ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Borse prudenti, l'economia preoccupa. Sale il Nasdaq, attesa per conti Nvidia

Deludono i Pmi europei e quelli americani: attesa per le indicazioni che i banchieri centrali daranno dal simposio di Jackson Hole. Titoli tech sotto i riflettori, a Piazza Affari utility sul podio. Euro pareggia col dollaro, petrolio in calo e gas sotto i 40 euro

di Chiara Di Cristofaro

Le borse salgono? Ecco perché (per ora) è solo un rimbalzo

5' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Attesa e cautela sono le parole d'ordine sui listini azionari: attesa per l'avvio del simposio dei banchieri centrali di Jackson Hole e per la pubblicazioni dei numeri del colosso dei semiconduttori Nvidia dopo la chiusura di Wall Street. Cautela, soprattutto in Europa, dopo i dati sui Pmi che mostrano che anche il settore servizi è in difficoltà. In questo contesto, dopo una mattinata vivace hanno prima frenato e poi ripreso fiato insieme a Wall Street le Borse europee e i principali indici del Vecchio Continente, che chiudono così la giornata in cauto rialzo: prudente il CAC 40 di Parigi, meglio il DAX 40 di Francoforte, fermo l'IBEX 35 di Madrid, bene il FT-SE 100 di Londra e l'AEXdi Amsterdam, in positivo il FTSE MIB di Piazza Affari.

Wall Street in rialzo: Nasdaq in luce in attesa conti Nvidia

Si muove in rialzo Wall Street dopo la seduta prevalentemente in calo della vigilia. A fine giornata la Borza di New York ha chiuso a +0,49% (Dow Jones) a 34.457,06 punti. L’S&P 500 ha chiuso in progressione dell’1,11% a 4.436,22 punti mentre il Nasdaq ha guadagnato l’1,59% a 13.721,03 punti. Gli occhi sono tutti puntati sul simposio di Jackson Hole della Federal Reserve con il numero uno della banca centrale Usa, Jerome Powell, che parlerà venerdì 25 agosto. Molti analisti si aspettano che rafforzi il messaggio che le decisioni della Fed continueranno a dipendere dai dati. E l'ultimo dato sui Pmi potrebbe dare un segnale per una pausa alle politiche monetarie restrittive: l'attività manifatturiera negli Usa è peggiorata ad agosto, deludendo le stime (da 49 a 47 punti). Attenzione sempre alta al comparto tecnologico, nel giorno degli attesissimi numeri di Nvidia Corp che nella seduta di martedì ha aggiornato i massimi storici per chiudere poi in calo. Le azioni sono in rialzo di oltre il 200% da inizio anno, grazie all'entusiasmo e alle prospettive sull'intelligenza artificiale. Il settore è in fermento anche in seguito all'annuncio del prossimo sbarco al Nyse di Arm Holdings, con quella che è destinata a diventare la più grande Ipo dell’anno negli Stati Uniti. Cautela sul settore retail e sulle banche, dopo il taglio di rating da parte di S&P's su molti istituti.

Loading...

Tech sotto i riflettori in Europa

Si guarda quindi ai risultati trimestrali di Nvidia Corp, che sta vivendo mesi di grande entusiasmo, dopo aver cavalcato il trend dell'intelligenza artificiale, riuscendo ad arrivare a una capitalizzazione di mille miliardi di dollari. Nell'attesa, è stato volatile e sotto i riflettori in Europa il comparto dei semiconduttori. Stmicroelectronics ha chiuso piatta dopo aver toccato un minimo a 42,205 euro, dopo aver passato gran parte della mattina in terreno positivo e aver raggiunto un massimo a 43,99 euro. A Francoforte attenzione a Infineon Technologies e ad Amsterdam ad Asml, Asm e Be Semiconductor . Intanto il produttore di chip Analog Devices ha ammonito su un rallentamento della domanda, che partito a inizio anno sta accelerando e, secondo il ceo della società Vincent Roche, è dovuto al fatto che i clienti stanno riorganizzando le loro scorte di magazzino di fronte al peggioramento del quadro economico internazionale.

A Milano bene le utility, vendite su Unipol e Mps

A Piazza Affari, tra i titoli del Ftse Mib, forte progresso per Erg dopo i dati sulla produzione di energia che ha visto salire soprattutto quella da fonti rinnovabili. Nel comparto bene anche A2a, Hera ed Enel in una giornata positiva in tutta Europa per le utility e con quelle italiane che proseguono il tono positivo della vigilia dopo che il Governo ha escluso misure simili alla tassa extra profitti per altri settori oltre a quello bancario. Sottotono al contrario i petroliferi col calo del greggio: deboli Tenaris, Saipem ed Eni. Segno meno per Unipol che viaggia in coda al segmento principale dopo il taglio di rating da 6,35 a 5,60 euro di Kepler Cheuvreux, con il giudizio che passa a hold da buy. Tra le banche generalmente deboli, le vendite si concentrano soprattutto su Banca Mps. Tra i titoli minori, buon rialzo per Fila con la controllata indiana che si quoterà nel Paese asiatico.

Eurozona: Pmi servizi in contrazione, cala indice composito

Ad agosto nell'Eurozona migliora ma resta in contrazione l'attività manifatturiera, mentre i servizi segnano il primo calo dal dicembre 2022, scendendo sotto quota 50 punti. In particolare l'indice Pmi preliminare, calcolato da Ihs Markit, ad agosto sale a 43,9 punti dai 42,7 punti di luglio; l'indice dei servizi scende da 50,9 a 48,3, al minimo da 30 mesi. L'indice composito, sintesi dei due indici, scende dai 48,6 di luglio a 47 punti, il minimo da 33 mesi. Risultati sotto i 50 punti indicano una decrescita dell'attività economica.

«I dati hanno rivelato un Pmi manifatturiero molto debole - commenta Tomasz Wieladek, Chief European Economist di T. Rowe Price - sebbene sia leggermente migliorato rispetto al mese precedente. Ciò è dovuto all'allentamento delle catene di fornitura a fronte dell'indebolimento della domanda di manufatti in tutto il mondo». Fino ad oggi, spiega, la tenuta del Pmi dei servizi, rispetto alla debolezza del settore manifatturiero, aveva fatto sperare in un atterraggio morbido dell'area euro, nonostante la stretta monetaria della Bce. «Ma il calo del Pmi dei servizi conferma che l'area euro sta scivolando verso la recessione», conclude.

Euro a minimi da oltre 2 mesi sul dollaro, poi recupera

L'euro aggiorna i minimi della vigilia ma poi approfitta del Pmi americano che ha deluso le attese e recupera terreno. La moneta unica, già ai minimi sul dollaro alla vigilia da metà giugno, è tornata a scendere ai minimi da oltre due mesi verso il biglietto verde con un minimo toccato a 1,08118 dollari.A pesare i dati europei Pmi servizi e manifatturiero, con il Pmi composito di agosto calato a 47 punti da 48,6, ben al di sotto delle attese. Ma la delusione per il Pmi americano ha favorito il recupero della divisa unica.

«Il calo del Pmi europeo riflette la debolezza del manifatturiero che sta coinvolgendo anche il settore dei servizi - commentano gli analisti di Unicredit - con l'attività in contrazione per la prima volta dal dicembre 2022». A livello nominale, proseguono, «il Pmi composito è coerente con una lieve diminuzione della crescita del Pil a metà del terzo trimestre».

Gas torna sotto 40 euro ad Amsterdam

Torna sotto i 40 euro al megawattora il prezzo del gas ad Amsterdam. Dopo due sedute di rialzi, sulle preoccupazioni per possibili ripercussioni sul mercato dai minacciati scioperi in alcuni impianti in Australia,scende sotto i 40 euro. Intanto, in Australia sono in corso i colloqui tra i sindacati e i dirigenti di Woodside, che gestisce il più grande impianto di GNL australiano. Sul tavolo le retribuzioni e le condizioni di lavoro all'impianto.

Spread con Bund poco mosso a 165 punti, rendimento giù

Chiude la giornata poco mosso lo spread tra BTp e Bund, sul mercato secondario Mts dei titoli stato europei dove si è registrato un forte calo dei rendimenti su tutte le scadenze. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005518128) e il titolo tedesco di pari durata ha terminato la giornata a 165 punti base, in frazionale calo dai 166 punti del closing di ieri. Scende fortemente il rendimento del titolo italiano sulla scadenza di 10 anni, indicato in chiusura al 4,17% dal 4,32% dell'ultimo riferimento della vigilia.

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave del giorno? Appuntamento quotidiano con la redazione Finanza e Risparmio che cura il podcast quotidiano “Market mover”. Ascolta il podcast
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti