ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Il super Nasdaq non smuove i listini europei, Piazza Affari chiude sulla parità

A Wall Street nuovi record per S&P500 e per il Nasdaq, che ha superato per la prima volta la soglia di 15mila punti. A Milano focus su Leonardo grazie all'accordo con Northrop Grumman

di Flavia Carletti

La Borsa, gli indici del 24 agosto 2021

4' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) -Chiusura contrastata per le Borse europee in una giornata in cui gli investitori hanno preferito sposare un atteggiamento prudente, aspettando il simposio di Jackson Hole. Neanche i nuovi record a Wall Street di S&P500 e Nasdaq, per la prima volta sopra i 15mila punti, hanno scosso i listini del Vecchio Continente: a Piazza Affari il Ftse Mib ha chiuso quasi piatto (-0,07%), a Francoforte il Dax30 è salito dello 0,33%, nel giorno in cui il Pil del secondo trimestre è stato rivisto al rialzo (+1,6% congiunturale e +9,4% su anno).

Ha terminato le contrattazioni in rialzo anche l'Aex di Amsterdam, mentre sono rimaste più indietro le Borse di Parigi e Madrid. I titoli dei settori Materie prime e Viaggi hanno puntellato gli indici, con il recupero del prezzo del greggio e l'approvazione definitiva da parte della Fda del vaccino Pfizer/Biontech che appare come un fattore positivo per le campagne vaccinali. Secondo Anthony Fauci, il principale consigliere medico della Casa Bianca, anche i vaccini di Moderna e Johnson & Johnson riceveranno presto l'approvazione definitiva. Intanto, l'attenzione degli investitori è tutta concentrata sul simposio di Jackson Hole e in particolare all'intervento del presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, previsto per venerdì. Il mercato si aspetta indicazioni più precise sul tapering, la riduzione degli acquisti di titoli fatto per sostenere l'economia.prudenti mentre cresce l'attesa per il simposio dei banchieri centrali di Jackson Hole. Chiusura in rialzo per Wall Street con il Dow Jones che guadagna lo 0,09%.

Loading...

Occhi puntati anche sulla riunione del G7 convocata per fare il punto sulla crisi in Afghanistan. Tra i titoli milanesi a maggiore capitalizzazione, Stellantis ha chiuso poco mosso nel giorno dell'annuncio di una joint venture con Foxconn per la messa a punto di soluzioni per l'abitacolo intelligente. Bene anche Leonardo - Finmeccanica, Saipem e Stmicroelectronics. I titoli dell'energia sono sostenuti dal prezzo del petrolio ancora in rialzo.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

Leonardo sotto i riflettori dopo partnership con Northrop Grumman

Tornando ai titoli di Piazza Affari, Stellantis e Foxcoon hanno annunciato la firma di una joint venture da cui è nata Mobile Drive, società che «si concentrerà sulla fornitura di una soluzione intelligente di abitacoli per veicoli che rivoluzionerà le attuali convenzioni di progettazione e favorirà lo sviluppo di veicoli intelligenti connessi». La firma dell'accordo arriva dopo che un memorandum d'intesa era stato inizialmente siglato lo scorso 18 maggio.

Sotto i riflettori Leonardo dopo l'annuncio dell'accordo di partnership con Northrop Grumman per fornire pointer/tracker per il programma Common infra-red countermeasures (Circm) dell'esercito degli Stati Uniti. L'accordo quinquennale, spiega una nota, «consentirà a Leonardo di fornire, con il programma Circm a pieno regime, più di 1.200 pointer/tracker oltre ai 500 già consegnati». Leonardo consegnerà i pointer/tracker dal suo sito di Edimburgo, nel Regno Unito, dove progetta e produce tecnologie di contromisure a infrarossi diretti per il Regno Unito e i suoi alleati. A suscitare interesse sul titolo sono poi le indiscrezioni relative a un interesse di Fincantieri per il perimetro della ex Oto Melara, oggi controllata da Leonardo e confluita nella divisione Sistemi di Difesa nel 2016.

Recupera Cnh Industrial, ancora vendite sul lusso

Sul Ftse Mib, alle spalle di Leonardo ha chiuso Cnh Industrial (+1,16%), che ha recuperato terreno dopo la recente debolezza, approfittando del clima positivo per il comparto dopo la pubblicazione dei dati della concorrente Usa John Deere, che ha indicato prospettive di crescita per le vendite dei macchinari agricoli. Acquisti anche per Poste Italiane (+0,87%) e Unicredit (+0,83%), in una giornata contrastata per il comparto bancario: Bper +0,36%, Intesa Sanpaolo -0,25% e Banco Bpm -0,30%. Tra i titoli in progresso Prysmian (+0,86%), dopo aver annunciato l’investimento di 85 milioni di dollari in importanti miglioramenti di macchinari e tecnologia negli stabilimenti del Nord America, consentendo di soddisfare le crescenti esigenze produttive dei clienti telecom a supporto dello sviluppo del 5G. Seduta negativa per Amplifon (-1,94%), che ha chiuso in coda al Ftse Mib. Deboli anche le utility a partire da A2A (-1,82%). Ancora vendite su Moncler (-1,51%), in una nuova giornata in cui il settore del lusso europeo è stato penalizzato su tutti i principali listini.

Spread in calo a 104 punti, sale ancora il petrolio

Chiusura in leggero calo per lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts. Alla fine degli scambi il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark e il pari durata tedesco è indicato a 104 punti base, due in meno rispetto al closing di ieri e all'apertura stabile di oggi. In frazionale calo il rendimento del BTp decennale benchmark che si attesta al 0,57% dallo 0,58% del riferimento precedente.

Sul mercato dei cambi, l'euro si consolida oltre 1,17 dollari ed è indicato a 1,1749 (1,1740 in avvio e 1,1730 ieri in chiusura). La moneta unica europea vale anche 128,833 yen (128,94 e 128,83 ieri), mentre il rapporto dollaro/yen è a 109,653 (109,82 e 109,82). In chiusura dei mercati europei, il contratto consegna Ottobre sul Brent del Mare del Nord sale del 3,21% a 70,96 dollari al barile e quello di pari scadenza sul Wti del 2,97% a 67,59 dollari al barile.

Andamento dello spread Btp / Bund
Loading...

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti