La giornata dei mercati

Le Borse non si fidano di Powell e l'Europa chiude in rosso. Corre il petrolio

Il presidente della Fed: «Nel 2021 la crescita dell’economia Usa più veloce da decenni, effetti transitori dalla fiammata dell’inflazione». Milano perde lo 0,7%, debole il lusso

di Cheo Condina e Flavia Carletti

La Borsa, gli indici del 23 giugno 2021

3' di lettura

Le parole del presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, non riescono a tranquillizzare gli investitori europei e le Borse del Vecchio Continente chiudono la giornata in calo. A Piazza Affari il Ftse Mib cede lo 0,94%, a Parigi il Cac40 lo 0,9% e a Francoforte il Dax30 l'1,1%. Non sono bastati a sostenere i listini gli indicatori positivi sull'economia della zona euro, in particolare l'indice Pmi Markit composito di giugno salito a 59,2 punti, al massimo da giugno 2006.

Sia il settore dei servizi sia quello manifatturiero mostrano che l'economia europea è in ripresa, tuttavia, si continua a guardare Oltreoceano per capire quali saranno le ripercussioni sui mercati dell'inflazione Usa, la cui fiammata Powell ha ribadito che sarà temporanea, e della futura politica monetaria della Fed, ancora accomodante almeno fino al 2023. Intanto, resta alto il prezzo del petrolio anche in scia alle scorte Usa calate oltre le attese, con il contratto sul Wti consegna Agosto in rialzo dello 0,9% a 73,5 dollari al barile e quello sul Brent del Mare del Nord di pari scadenza a 75,6 dollari al barile (+1%).

Loading...

Sui listini, tuttavia, è apparso contrastato il comparto petrolifero: a Piazza Affari Tenaris ha messo a segno la migliore performance del FTSE MIB, in una giornata positiva anche per Eni, mentre Saipem si è mossa in controtendenza. Debole a livello europeo il comparto del lusso, con Moncler. Sul mercato valutario, la moneta unica passa di mano a 1,194 dollari (1,1925 in avvio e 1,91 ieri in chiusura) e 132,4 yen (132,21 e 131,85), quando il dollaro vale 110,85 yen (110,83 e 110,73).

Wall Street, ancora in rialzo dopo i record

Parte al rialzo Wall Street ma poi frena dopo che nella seduta di martedì 22 giugno il Nasdaq ha raggiunto il suo 15° record di chiusura dell'anno. Il mercato appare più stabile dopo l'intervento del presidente della Fed Jerome Powell alla Camera. Gli occhi degli investitori sono puntati sui dati relativi ai servizi e al manifatturiero che daranno la misura della crescita dell’economia. Sul fronte politico il presidente Joe Biden rivelerà un piano per affrontare l’aumento della violenza armata mentre la Commissione Giustizia della Camera discuterà sei progetti di legge volti a limitare il potere delle grandi aziende tecnologiche, tra cui Apple, Amazon, Facebook e Google. Uno dei disegni di legge potrebbe costringere Apple a consentire il download di app e programmi al di fuori del suo app store. Sul fronte macro, nel primo trimestre del 2021 il deficit americano delle partite correnti è aumentato dell'11,8% a 195,7 miliardi di dollari rispetto al trimestre precedente. Il disavanzo del primo trimestre è stato del 3,6% del prodotto interno lordo corrente in dollari, rispetto al 3,3% del quarto trimestre. Il dato è lontano dal picco del 6,3% raggiunto nel 2005.

Usa, Pmi manifatturiero oltre attese, deludono i servizi

Indicazioni in chiaroscuro dai dati Usa diffusi nel pomeriggio. L'indice sull'attività manifatturiera statunitense è aumentato a giugno per la tredicesima volta consecutiva. Il dato - stilato da Ihs Markit - che ne misura l'andamento mensile è cresciuto da 61,5 punti a 62,8 punti, contro stime per un dato a 61,5. Un dato al di sopra dei 50 indica un’espansione, mentre uno al di sotto dei 50 indica una contrazione.L'attività nel settore servizi statunitense nel mese di giugno registra invece una flessione dopo il dato record di maggio di 70,1 punti. La lettura flash di giugno dell'indice servizi Pmi, redatto da Markit, è scesa dai 70,1 punti di maggio a 64,8 punti, peggio delle stime degli analisti che avevano previsto un dato a 70 punti. Il dato si conferma su un livello associato a un'espansione della congiuntura, ovvero superiore ai 50 punti.Le vendite di case nuove negli Stati Uniti sono ancora diminuite a maggio, deludendo le attese degli esperti. Il dipartimento del Commercio ha registrato un ribasso del 5,9% come in aprile al tasso annualizzato di 769.000 unità, contro attese per un dato a 859.000 unità; il dato di aprile è stato rivisto da 863.000 a 817.000.


Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...


L'economia dell'Eurozona cresce a tasso più rapido in 15 anni

A giugno, con il progredire della riapertura dell’economia dalle restrizioni anti Covid-19 e l’ottimismo alimentato dall’avanzamento della campagna vaccinale, l’attività dell’eurozona ha indicato la più rapida espansione degli ultimi 15 anni. Dalla lettura dei dati flash preliminari, infatti, l’indice Markit Pmi composito dell’eurozona di giugno è salito a 59,2 dai 57,1 di maggio, segnando il valore più alto da giugno 2006. E' la terza accelerazione mensile consecutiva della crescita della produzione, dovuta a un’economia che sta continuando il processo di riapertura dalle restrizioni anti Covid-19. In ulteriore miglioramento la domanda, che ha segnalato la più rapida accelerazione della crescita dei nuovi ordini da giugno 2006.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti