affari «no euro»

Borghi vende i Btp e guadagna il 25% grazie alla caduta del governo

Borghi (Lega) a fine settembre 2018 aveva comprato Btp con i rendimenti al 3,15% e li ha venduti un anno dopo, con lo spread in picchiata e i rendimenti sotto l'1%


Borghi: liberare risorse per contrastare conflitti generazionali

1' di lettura

Il leghista Claudio Borghi ha realizzato un profitto del 25% con la caduta del suo leader Matteo Salvini e del governo gialloverde, vendendo titoli di Stato sulla scia del crollo dello spread. A calcolarlo, partendo da un tweet dell'economista e presidente della Commissione Bilancio della Camera, è l'agenzia Bloomberg che ricostruisce la vicenda.

GUARDA IL VIDEO - Il programma M5S-Pd, dal salario minimo allo stop agli aumenti Iva

Borghi, ex trader, a fine settembre 2018 aveva comprato Btp con i rendimenti al 3,15% e li ha venduti un anno dopo, con lo spread in picchiata e i rendimenti sotto l'1%. «Quasi un anno dopo ho venduto i titoli di Stato che avevo comperato», ha annunciato in un tweet. Bloomberg gli ha fatto i conti in tasca e calcolato un guadagno di circa il 25%. Interpellato dall'agenzia Borghi ha anche confermato che il ritorno è stato di circa il 25%, sfidando lo scetticismo degli investitori che avevano scommesso
contro gli asset italiani.

GUARDA IL VIDEO - Politica e satira: la crisi vista dal web

«L'allarmismo che hanno creato quando siamo stati al governo è stato assurdo», ha detto Borghi. E così «l'Euroscettico numero uno in Italia ha realizzato sostanziosi profitti con la scommessa sbagliata di Salvini», titola l'agenzia americana nel suo articolo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...