ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAgevolazioni

Bonus trasporti, può essere chiesto più volte fino a 60 euro ma in mesi diversi

Chi ha già chiesto il voucher a settembre può ottenerlo anche a ottobre e così via fino a dicembre, se non termineranno i fondi disponibili

di Mauro Meazza e Matteo Prioschi

"Il bonus trasporti sia legato all'abbonamento annuale"

I punti chiave

  • I chiarimenti del Ministero
  • Le conseguenze

2' di lettura

Il bonus trasporti da 60 euro può essere chiesto più volte dalla stessa persona, fino all'importo massimo, purché in mesi diversi. Con l'avvio del secondo mese di operatività del contributo che il Governo ha messo a disposizione dei cittadini per pagare gli abbonamenti del trasporto pubblico, è diventato chiaro che il bonus è pienamente replicabile.

Il decreto interministeriale 5/2022, del 29 luglio, con cui si è data attuazione alla disposizione contenuta nel decreto legge Aiuti, stabilisce, all'articolo 2 che «il buono è pari al 100 per cento della spesa da sostenere ed è riconosciuto, comunque nel limite massimo di valore in misura pari a 60 euro per ciascun beneficiario per l’acquisto, effettuato entro il 31 dicembre 2022, di un solo abbonamento, annuale, mensile, o relativo a più mensilità…».

Loading...

Tale disposizione poteva portare a ipotizzare che ogni persona avrebbe potuto avere un solo bonus per un solo abbonamento, quest'ultimo di validità di uno o più mesi o un anno.

I chiarimenti del Ministero

Una Faq, datata 5 settembre, pubblicata sul sito internet da utilizzare per richiedere il bonus (https://www.bonustrasporti.lavoro.gov.it/), afferma che «è possibile effettuare una richiesta al mese e pertanto nei mesi successivi, qualora ci sia ancora dotazione finanziaria, effettuare ulteriori richieste per l'importo massimo di euro 60,00».

Quindi la Faq dà il via libera a più richieste da parte della stessa persona, ma il limite di 60 euro avrebbe potuto essere inteso quale soglia massima a individuo. Ad esempio, a fronte di un abbonamento mensile, e relativo bonus, da 40 euro per settembre, a ottobre si sarebbe potuto richiedere un nuovo bonus da 20 euro.

Il 1° ottobre, il ministero del Lavoro ha annunciato che a settembre sono stati emessi oltre un milione di voucher e che «da oggi (cioè dall'inizio del mese in corso, ndr) è possibile richiedere nuovamente il bonus per abbonamenti mensili, per chi ne abbia già utilizzato uno nel mese di settembre o per abbonamenti annuali per coloro che non ne abbiano fatto ancora richiesta nel mese scorso». La struttura di supporto del ministero del Lavoro, contattata ieri dal Sole 24 Ore, ha confermato che «può essere chiesto un bonus ogni mese dal valore di euro 60,00». Opzione effettivamente percorribile, come da noi verificato.

Le conseguenze

Una buona notizia per alcuni beneficiari, meno per altri. Infatti chi ha ottenuto il bonus per un abbonamento mensile a settembre, ora lo può richiedere nuovamente, arrivando a cumulare un risparmio di spesa fino a 120 euro. E, se rimarranno ulteriori fondi, aggiungerà un abbonamento a novembre e poi a dicembre. Chi ha acquistato l'abbonamento annuale a settembre, temendo che si sarebbero esauriti i fondi a disposizione, ha risparmiato al massimo solo 60 euro, perché ormai è coperto per dodici mesi. Con il senno di poi, avrebbe fatto meglio ad acquistare con il bonus un primo abbonamento mensile e ora con altri 60 euro prendere l'annuale o continuare ad acquistare il mensile.

Il voucher potrà essere chiesto fino a dicembre o a esaurimento dei fondi disponibili, ora portati a 190 milioni di euro dopo i rifinanziamenti a opera dei decreti legge Aiuti-bis e Aiuti-ter.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti