LA CARRIERA

Borrelli, l’uomo del bollettino delle 18 che sogna i trattori

Dopo i terremoti in Centro Italia ora la sfida Covid per il capo della Protezione Civile. L'ex braccio destro di Bertolaso è uomo concreto con la passione per la campagna

di Gerardo Pelosi

default onloading pic
Angelo Borrelli coordina il lavoro della Protezione Civile per fronteggiare la pandemia Covid 19 nel Paese esplosa il 21 febbraio. Ogni giorno comunica agli italiani alle ore 18 i dati sull'andamento dei contagi , delle morti e delle guarigioni.

Dopo i terremoti in Centro Italia ora la sfida Covid per il capo della Protezione Civile. L'ex braccio destro di Bertolaso è uomo concreto con la passione per la campagna


4' di lettura

Quasi una premonizione. Medico è Guido Bertolaso, quello che lui definisce sempre “il mio maestro” e medici erano anche i santi Cosma e Damiano che hanno dato il nome al piccolo comune di 7mila anime in provincia di Latina dove è nato 56 anni fa. Ma che lui, Angelo Borrelli, una formazione tutta legale ed economica, si sarebbe dovuto occupare di questioni sanitarie una volta giunto alla guida, tre anni fa, della Protezione civile questo proprio non l'aveva messo nel conto. Terremoti, inondazioni, catastrofi naturali, anche grandi eventi come il G8 dell’Aquila del 2009, tutto gli era diventato più o meno congeniale e su quelle materie aveva maturato una buona esperienza sul campo. Ma pandemie proprio no, quelle gli mancavano. Eppure, con la caparbietà e la tenacia che tutti ormai gli riconoscono si è adattato ai nuovi tempi ed è diventato, da un mese e mezzo a questa parte, l'uomo del bollettino giornaliero delle 18. Un burocrate riservato e di poche parole ma molto legato alle tradizioni contadine della sua terra, quella che ancora coltiva nel tempo libero.

ANGELO BORRELLI PROTEZIONE CIVILE 2020-04-24 13:31:01 ILSOLE24ORE QUOTIDIANO 24 DORSO CENTRO - MONTAGGIO FOTO

Parole di apprezzamento sul suo conto le pronuncia il sindaco di Santi Cosma e Damiano, Franco Taddeo per il quale Angelo ha conservato tutto l'amore per la sua terra d’origine tanto che, una volta finita l’emergenza, riceverà quasi certamente la cittadinanza onoraria dal Comune. Molto legato alle strutture del volontariato e dell'associazionismo locale è considerato persona leale e meticolosa. Non certo uno “squalo”. E in acque pericolose si è dovuto spesso muovere già sette anni dopo l'inizio della sua attività alla Protezione civile nella responsabilità di coordinatore dell'ufficio di amministrazione e bilancio di Bertolaso fino ad essere sfiorato dall’indagine della Corte dei Conti per danno erariale nella vicenda G8 dell'Aquila. Ma di quel periodo Borrelli non rinnega nulla. Qualche settimana fa, quando Bertolaso è stato nominato consulente del governatore della Lombardia Fontana per la costruzione del nuovo ospedale in Fiera, Borrelli si è detto pronto a lavorare nuovamente insieme al suo ex capo. «Lui mi ha insegnato tutto – ha confessato ai suoi amici - se devo ringraziare qualcuno per dove oggi sono è proprio Bertolaso».

GIUSEPPE CONTE NELLE ZONE TERREMOTATE DEL CENTRO ITALIA ANGELO BORRELLI, PROTEZIONE CIVILE. 2020-04-24 13:31:03 ILSOLE24ORE QUOTIDIANO 24 DORSO CENTRO - MONTAGGIO FOTO

Poi, più recentemente, le sfide dei terremoti del 2012 in Emilia e del 2016 in Centro Italia. Nel 2010 diventa vice capo dell'area tecnica della Protezione civile e dal 2011 vicecapo della Protezione civile. Poi nell’agosto 2017 a seguito dell'abbandono dell’incarico da parte deli Fabrizio Curcio diventa capo del Dipartimento della Protezione civile, scelta quasi naturale anche se alla poltrona di Curcio aspiravano anche altri dirigenti come Agostino Miozzo, direttore generale e Luigi D'Angelo direttore operativo. Saranno loro due, alla fine di marzo, ad ottenere un po’ di visibilità gestendo la conferenza stampa delle 18 in assenza di Borrelli che si era messo in autoisolamento per febbre e temendo il contagio da Covid 19 che aveva già colpito 12 funzionari della Protezione civile. Ma se con Miozzo e D’Angelo la collaborazione è quotidiana Borrelli non ha affatto vissuto bene la nomina di Domenico Arcuri a commissario straordinario. Nel decreto “Cura Italia” i compiti conferiti all’amministratore delegato di Invitalia erano molto ampi e il ruolo di Borrelli rischiava di rimanere troppo compresso. La parola dimissioni pare sia stata, a un certo punto, pronunciata anche se è sempre stato smentito. La questione rientra quando l’ultima versione del Dpcm prevede che il compito di Arcuri «si svolgerà in raccordo con il capo del Dipartimento della Protezione civile, avvalendosi delle sue componenti e delle strutture operative del servizio nazionale, nonché del comitato tecnico scientifico costituito presso detto dipartimento». E così il ruolo di Borrelli è salvo.

Ma un’altra tegola ha sfiorato il capo della Protezione civile dopo che l’Espresso ha accusato Borrelli di avere affidato all'intermediazione di piccole aziende l'acquisto di 5 milioni di mascherine provenienti dall'India seguendo i canali di una «lobby politica dei grandi eventi di Roma fatta di piccole srl e amicizie che danno curriculum con un deus ex machina invitato agli appalti che si chiama Fabrizio Macchia, 58 anni, amico fraterno e socio in affari del gentiluomo del papa Francesco Carducci, per anni capogruppo laziale dell’Udc». Accuse respinte da Borrelli che ricorda come i suoi uffici hanno «lavorato senza sosta per individuare e reperire, nel rispetto delle procedure consentite dalle norme, la quantità maggiore di dispositivi e materiali sanitari per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, in un contesto caratterizzato da una carenza generalizzata di prodotti che coinvolge il mercato italiano ed estero».

Nel frattempo Borrelli spera che la pandemia finisca presto. Il suo sogno, confessa a chi lo conosce, è di tornare presto a potare i suoi ulivi a Santa Cosma e Damiano e curare la terra del suo orto in sella a uno dei trattori superaccessoriati di cui va molto fiero perché dice «c'è chi si compra le barche, io mi compro i trattori».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...