matricole

Boom di Arterra Bioscience all’esordio sull’Aim, +32%

L’azienda è specializzata in ricerca e sviluppo nell'ambito delle biotecnologie. L’ad Gabriella Colucci: «Abbiamo riscosso interesse perché la nostra è una storia abbastanza semplice, molto spontanea. C’è entusiasmo»


default onloading pic
Gabriella Colucci, ad di Arterra Bioscience

2' di lettura

Exploit all'esordio sull'Aim Italia per Arterra Bioscience, azienda specializzata in ricerca e sviluppo nell'ambito delle biotecnologie: il titolo non è entrato in contrattazione per lungo tempo e poi ha chiuso con un roboante +32,69% a 3,45 euro. La società ha raccolto circa 5,7 milioni in fase di collocamento ottenendo una domanda di titoli superiore di circa 7 volte il quantitativo offerto. Una storia positiva che riporta un po’ di sereno in un listino scosso dalla vicenda Bio-on.

Nell'ambito dell'operazione, Intercos, primario operatore nel settore della cosmetica, è entrato nel capitale di Arterra come anchor investor con una partecipazione di circa l'8,8%. Il flottante è pari al 22,4% del capitale sociale della società. Ai prezzi del collocamento, la capitalizzazione era pari a 17 milioni.

«Sono contenta, perché mi sembra che il messaggio sia stato recepito come io speravo fosse recepito: quello, cioè, di una società di ricerca che può essere spunto e stimolo per tanti altri, per rinforzare il territorio, per rinnovare, per crescere». Gabriella Colucci, amministratore delegato di Arterra Bioscience, ha commentato così con Il Sole 24 Ore Radiocor l'exploit del debutto in Borsa. «Abbiamo riscosso interesse - ha aggiunto l'imprenditrice napoletana - perché la nostra è una storia abbastanza semplice, molto spontanea».

Quanto agli investitori, Colucci ha parlato di un rapporto «molto empatico e di fiducia. All'interno dell'azienda - ha concluso - questo ha portato e porterà a progressi enormi, perché tra i nostri ricercatori e addetti c'è molto entusiasmo».

Arterra Bioscience vanta, si legge sul sito, «un consolidato know-how in biologia molecolare, cellulare e biologia delle piante ed una vasta esperienza nell'identificazione di molecole attive. Studiando i meccanismi di trasduzione del segnale in piante, animali e cellule umane, Arterra identifica e caratterizza nuovi composti attivi con potenziali applicazioni industriali». Le aree di ricerca sono l’agricoltura, la cosmetica e la nutraceutica, disciplina che indaga composizione e principi attivi degli alimenti in grado di offrire effetti positivi per la salute, la prevenzione e il trattamento delle malattie.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...