ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBorsa e industria

Borsa: Interpump spicca con un +6% dopo annuncio acquisizione di asset nell'oleodinamica

di Eleonora Micheli

2' di lettura

Interpump Group scatta a Piazza Affari, arrivando a guadagnare oltre sei punti, mentre il FTSE MIB è poco mosso, all’indomani dell’annuncio (a mercati chiusi) dell’accordo vincolante per l’acquisizione dal gruppo Danfoss della business unit White Drive Motors & Steering. La società ha annunciato l’operazione, il cui closing dovrebbe avvenire nel quarto trimestre 2021, a seguito del perfezionamento dell’acquisizione delle attività del settore Hydraulics di Eaton da parte di Danfoss. Del resto Interpump rileverà oltre ai tre stabilimenti di produzione di Unit White Drive Motors & Steering, anche le tre linee di produzione, provenienti da stabilimenti Eaton Hydraulics negli Stati Uniti.

Il fatturato atteso per il 2021 dovrebbe risultare di poco superiore ai 200 milioni di euro, con un ebitda nell’intorno dei 45 milioni di euro. Il corrispettivo dell’operazione, che sarà versato in contanti al closing, farà riferimento a un enterprise value quantificato in 230 milioni di euro, più una quota (attualmente stimata in 40 milioni di euro) variabile in funzione dell’ebitda al closing pro-formato all’intero 2021. «Questa acquisizione, la più significativa della storia di Interpump, allargherà il catalogo dei nostri prodotti con i motori orbitali e i sistemi di steering, contribuendo a consolidare il nostro ruolo di player globale nell’oleodinamica», ha commentato il presidente di Interpump, Fulvio Montipò.

Loading...

Gli analisti di Equita consigliano un «buy» sulle azioni Interpump. Già martedì, prima dell’annuncio dell’operazione, la sim aveva raccomandato di innalzare il peso delle azioni Interpump nei portafogli, tenendo conto degli ottimi risultati registrati dalla società nel primo trimestre 2021 e considerando inoltre l’esposizione ai temi degli investimenti infrastrutturali in Europa e Nord America. Gli esperti ieri avevano indicato un target di prezzo per le Interpump a 50 euro, confermato anche oggi alla luce dell’operazione su White Drive Motors and Steering. Secondo gli esperti della sim, sebbene l’acquisizione abbia dimensioni significative, verrà pagata a multipli molto attraenti. Probabilmente, hanno argomentato gli analisti, la stessa Interpump potrebbe avere garantito rapidità di negoziazione e di esecuzione a Danfoss, costretta a vendere alcuni asset dall’Antitrust, dopo l'annuncio dell'acquisizione di Hydraulics di Eaton. Nonostante l'operazione, l'indebitamento di Interpump rimarrà «molto contenuto» tanto che, secondo Equita, l’azienda potrà effettuare ulteriori mosse di merger and acquisition. «La buona profittabilità della business unit offre invece probabilmente meno spazio di efficienze», hanno valutato gli analisti.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti