ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAree interne

Borghi, la startup che scommette sull’impatto del turismo rurale

SharryLand premiata dal Pnrr per progetti culturali in tre comuni. E cresce con l’ingresso della Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore

di Alessia Maccaferri

3' di lettura

Che l'Italia possa vivere di turismo e cultura lo si dice da anni. Ma pochi ci credono davvero. La startup SharryLand lo ha scritto nello statuto della società benefit che intende sviluppare una economia territoriale attivata dal turismo sostenibile con impatto nelle aree interne del paese. La startup ha messo in piattaforma e app una Mappa nazionale del patrimonio culturale e naturalistico diffuso e coinvolge le comunità locali per creare rete e sviluppo. Ora cresce con il sostegno in equity della Fondazione Social Venture Giordano Dell'Amore.

La valorizzazione delle aree interne

«Quasi cinque anni fa prendemmo coscienza del fatto che mancasse una app dedicata alle aree interne con itinerari storico-culturali e abbiamo ritenuto che, nella prospettiva dell'Agenda 2030, il turismo sostenibile, autentico e centrato sulle comunità locali potesse dare soddisfazione» racconta Luigi Alberton, fondatore di SharryLand. E ora arrivano le conferme di quanto quella intuizione fosse lungimirante. Assieme ai Comuni di Riace, Scilla e Rapone, la startup ha costruito un progetto di rigenerazione del territorio che è stato premiato per complessivi 5 milioni di euro dal Pnrr, missione dei borghi del Ministero della Cultura.

Loading...

«Si tratta di mettere a pieno valore il patrimonio culturale diffuso, di costruire una visione prospettica di economia sostenibile che crei impatti in termini di occupazione e destagionalizzazione turistica e di valorizzazione delle filiere corte e che spinga la transizione digitale degli attori economici. Insomma non una somma di servizi ma una visione complessiva di sistema» aggiunge l’imprenditore padovano.

Servizi e accordi con le istituzioni

Dal punto di vista della sostenibilità economia la startup si basa su due pilastri. Il primo è rappresentato da progetti con consorzi, Comuni, Regioni (Friuli-Venezia Giulia, Marche). Il secondo sui servizi: gli operatori economici pagano un abbonamento annuale di 50 euro per godere dei servizi della piattaforma e una fee del 5% sul valore delle transazioni.

All'utente - residente o viaggiatore - SharryLand offre ispirazioni per organizzare il proprio tempo libero e le vacanze, verso mete ed esperienze al di fuori dei circuiti turistici tradizionali, dando valore ai luoghi meno conosciuti del nostro Paese. La Mappa delle Meraviglie è pubblica e liberamente consultabile senza obbligo di registrazione; mediante registrazione gratuita, invece, gli utenti possono entrare attivamente nella Community – divenendo “Sharrylander” -, trovando ispirazioni “su misura”; utilizzare gli strumenti social per condividere Meraviglie, foto e commenti, incontrando persone affini; accedere a servizi utili nelle vicinanze. L'utente può, così, essere al tempo stesso fruitore e fornitore di contenuti, contribuendo attivamente alla crescita della “Mappa”.

Ogni “Meraviglia” - grazie a un sistema di geolocalizzazione - diventa aggregatore dinamico di contenuti, raccogliendo intorno a sé bellezze e attrazioni nelle vicinanze. Tale sistema consente a SharryLand di fungere da rete e punto di incontro tra individui, luoghi e attività, superando la scarsa visibilità e la frammentazione dei numerosi siti web e app locali dedicati alla promozione di singoli luoghi turistici, per dare vita a un ecosistema di relazioni tra gli utenti.

Il sostegno della finanza di impatto

«Abbiamo deciso di supportare SharryLand, come primo investimento realizzato nell'ambito del programma “Impact4Art”, per il suo obiettivo di valorizzare il patrimonio culturale e naturale italiano secondario. Aggregando all'interno di una piattaforma user-friendly una community di viaggiatori, operatori ed enti locali interessati alla visita e alla promozione di mete, esperienze ed eventi locali, SharryLand offre un'opportunità di crescita concreta del settore turistico e rappresenta un volano di sviluppo economico sostenibile, fungendo da attivatore di nuove relazioni, a beneficio dei territori e delle comunità» ha dichiarato Marco Gerevini, Consigliere di amministrazione della Fondazione Social Venture Gda.


Riproduzione riservata ©

  • Alessia MaccaferriCaposervizio Nòva 24 - Il Sole 24 Ore

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: italiano, inglese

    Argomenti: innovazione sociale, impact investing, filantropia, fundraising, smart cities, turismo digitale, musei digitali, tracciabilità 4.0, smart port

    Premi: Premio Sodalitas (2008), premio Natale Ucsi (2006), European Science Writer Award (2010)

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti