ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Nasdaq, un’altra chiusura in rosso. Per Tesla la peggior seduta da aprile

La volatilità sui mercati resta elevata, consigliando prudenza agli investitori. Piazza Affari sotto la parità in attesa del via libera alle Legge di Bilancio. Euro a 1,06 dollari, risale il petrolio con la decisione di Pechino di abolire la quarantena per i visitatori in ingresso

di Enrico Miele e Paolo Paronetto

Aggiornato alle 17:35

La Borsa, gli indici del 27 dicembre 2022

4' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Le Borse europee aprono col piede giusto l'ultima settimana del 2022, anche se la volatilità resta elevata consigliando prudenza agli investitori. Tra le migliori a fine seduta le piazze finanziarie di Parigi (CAC 40) e Francoforte (DAX 30). Resta invece indietro Milano, sul chi vive in attesa del via libera alle Legge di Bilancio, che ha terminato la giornata a -0,09% sul Ftse Mib. I listini azionari globali si avviano in ogni caso a chiudere quello che potrebbe essere il peggior anno dal 2008, quando la crisi finanziaria innescata dai mutui subprime aveva azzoppato gli indici. Tra i principali titoli milanesi, ha guadagnato Moncler approfittando dello stop alle quarantene obbligatorie per i viaggiatori in arrivo in Cina dall'8 gennaio del prossimo anno. Bene anche Saipem, Azimut e Cnh Industrial, mentre hanno perso terreno Stmicroelectron, Recordati ed Erg. Al di fuori del paniere principale, risale la Juventus Fc nel giorno in cui l'assemblea degli azionisti ha approvato il bilancio 2021-2022 chiuso con una perdita di 238 milioni.

Wall Street prosegue contrastata, bene i titoli cinesi

Contrastata la seduta a Wall Street (il Dow Jones ha chiuso in rialzo dello 0,11%, S&P 500 -0,40% e Nasdaq -1,38%).

Loading...

Tesla chiude ancora in forte calo a Wall Street. I titoli del colosso delle delle auto elettriche perdono l’11%, in quella che è la seduta peggiore dal 26 aprile. Tesla è avviata a chiudere il peggiore anno della sua storia, con i titoli in calo del 70% dal picco del novembre 2021.

L'ultima settimana del 2022 è cominciata con la paura che il prossimo possa essere un anno di recessione. Gli indici registreranno il primo anno negativo dopo tre consecutivi in rialzo e probabilmente il 2022 sarà archiviato come il peggiore dal 2008, anno della crisi finanziaria dei mutui subprime. I banchieri della Fed ora prevedono un picco dei tassi al 5,1% (valore mediano) nel 2023, in rialzo dal 4,6% delle previsioni di tre mesi fa. Una spinta positiva, nella seduta odierna, sta però arrivando dalla Cina, dove le autorità hanno deciso di allentare le restrizioni anti-Covid. Sull'azionario, Alibaba sale del 3,4%, JD.com del 3,1%, Pinduoduo del 3,5%, Baidu del 2,7%, NetEase del 2%. Il titolo di Southwest Airlines cede il 5,4%, dopo che la compagnia aerea ha ricevuto le critiche dell'amministrazione statunitense a causa del considerevole numero di voli cancellati per maltempo. Sul Dow Jones, Apple cede l'1,8% ed è il peggiore. Il Dow Jones sale di 74,27 punti (+0,22%), lo S&P 500 perde 9,22 punti (-0,24%), il Nasdaq Composite è in ribasso di 97,40 punti (-0,93%).

Scende ancora Tesla dopo il taglio produzione a Shanghai

Prosegue a Wall Street la discesa del titolo di Tesla, in netto calo dopo che la società di auto elettriche ha deciso di ridurre la produzione nel suo stabilimento di Shanghai, in Cina, a gennaio (dopo la chiusura imposta per l'ultima settimana di dicembre). La decisione non è stata giustificata da Tesla, che deve affrontare l'aumento dei contagi da Covid-19 e un calo della domanda in Cina, il maggior mercato automobilistico mondiale. Venerdì 23 dicembre, il titolo ha chiuso in calo per la sesta seduta consecutiva (e la nona su dieci), cedendo l'1,75% e scendendo ai minimi da olt re due anni, nonostante il ceo Elon Musk abbia detto che non venderà altre azioni di Tesla per 18-24 mesi (dopo che nell'ultimo anno, ha ceduto azioni per 39 miliardi di dollari per sostenere l'acquisto di Twitter per 44 miliardi di dollari). Dall'inizio dell'anno, il titolo cede circa il 65% e si avvia verso il suo peggior anno.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

A Milano chiude in testa Moncler. Sale Juve dopo l'assemblea

A Piazza Affari, al termine della seduta del 27 dicembre, chiude in testa Moncler, che potrebbe beneficiare della revisione delle misure anti-Covid annunciate nella Repubblica Popolare. Acquisti anche su Cnh Industrial, Azimut e Leonardo - Finmeccanica. Dopo una prima parte di giornata tonica, si sono raffreddate le azioni delle banche, in molti casi leggermente sotto la parità. Debole anche Telecom Italia nell’attesa che entro fine anno il governo Meloni dia indicazioni sul dossier della cosiddetta rete nazionale. In "rosso" il comparto tecnologico con Stmicroelectron in scia alla debolezza del NASDAQ 100, assieme a Erg, Inwit e Italgas, mentre il rialzo del greggio sostiene i titoli del comparto oil, da Saipem a Eni. Fuori dal paniere principale, le azioni della Juventus Fc sono in rialzo nel giorno dell’assemblea dei soci, l’ultimo atto dell’era di Andrea Agnelli. Anche Fiera Milano sale dopo che l’a.d., Luca Palermo, ha detto al Sole 24 Ore che il 2022 chiuderà meglio delle attese e che nel 2023 sarà rivisto il Piano industriale.

Spread resta stabile a 211 punti, rendimento balza al 4,62%

Chiusura di seduta piatta per lo spread tra BTp e Bund ma rendimento del decennale italiano in sensibile aumento. Il differenziale tra il BTp benchmark decennale italiano e il pari scadenza tedesco è indicato a fine giornata a 211 punti base, stesso valore dell’ultimo riferimento. Il rendimento del BTp decennale benchmark, invece, si attesta al 4,62% rispetto al 4,47% di venerdì 23 dicembre.

In risalita il petrolio con riaperture in Cina. Cala il gas

In rialzo infine i contratti future su Brent e Wti, grazie all'allentamento delle restrizioni in Cina e al maltempo che ha colpito gran parte degli Stati Uniti, provocando la chiusura temporanea di molte raffinerie in Texas. In discesa, invece, il prezzo del gas ad Amsterdam, sotto quota 80 euro al Mwh. Sul fronte dei cambi, l'euro vale 1,0651 dollari da 1,0622 venerdì in chiusura. In discesa lo yen, indicato a 142,09 per un euro (da 141,01) e 133,41 per un dollaro (132,77).

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave del giorno? Appuntamento quotidiano con la redazione Finanza e Risparmio che cura il podcast quotidiano “Market mover”. Ascolta il podcast
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti