiche dalla legge n. 77 del 17 luglio 2020, ha introdotto, oltre al sismabonus, il Superbonus con detrazioni al 110% per interventi di efficientamento energetico sull'abitazione. Possono accedere a questa agevolazione le persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni, i condomìni, le Onlus, le associazioni e società sportive dilettantistiche, ma anche gli enti pubblici come gli Istituti autonomi case popolari, le cooperative di abitazione a proprietà indivisa.

Gli interventi che rientrano nel Superbonus 110% sono suddivisi in principali (o trainanti) come l'isolamento termico delle superfici opache verticali, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni e degli impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti. Sono inclusi inoltre gli interventi antisismici. A questi interventi trainanti possono esserne aggiunti altri (detti trainati) come la riqualificazione energetica su edificio esistente, l'acquisto e la posa in opera di finestre comprensive di infissi; la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione ≥ classe A; l'intervento di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione, installazione di pannelli solari/collettori solari. Inoltre, la Legge di Bilancio, varata nel dicembre 2020, ha prorogato i termini per il bonus 110% fotovoltaico, che potrà essere riconosciuto per le spese effettuate dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022.

Gli istituti finanziari hanno messo in campo delle misure per agevolare la fruizione del bonus affiancandosi alle imprese italiane operanti nei settori strategici delle costruzioni e dell'energia, nonché degli enti pubblici per la realizzazione di interventi di riqualificazione ed efficientamento energetico del patrimonio residenziale pubblico.

In particolare, Cassa Depositi e Prestiti ha da poco lanciato “Bonus Edilizi” (cdp.it/bonusedilizi) un'offerta che si articola in tre nuovi prodotti. Il primo è la Cessione del Credito di Imposta, una soluzione dedicata a imprese ed enti pubblici che permetterà, beneficiando della capienza fiscale di CDP, di cedere i crediti di imposta maturati sugli interventi di ristrutturazione edilizia e di efficientamento energetico e recuperarli in tempi più rapidi rispetto ai termini previsti dalla normativa in materia. Inoltre, per garantire una copertura capillare di tutte le imprese operanti nei settori di riferimento, in particolare le PMI, CDP si avvarrà della collaborazione di partner finanziari distribuiti sul territorio, tra i quali Banche e Confidi Vigilati ex art. 106 TUB grazie anche al coordinamento istituzionale di Assoconfidi e di Advisor per la verifica della documentazione tecnica.

Il secondo prodotto per supportare le imprese è l'Anticipo di Liquidità, che permette alle imprese di accedere a finanziamenti diretti per rispondere alle esigenze finanziarie funzionali all'avvio degli interventi di ristrutturazione edilizia e di efficientamento energetico rientranti nelle agevolazioni fiscali previste dal Decreto Rilancio. Questa linea di credito è dimensionata in funzione dei contratti acquisiti e del merito creditizio dell'impresa ed è rimborsabile anche con la cessione dei crediti di imposta.

Infine, il terzo prodotto è il Prestito Edilizio, un prestito garantito dall'ente territoriale di riferimento che assicura la copertura finanziaria degli investimenti eleggibili per ottenere il Superbonus, nonché di quelli strumentali, connessi oppure accessori. Questa soluzione prevede la possibilità per i soggetti finanziati di cedere a CDP il credito d'imposta maturato sui questi investimenti, ai fini della sua estinzione anticipata senza oneri, parziale o totale.

Inoltre, i nuovi prodotti saranno caratterizzati da una “customer experience” semplificata e integralmente digitale per assicurare alle imprese processi operativi snelli e tempi di risposta rapidi, in linea con le migliori prassi di mercato.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti