La giornata

Borse ottimiste su Trump-Xi. Per Milano +16% da inizio anno

Nei primi 6 mesi dell'anno Piazza Affari è salita del 15,88%, meglio hanno fatto Francoforte e Parigi. Spread BTp/Bund chiude a 242 punti con il rendimento del decennale italiano ai minimi da un anno

di Eleonora Micheli e Andrea Fontana

Dazi, Cina: Da Usa 'puro terrorismo economico'

Nei primi 6 mesi dell'anno Piazza Affari è salita del 15,88%, meglio hanno fatto Francoforte e Parigi. Spread BTp/Bund chiude a 242 punti con il rendimento del decennale italiano ai minimi da un anno


5' di lettura

Le Borse europee hanno scelto l'ottimismo prima dell'incontro di questa notte tra Trump e Xi sui rapporti commerciali Usa-Cina che, secondo lo stesso presidente americano, sarà «produttivo». Trainati dai tecnologici, dai minerari e dal settore dei trasporti, tutti i principali indici europei hanno chiuso in buon rialzo con Francoforte (+1%) prima della classe e con Piazza Affari che è salita dello 0,59% nel FTSE MIB. Nei primi sei mesi dell'anno, Piazza Affari ha guadagnato il 15,88%. Leggermente meglio (+17%) hanno fatto Francoforte e Parigi. Tra le big, male Snam (-2%) e in calo alcuni bancari (-1,6% Bper). La fiducia nei tecnologici per una svolta
Usa-Cina su Huawei porta a +1,3% St, mentre Atlantia ha vissuto una seduta dai due volti dopo la bufera delle dichiarazioni del vicepresidente del Consiglio Di Maio sull'azienda: stamattina è scivolata fino a 22,2 euro per poi risalire e chiudere a +1,1% a 22,9. Exploit Rai Way(+8,6%) sul possibile interesse di F2i. Ko Molmed (-9,3%) dopo le indicazioni non positive arrivate dai test su un farmaco antitumorale.

Intanto Wall Street, con le banche in rialzo, è positiva dopo una serie di dati macroeconomici che hanno confermato la possibilità di un prossimo taglio ai tassi Usa e visto la fiducia dei consumatori scendere a giugno meno di quanto ci si aspettasse

Usa: inflazione resta bassa, redditi sopra attese a maggio
L'inflazione negli Stati Uniti resta al di sotto dei livelli considerati ottimali per un'economia in salute. La misura preferita dalla Federal Reserve per calcolarla, il dato Pce (personal consumption expenditures price index), è salita dello 0,2% a maggio su base mensile, mentre su base annuale è aumentata dell'1,5%. La componente "core" del dato, depurata dagli elementi volatili, e' aumentata annualmente dell'1,6% e mensilmente dello 0,2%, esattamente quanto atteso dagli analisti. Il valore Pce è contenuto nel dato diffuso dal dipartimento del Commercio e relativo ai redditi
personali e alle spese ai consumi. L'ultima volta che i prezzi core hanno raggiunto il target di crescita annua del 2%, equivalente al target della Federal Reserve, era il dicembre 2018. Da allora il dato e' rimasto sotto quel valore dimostrando che pressioni inflative contenute potrebbero giustificare un taglio dei tassi suggerito recentemente dalla banca centrale Usa. Dalle statistiche su redditi e consumi di maggio è emerso un aumento dello 0,4% delle spese per consumi rispetto al mese precedente (+0,5% la stima) e un +0,5% per i redditi (+0,3% la previsione).

Negli Stati Uniti cala la fiducia dei consumatori a giugno
A giugno, gli statunitensi si sono dimostrati meno ottimisti sull'economia rispetto al mese precedente, battendo comunque le attese degli analisti. La lettura finale dell'indice sulla fiducia redatto mensilmente dall'Universita' del Michigan è scesa a 98,2 punti dai 100 punti della lettura finale di maggio; rispetto a quella intermedia del mese in corso è salita da 97,9 punti; gli analisti attendevano un calo maggiore, a 97,9 punti.

Andamento dello spread Btp / Bund
Loading...

Occhi puntati su Atlantia, bene le banche
A Piazza Affari Atlantia, dopo essere arrivata a perdere quasi il 2% in avvio, ha invertito la rotta nel primo pomeriggio, mentre il mercato è interrogato sul futuro della compagnia, dopo gli attacchi del vicepremier, Luigi Di Maio, che ieri ha di nuovo chiesto la revoca delle concessioni,e la difesa del vicepremier, Matteo Salvini , che non solo ha invitato a evitare processi sommari, ma ha anche ricordato che il gruppo dà lavoro a migliaia di dipendenti, circa 30mila nel mondo. C'è stato anche un botta e risposta anche tra Di Maio e la stessa Atlantia, che si è riservata di attivare azioni e iniziative legali a tutela dei propri interessi, dei dipendenti, degli azionisti, dei bondholder e degli stakeholder tutti. Gli analisti rimangono positivi sulla società. Stamattina Autostrade per l'Italia (Atlantia) ha annunciato la sospensione dell'aumento dei pedaggi fino al 15 settembre. Lo ha deciso il consiglio di amministrazione, prolungando la sospensione degli adeguamenti tariffari già stabilita lo scorso primo gennaio 2019. L'aumento dei pedaggi, oggi sospeso, era previsto per il
primo di luglio.

BTp, spread in calo. Rendimento 10 anni ai minimi da un anno
Chiusura in calo per lo spread tra BTp e Bund che beneficia della performance dei BTp italiani sul mercato secondario, in un contesto moderatamente positivo per i bond euro. Al termine degli scambi il differenziale di rendimento tra il decennale benchmark italiano (Isin IT0005365165) e il pari scadenza tedesco viene indicato a 242 punti dai 244 punti base del closing precedente. In discesa anche il rendimento del BTp decennale benchmark che aggiorna i minimi da oltre un anno a questa parte e scende al 2,09% dal 2,13% della vigilia (2,15% il closing precedente).

Balzo (+14%) per i parchi Merlin: accettata l'offerta di Lego
Tornando ai mercati azionari, a Francoforte Deutsche Bank è salita del 3,3% dopo l'esito degli stress test sugli istituti di credito negli Stati Uniti mentre il Wall Street Journal ha riportato l'indiscrezione di un possibile taglio di 15-20mila posti di lavoro in fase di valutazione. L'unico istituto a non superare completamente i test e' stata Credit Suisse che a Zurigo ha perso lo 0,3% in chiusura. A Londra protagonista assoluta Merlin Entertainments (+13,7%): la società dei parchi di divertimento (in Italia ha Gardaland) ha accettato l'offerta da 5,9 miliardi di sterline presentata da Lego in cordata con Blackstone e con CPPIB. L'offerta è di 455 pence pr azione in contanti e ha determinato un balzo delle quotazioni che hanno chiuso a 449.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

Su Opec e dati lavoro Usa il focus della prossima settimana
La prossima settimana dei mercati finanziari, che raccogliera' in primis l'esito del G20 di Osaka, sara' inizialmente focalizzata sulla riunione
dei Paesi Opec e degli altri principali produttori di greggio a Vienna mentre, sul fronte macroeconomico, i passaggi principali della settimana riguarderanno i dati americani di giugno sul settore manifatturiero e dei servizi e, venerdi', le statistiche sull'andamento del mercato del lavoro Usa.

PER APPROFONDIRE / Guerra dei dazi, la Cina sfida Trump: via il bando Huawei o niente accordo

Inflazione in Europa rimane all'1,2% a giugno, in Italia allo 0,8%
Rimane stabile l'andamento dei prezzi al consumo della zona euro. Secondo la stima flash di Eurostat a giugno il tasso annuale di inflazione è stato dell’1,2%, stabile rispetto a maggio e in rallentamento rispetto al giugno dell'anno scorso quando si era attestato al 2%. L?inflazione italiana è rimasta sotto la media europea: secondo i dati Istat il carovita italiano ha registrato un incremento su base mensile dello 0,2% e dello 0,8% su base annua (come nel mese precedente). Insomma è stato confermato un quadro di « bassa inflazione»

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti