i mercati dopo il contagio

Borsa, investire durante il coronavirus secondo Buffett: tre consigli dal mago della finanza

Il mago della finanza, che nei crolli vedeva sempre occasioni di acquisto, stavolta resta alla finestra. Convinto che il peggio debba ancora arrivare

di Enrico Marro

default onloading pic
(Reuters)

Il mago della finanza, che nei crolli vedeva sempre occasioni di acquisto, stavolta resta alla finestra. Convinto che il peggio debba ancora arrivare


3' di lettura

L’Oracolo di Omaha, stavolta, non brilla per ottimismo. Al discorso dell’assemblea annuale degli azionisti della sua Berkshire Hathaway, duramente colpita dal crollo dei mercati (con perdite per 55 miliardi di dollari), Warren Buffett - che il 30 agosto compierà novant’anni tondi tondi - ha reso conto della posizione finanziaria della sua società. Dando in filigrana alcuni consigli utili, a chi ha orecchie per ascoltare le idee del più grande value investor della storia e terzo uomo più ricco del mondo.

1. Sui mercati il peggio deve ancora arrivare. Questa è evidentemente la convinzione dell'oracolo di Omaha, che attualmente nella sua Berkshire Hathaway mantiene cash qualcosa come 137 miliardi di dollari, record di sempre di liquidità. A differenza che dopo il crollo di Lehman del 2008, stavolta Buffett non trova nulla di interessante da comprare. Nulla, almeno a questi prezzi. Brutto segno, soprattutto per chi sta già fantasticando su prodigiose riprese a “V” delle Borse. E a chi gli ha chiesto perché tenere liquida una montagna di soldi equivalente al Pil del Kuwait o dell’Ungheria (parcheggiandoli in titoli di Stato Usa a breve e di conseguenza vedendosi rosicchiare dall’inflazione quasi 2,7 miliardi di dollari l’anno), Warren ha placidamente risposto «non mi sembra poi una cifra così enorme se si pensa al peggiore degli scenari possibili». Va anche aggiunto che l’Oracolo di Omaha stava tenendo un bel gruzzolo in liquidità già prima dell’emergenza coronavirus (pari a 127 miliardi), fortemente dubbioso sul fatto che le valutazioni stellari di Wall Street a fine 2019 rispecchiassero il valore reale delle società quotate.

2. Le compagnie aeree voleranno basso. Buffett è famoso perché di solito non vende mai: da buon value investor in grado di intravedere le pepite d’oro nascoste, compra le azioni nel momento più propizio e le tiene in portafoglio per sempre o quasi. Per le compagnie aeree, stavolta, ha fatto una storica eccezione. Ha venduto tutto, anche se in perdita: Delta, SouthWest, American e United, per un controvalore di circa 6 miliardi di dollari. «Il mondo del trasporto aereo è cambiato», ha spiegato Buffett, aggiungendo di augurare ogni bene a queste società, che tra parentesi già nel 2019 avevano dovuto fare i conti con climate change ed effetto Greta. La decisione del mago della finanza ha fatto rumore a Wall Street, dove altri investitori lo hanno seguito nelle vendite, facendo ulteriormente scendere nel baratro azioni già prese a schiaffi dai mercati nelle scorse settimane.

3. Il petrolio farà male a economia e finanza. Secondo Buffett ai livelli in cui si trova, ovvero poco sopra i 20 dollari al barile, il greggio provocherà grandi sofferenze al settore e alle banche, con il 40% della produzione statunitense che potrebbe chiudere i rubinetti entro i prossimi tre mesi. «Sotto i 37 dollari al barile il greggio non riesce a sostenere i costi di estrazione» ha spiegato l’Oracolo di Omaha, aggiungendo che questo può provocare fallimenti a catena e di conseguenza notevoli danni anche al sistema bancario. La speranza è che il prezzo del barile prima o poi torni a puntare con decisione verso l’alto, ma Buffett non si sente in grado di fare alcuna previsione al riguardo. Sono troppe le incognite in questa crisi. E anche un proverbiale ottimista come Warren ha tolto i suoi eterni occhiali rosa, con i quali riusciva a vedere in ogni crollo di Borsa l’occasione di comprare, vestendo panni più simili a quelli di un gufo. «Negli ultimi due secoli abbiamo superato molti ostacoli - ha concluso il mago della finanza - supereremo pure la pandemia da coronavirus. Anche se non abbiamo mai visto niente di simile».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti