ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùin coda su internet

#BonusBici, sui social la rabbia degli utenti per il click day

Punte superiori al mezzo milione di persone nella coda virtuale per il buono mobilità messo a punto dal Governo che ha stanziato 215 milioni di euro in questa operazione

di Marco lo Conte

E' il click day per il bonus mobilità, rimborsi fino a 500 euro

2' di lettura

Ci sono i disillusi e gli inviperiti. Gli arrabbiati, chi si stupisce della lentezza del click day per il bonus bici e chi usa le armi dell’ironia per spirito di sopravvi venza digitale. Dalle 9 del mattino centinaia di migliaia di italiani si sono messi in coda digitale in attesa di veder processata la propria domanda per ottenere il bonus bici o bonus mobilità. Un affollamento motivato dal rischio che finiscano le risorse messe a disposizione dell’Esecutivo per chi intende acquistare una bicicletta o un monopattino elettrico. Ore e ore di attesa davanti a uno schermo, che talvolta segnala il crollo della connessione. E quando invece funziona, segnala il numero di persone che ci precedono nella coda. Un numero che ha superato in alcuni momenti il mezzo milione di aspiranti fruitori del bonus.

In bilico tra sopportazione e ironia, rabbia e richiesta di innovazione, i potenziali beneficiari del bonus mobilità si sono sfogati con migliaia di commenti sui social, sottolineando l’inadeguatezza di uno strumento come il click day per la distrubuzione dei bonus. In particolare il nostro account Twitter ha chiamato a raccolta le lamentele degli utenti:

Loading...

La cronaca della giornata è simile per molti utenti, con differenti gradi di arrabbiatura:

Al centro della polemica, in particolare, la difficoltà di “dialogo” tra i vari soggetti coinvolti nella filiera digitale dell’operazione. Circostanza sottolineata anche da chi è riuscito nell’intento di incassare il bonus:

Tra chi ha trascorso buona parte della giornata a guardare il video, aspettando il via libera per il bonus mobilità, un po’ di ironia - a volte un po’ amara - si rivela uno strumento straordinariamente utile:

Ma poi, c’è anche chi ce l’ha fatta. E lo confessa, quasi con stupore....

E c’è chi mastica amaro

Ciò che ha colpito molti utenti è la replica delle modalità analogiche di erogazione del servizio in modalità digitale. Con inevitabile (?) crash del sito, analogamente a quanto accaduto il primo aprile scorso, in occasione dell’erogazione da parte dell’Inps del bonus 600 euro. La community dei lettori del Sole 24 Ore si ritrova sui social a richiedere un cambio di passo rispetto alla forma click day: una «lotteria» che vede vincitrice la casualità o, in subordine, l’adeguata connessione di casa e che poco ha a che vedere con adeguate forme di ripartizione delle risorse. Su questo punto sono piovute via social le critiche più dure:

Con inevitabili considerazioni da parte di questo utente:

A rassicurare gli utenti in fila ad attendere il proprio turno digitale, la “torta” che sull’homepage del sito www.bonusmobilita.it rende noto quanta parte del bonus è stato erogato e quanto invece resta da erogare: a otto ore dal via dell’operazione i cinque sesti del budget di 215 milioni di euro erano ancora da distribuire. Un messaggio volto a disincentivare gli aspiranti acquirenti di bici a seguire la logica del click day e ad aspettare magari qualche ora, se non domani. Difficile dire quanti abbiamo seguito questo consiglio “subliminare”, ma vista la coda protratta nella serata del 3 novembre, c’è da ritenere che per molti l’invito sia caduto nel vuoto.

Riproduzione riservata ©
  • Marco lo Conteresponsabile social media editor

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Inglese, francese, spagnolo

    Argomenti: social media, digital journalism, risparmio, previdenza, finanza comportamentale, educazione finanziaria

    Premi: Premio Federchimica "Per un futuro intelligente", 2001; Premio PrevAer 2019 per l’impegno a favore della cultura Previdenziale & Finanziaria

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti