Bonus mobili: tutte le misure e come funziona il rimborso da 5mila euro

1/11I chiarimenti dell’agenzia delle Entrate

Bonus mobili: tutte le misure e come funziona il rimborso da 5mila euro

(IMAGOECONOMICA)

Il cosiddetto “bonus mobili” consiste nella detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici destinati ad arredare un immobile oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio.
L'agevolazione è stata prorogata dalla legge di bilancio 2022 (legge 234/2021) per le spese sostenute negli anni 2022, 2023 e 2024 per acquistare mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla classe A per i forni, alla classe E per le lavatrici, le lavasciugatrici e le lavastoviglie, alla classe F per i frigoriferi e i congelatori.
Indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di recupero del patrimonio edilizio, la detrazione del 50% va calcolata su un importo massimo di 10.000 euro per l'anno 2022 e di 5.000 euro per gli anni 2023 e 2024 (il limite era pari a 16.000 euro per gli acquisti effettuati nel 2021) riferito, complessivamente, alle spese sostenute per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.
La detrazione deve essere ripartita tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo. Le faq predisposte dall’agenzia delle Entrate, aggiornate all'inizio di quest'anno, danno alcune “dritte” pratiche per non perdere il bonus mobili. Eccole.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti