ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Le Borse europee chiudono in rialzo rassicurate dalla Fed, Milano +1,4% con le banche

Ogni stretta dipenderà dall'andamento dell'economia. Intanto in Cina il governo avverte: prepararsi a un eventuale crollo di Evergrande

di Flavia Carletti

La Borsa, gli indici del 23 settembre

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Terza chiusura positiva consecutiva per le Borse europee, dopo il forte calo registrato nella seduta di lunedì scorso 20 settembre, nonostante le notizie che arrivano dalla Cina, dove le autorità si starebbero preparando al collasso di Evergrande. I mercati sono concentrati sulle rassicurazioni arrivate dalla Federal Reserve. La banca centrale Usa ha annunciato che «se i progressi dell'economia continueranno come atteso, una moderazione nel passo dell'acquisto di asset potrebbe essere presto necessario». Il numero uno, Jerome Powell, ha comunque rassicurato che il «tapering» sarà graduale e dipenderà dall'andamento dell'economia. Parole di prudenza che sono state apprezzate dagli investitori. Gli indici europei hanno chiuso in rialzo, con l'eccezione di Londra che è rimasta al palo. Il FTSE MIB ha chiuso sopra quota 26mila punti e lo spread ha chiuso sotto i 100 punti base.

«Nonostante la riduzione degli acquisti di obbligazioni sia ormai imminente e un numero crescente di membri della Fed preveda un aumento dei tassi già nel 2022, Powell ha ribadito l’approccio dovish della banca centrale - commenta Luigi Nardella di Ceresio Investors - l’aumento dei prezzi è infatti considerato transitorio e legato ai colli di bottiglia della ripartenza». La Fed rimarrà quindi «reattiva e non pro-attiva, aumenterà il costo del danaro solo quando si tornerà alla piena occupazione con l’inflazione stabilmente poco sopra al 2%. Approccio che rassicura gli investitori», aggiunge.

Loading...

Anche Wall Street in netto rialzo dopo la Fed

Anche Wall Street si muove in netto rialzo, con gli investitori che reagiscono positivamente alle decisioni e alle previsioni della Federal Reserve. In chiusura il Dow Jones sale dell’1,48%. Resta comunque sullo sfondo Evergrande, il colosso immobiliare cinese a rischio default. Il governo di Pechino non appare intenzionato a salvare la società.

Euro resta sotto 1,17 dollari, yen si indebolisce

Sul fronte dei cambi, la moneta unica passa di mano a 1,1736 dollari (1,1721 in avvio e 1,1731 ieri in chiusura) e a 129,314 yen (128,88 e 128,6) con il dollaro che vale 110,175 yen (109,95 e 109,5). In chiusura dei mercati europei, infine, è in rialzo il prezzo del petrolio che in giornata aveva mostrato una frenata: il contratto consegna Novembre sul Wti guadagna l'1,19% a 73,07 dollari al barile e quello di pari scadenza sul Brent del Mare del Nord lo 0,87% a 76,85 dollari al barile.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

A Milano bene le banche, in evidenza Enel

In testa al Ftse Mib hanno chiuso Unicredit e Banca Mediolanum. Gli acquisti hanno premiato anche Enel, nel giorno della presentazione di Gridspertise, la società dedicata alla trasformazione digitale delle reti elettriche e quando dalla Spagna sono arrivate alcune indicazioni relativamente alle misure che il governo di Madrid vuole mettere in campo per ridurre il costo delle bollette per i cittadini, che potrebbero avere un impatto meno alto del previsto su Enel (attraverso la controllata spagnola Endesa). Dopo aver passato gran parte della seduta sottotono, il comparto petrolifero ha invertito la rotta sulla scia del nuovo rialzo del prezzo del greggio: Tenaris, Saipem ed Eni. Fuori dal paniere principale, Ovs ha festeggiato i conti del primo semestre sopra le attese e la guidance per il 2021, e su Aim Italia tonfo di Vetrya nonostante il divieto di Borsa di immettere ordini senza limiti di prezzo.


Spread con Bund scende a 97 punti, rendimento in rialzo

Chiude in leggero calo lo spread tra BTp e Bund che si mantiene sotto quota 100 punti. Alle ultime battute, il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (IT0005436693) e il pari durata tedesco si attesta a 97 punti, uno in meno rispetto all'apertura di oggi e alla chiusura di ieri. In rialzo il rendimento del BTp decennale benchmark, indicato allo 0,73% dallo 0,66% del riferimento precedente.

La Cina avverte: preparatevi per eventuale crollo Evergrande

governo centrale di Pechino appare poco incline a un salvataggio in grande stile di Evergrande e secondo quanto riporta il Wall Street Journal, avrebbe lanciato un monito alle amministrazioni locali affinché siano pronte ad affrontare una eventuale tempesta nel caso di crollo del colosso immobiliare. Secondo quanto dichiarato dai funzionari cinesi sotto condizioni di anonimato, l'input di Pechino è di «prepararsi alla possibile tempesta» e di mettere in preventivo un possibile intervento solo in extremis e nel caso divenga chiaro che Evergrande non è in grado di pilotare un'uscita ordinata dalla crisi. Il compito più immediato per le autorità locali è invece quello di prevenire eventuali disordini sociali e mitigare l'effetto a catena sugli acquirenti di case e sull'economia in generale, ad esempio limitando le perdite di posti di lavoro che sarebbero innescate da un crollo in stile Lehman Brothers di Evergrande.

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti