ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùinvestimenti

Boom del private equity in Europa, l’ alternativa alle Borse

Con oltre 500 miliardi di masse sovrasta gli altri illiquidi. Tra le opzioni finali di questa strategia portare nuove aziende sui listini

di Andrea Gennai e Lucilla Incorvati


Equity: mercati emergenti sorpresa del secondo semestre

3' di lettura

I tassi a zero spingono gli asset illiquidi nel Vecchio Continente. L’ultima conferma arriva dal rapporto annuale “Alternatives in Europe”, realizzato in partnership con Amundi. L'industria degli asset alternativi continua a crescere con masse complessive per 1.620 miliardi di euro (a giugno 2018), in crescita di 300 miliardi in tre anni.

È un mondo molto variegato che al suo interno comprende categorie che vanno dagli hedge funds alle infrastrutture e fino all’immobiliare passando per il private dept.

LE MASSE DEGLI ALTERNATIVE

Patrimoni amministrati in Europa. In miliardi di euro

LE MASSE DEGLI ALTERNATIVE

La corsa del private equity
Gli hedge fund continuano a rappresentare la parte più ampia del mercato degli investimenti alternativi europei (608 miliardi di euro), ma le masse nell'industria sono diminuiti negli ultimi 12 mesi lasciando spazio al private equity che potrebbe diventare l'asset class più consistente nell'area (559 miliardi di euro). Uno degli obiettivi di questa strategia è portare nuove aziende sui listini. Il net cash flow degli investimenti in private equity continua a essere positivo dal 2013. I buy out rappresentano la voce preponderante delle operazioni in questo segmento. Il 2018 è stato un anno record per la conclusione di accordi di private capital, con transazioni che hanno superato i 374 miliardi di euro.

PRIVATE EQUITY & VENTURE CAPITAL IN EUROPA

(Fonte: Preqin Pro)

PRIVATE EQUITY & VENTURE CAPITAL IN EUROPA
INVESTIMENTI IN VENTURE CAPITAL IN EUROPA

(Fonte: Preqin Pro)

In crescita il private debt
Anche i l segmento del private debt mostra segni di dinamismo . Il valore delle operazioni nel 2018 e nel primo trimestre del 2019 ha superato i 13 miliardi di euro, con una netta preponderanza del Regno Unito. In termini aggregati il canale più utilizzato è quello del direct lending, cioè di erogazione diretta di credito alle aziende da parte di soggetti non bancari.

FONDI DI PRIVATE DEBT

Debito privato in Europa (Fonte: Preqin Pro)

FONDI DI PRIVATE DEBT

Gli hedge fund perdono smalto
I fondi restano ancora vetta a tutte le categorie degli alternative ma stanno rallentando anche perché gli ultimi trimestri sono stati non troppo entusiasmanti dal lato delle performance. Ad esempio nel trimestre 2019 i fondi sono stati nettamente battuti dall’indice Eurostoxx 50. I fondi con sede in Europa hanno registrato pesanti deflussi (-22 miliardi di dollari nell’ultimo trimestre dello scorso anno)  soprattutto sulla scia del crollo azionario di fine 2018.

HEDGE FUNDS IN EUROPA

HEDGE FUNDS IN EUROPA

Immobiliare
Nel complesso, le prospettive per il settore immobiliare europeo
restano positive anche se il settore ha risentito dell’effetto Brexit e del drastico ridimensionamento del mercato anglossassone. Tuttavia, l’effetto combinato del mercato britannico e di quello dell'Europa occidentale,
aumentato ogni anno dal 2015, ha portato ad un record di 86 miliardi di euro nel 2017. Secondo gli esperti, guardando avanti, l’ incertezza
continuerà a fare presa sul mercato immobiliare del Regno Unito
finché durerà il processo Brexit. Proprio per questo sono ipotizzabili maggiori investimenti in altri contesti europei.

IMMOBILIARE

IMMOBILIARE

La scommessa delle infrastrutture
Gli investimenti nel campo delle infrastrutture (non quotate) hanno superato nel 2018 i 100 miliardi euro, in termini di deal annui. Il settore delle energie rinnovabili resta l’ambito delle mercato delle infrastrutture ad attrarre maggiore interesse dal lato delle operazioni concluse. In termini di raccolta fondi, nel 2018 è stata raggiunta la cifra record di 31 miliardi di euro e 18 miliardi sono già stati messi al sicuro nel primo trimestre del 2019.

LE INFRASTRUTTURE IN EUROPA

LE INFRASTRUTTURE IN EUROPA

Il ruolo guida Uk e il peso dell’Italia
Il mercato degli asset alternative ha come epicentro la Gran Bretagna, nonostante Brexit. Con quasi mille miliardi di euro, Londra rappresenta il 54%  di tutti gli asset gestiti in Europa. L’Italia si trova a debita distanza in questo mercato con 27 miliardi di asset: il private equity e il venture capital la fanno da padrona. L’87% degli operatori è attivo in quest’ultimo segmento di mercato.


Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...