ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Borse, il disgelo Usa-Cina dà fiato al rally. Brainard (Fed) : «Rallentare rialzo tassi»

A Piazza Affari bene Leonardo dopo l'M&A in Europa. Euro/dollaro stabile, spread a 203 punti. Milano +20% dai minimi di ottobre. Per Wall Street chiusura in negativo

di Paolo Paronetto

La Borsa, gli indici del 14 novembre 2022

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Le Borse europee confermano il recente trend positivo e partono con il piede giusto nella nuova settimana di contrattazioni, rassicurate dai segnali di distensione tra Stati Uniti e Cina dopo l'incontro bilaterale tra il presidente Usa Joe Biden e il numero uno di Pechino, Xi Jinping, a margine del G20 di Bali. Gli indici continuano poi cavalcare le speranze di un rallentamento della stretta di politica monetaria da parte della Fed dopo il dato sull'inflazione americana inferiore alle previsioni, anche se a guastare in parte la festa sono arrivate nel week end le dichiarazioni di Christopher Waller, membro del board della Federal Reserve, che ha indicato che c'è ancora «strada da fare» prima di arrivare al picco del rialzo dei tassi di interesse.

In realtà, dopo la chiusura dei mercati europei, l'aspettativa di una Fed meno "falco" è stata nuovamente alimentata dalla vicepresidente della banca centrale americana Lael Brainard: intervenendo sulle prospettive economiche ha detto che «i recenti dati sull'inflazione sono stati rassicuranti», aggiungendo che anche «la crescita dei salari ha mostrato segni di moderazione». La Brainard ha spiegato che «probabilmente sarà opportuno presto rallentare il ritmo degli aumenti dei tassi». Wall Street ha chiuso la seduta in negativo: il Dow Jones ha perso lo 0,62% a 33.537,16 punti, il Nasdaq ha ceduto l’1,12% a 11.196,22 punti mentre lo S&P 500 ha lasciato sul terreno lo 0,89% a 3.957,53 punti.

Loading...

A Piazza Affari il FTSE MIB è riuscito comunque a chiudere in rialzo dello 0,58%. Dai minimi di metà ottobre il listino milanese ha recuperato il 20,1%.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

Tra i titoli principali, Stmicroelectronics ha chiuso di slancio al traino del +6% di Infineon a Francoforte dopo la trimestrale migliore delle attese. Bene anche Saipem e Leonardo - Finmeccanica, quest'ultima dopo che la tedesca Rheinmetall ha annunciato la firma di un contratto di acquisto da 1,2 miliardi con la spagnola Maxam per le attività del produttore di munizioni Expal Systems. Debole invece Diasorin in un settore farmaceutico europeo frenato dal -5% di Roche a Zurigo a causa del flop di una cura contro l’Alzheimer, che non ha superato i test clinici. Tra le banche, seduta prudente per Banco Bpm: l'a.d. Giuseppe Castagna è tornato ad allontanare ogni ipotesi di consolidamento in tempi brevi.

Euro torna sotto 1,03 dollari, risale il prezzo del gas

Sul mercato valutario, il cambio tra euro e dollaro resta sulle posizioni di venerdì sera: 1,0327 da 1,0338. Nella scorsa ottava la moneta unica ha recuperato quasi il 4% al biglietto verde. Il dollaro recupera in parte sulla sterlina, scambiata a 1,1721 da 1,1764, e sullo yen, a 140,43 da 139,15. Valuta giapponese debole anche contro l'euro, a 145,05 da 143,70. In calo il prezzo del petrolio: il Wti dicembre cede lo 0,63% a 88,40 dollari al barile, il Brent gennaio scende dello 0,36% a 95,64 dollari. Rimbalza il gas naturale ad Amsterdam: +16,7%) a 114,2 euro per megawattora.

Bce, Panetta: non consigliabile inasprimento aggressivo sui tassi

Sul fronte delle banche centrali, attesi gli interventi pubblici di alcuni rappresentanti del direttivo della Bce: il vicepresidente Luis De Guindos, il governatore della Banca del Portogallo Mario Centeno. Fabio Panetta, membro del consiglio direttivo Bce intervenuto a Firenze, ha detto che «l'inflazione è al momento elevata e non vanno sottovalutati i rischi associati a questa situazione. La politica monetaria deve essere inasprita per garantire che l'inflazione non diventi radicata». Alla luce dei progressi già ottenuti nell'adeguamento della nostra posizione politica, un inasprimento aggressivo non è consigliabile», ha proseguito.

Andamento dello spread Btp / Bund
Loading...

Spread a 203 punti, stabile il rendimento del BTp

Sull'obbligazionario, chiusura in lieve calo per lo spread tra BTp e Bund. A fine seduta il differenziale di rendimento tra il BTp benchmark decennale italiano e il pari scadenza tedesco si è attestato a 203 punti, due in meno del riferimento dello scorso venerdì. Stabile, invece, il rendimento del BTp decennale benchmark che si è confermato al 4,19% registrato al closing precedente.

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave del giorno? Appuntamento quotidiano con la redazione Finanza e Risparmio che cura il podcast quotidiano “Market mover”. Ascolta il podcast
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti