ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFormazione

Boom di iscritti agli Its in Lombardia: +140% in 4 anni

La formazione offerta dagli Istituti Tecnici Superiori aiuta a entrate nel mondo del lavoro e gli studenti nella regione sono arrivati a quasi 5mila, circa un quarto di tutti quelli in Italia. La Lombardia è prima per il numero di istituti sul suo territorio con 25 Fondazioni sulle 120 italiane

di Flavia Carletti

(Shutterstock)

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Per prepararsi all’ingresso nel mondo del lavoro in una serie di ruoli tecnici chiave specializzati sono attivi in Italia dal 2010 gli Its, Istituti Tecnici Superiori. Si tratta di scuole di alta tecnologia strettamente legate al sistema produttivo, per formare tecnici superiori in aree strategiche per lo sviluppo economico e la competitività in Italia. In Lombardia ci sono 25 Fondazioni Its attive con 199 percorsi: è la regione italiana con la più alta presenza di questo tipo di scuole (in Italia sono 120 in totale secondo l’ultimo aggiornamento di aprile 2022), e di percorsi. I corsi biennali (o in alcuni casi triennali) in Lombardia sono frequentati da quasi 5mila studenti, sui circa 19mila in tutta Italia. Possono accedere agli Its, previa selezione, i giovani e gli adulti in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore e coloro che siano in possesso di un diploma quadriennale di istruzione e formazione professionale e che abbiano frequentato un corso annuale integrativo di istruzione e formazione tecnica superiore. I programmi sono strutturati in maniera da dare agli studenti sia preparazione teorica (il 70% delle lezioni si svolge in aula) sia pratica (il 30% della durata del corso è trascorso in azienda). E comunque il contatto con le imprese e la produzione è diretto anche in aula: il 50% dei docenti proviene dal mondo del lavoro.

Gli iscritti sono passati da 2mila a quasi 5mila

In Lombardia, grazie anche all'importante impegno che la Regione ha impiegato in questo settore fin dagli inizi, la crescita negli ultimi anni del numero degli studenti è stata altissima. Nel 2018, gli iscritti agli Its erano 2.000, oggi sono quasi 5mila. In quattro anni l’aumento è stato del 140 per cento. Solo nell’ultimo anno i corsi sono passati da 142 a 199 (+40%) e gli studenti da 3.400 a 4.800 (+41%). Inoltre, i percorsi stanno ottenendo un tasso di inserimento lavorativo dell’82% di media a 12 mesi dal diploma con punte fino al 94 e 97 per cento. Gli Its offrono formazione in 6 aree considerate strategiche per lo sviluppo economico: efficienza energetica; mobilità sostenibile; nuove tecnologie della vita; nuove tecnologie per il Made in Italy; tecnologie dell’informazione della comunicazione; tecnologie innovative per i beni e le attività culturali – turismo. Inoltre, gli Its sono strutturati come Fondazioni di partecipazione, un tipo di ente privato usato dagli enti pubblici per realizzare attività di pubblica utilità insieme ai privati. Al termine del percorso formativo, il titolo rilasciato è il diploma di Tecnico Superiore, che permette anche l’accesso ai concorsi pubblici.

Loading...

Le altre iniziative dell'assessorato Formazione e Lavoro

Gli Istituti Tecnici Superiori fanno parte dell’impegno della Regione Lombardia per l’occupazione e l’istruzione, che vede l’assessorato Formazione e Lavoro attivo anche su altre misure. In particolare, per rispondere al mismatch tra offerta di lavoro e competenze è stata messa in campo l’iniziativa “Formare per Assumere”, che prevede per lee aziende Lombarde, per ogni persona assunta, la possibilità di richiedere e ottenere un incentivo occupazionale e, in aggiunta, un voucher da spendere in percorsi formativi. Il valore del bonus occupazionale varia da 4mila a 8mila euro, in base al lavoratore assunto. Il valore del bonus aumenta se l’azienda assume lavoratori over 54 e cresce ulteriormente se ad essere assunta è una donna. Altra misura è “Formazione Continua”, bando con cui la Regione Lombardia mette a disposizione voucher del valore massimo di 2mila euro per percorsi di up skilling e re skilling per i lavoratori.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti