ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Europa nervosa alla vigilia della Fed, Walmart allarma Wall Street. Gas sopra i 200 euro

Piazza Affari chiude a -1% con gli istituti di credito zavorrati dai conti sotto le attese di Ubs, mentre il colosso Usa della grande distribuzione abbassa le stime sul 2022. Euro torna a 1,01 dollari, spread chiude a 235 punti

di Enrico Miele

La Borsa, gli indici del 26 luglio 2022

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Seduta sottotono per le Borse europee, alle prese con la vigilia nervosa per il rialzo dei tassi della Fed, la trimestrale sotto le attese di Ubs, il “profit warning” di Walmart negli Usa e le tensioni tra i Paesi Ue sul piano per la riduzione dei consumi di gas (il cui prezzo ormai sfiora i 200 euro al MWh). Un mix di fattori che contribuisce a riportare indietro i listini azionari, con Milano che prende la “maglia nera” nel Vecchio Continente, a causa delle vendite consistenti sui titoli bancari, con il FTSE MIB che peggiora sul finale. Piazza Affari non è riuscita a rialzare la testa neanche davanti alle nuove stime dell’Fmi, che ha tagliato le previsioni dell'Eurozona ma alzando quelle sul Pil dell’Italia a +3% nel 2022. L’attesa dei mercati, però, è tutta rivolta alla riunione della Federal Reserve, su cui si moltiplicano le scommesse sull’entità della stretta, con alcuni che non escludono un intervento di un intero punto percentuale, mentre altri ritengono che «i banchieri centrali del Fomc voteranno per un rialzo di 75 punti per non pesare troppo sull’economia americana» scrivono, ad esempio, gli analisti di IG Italia.

Wall Street chiude negativa

Wall Street chiude negativa. Il Dow Jones perde lo 0,72% a 31.760,85 punti, il Nasdaq cede l’1,87% a 11.562,57 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno l’1,16% a 3.920,85 punti.Gli investitori faticano a digerire una serie di rapporti sugli utili, con risultati contrastanti e previsioni di crescita non ottimiste, soprattutto dopo che Walmart ha abbassato la stima di crescita fino a fine 2022. Questa settimana è la più impegnativa della stagione degli utili, con 169 società che presenteranno i risultati del secondo trimestre: quasi la metà della capitalizzazione di mercato dell'S&P 500. Si guarda con particolare interesse alle prime trimestrali delle Big Tech: Microsoft e Google- Alphabet presenteranno i risultati a chiusura dei mercati. E oggi è il giorno in cui il Fomc, il braccio di politica monetaria della Fed, inizia il suo incontro che dovrebbe concludersi, domani, con un aumento dei tassi di interesse di 0,75 punti percentuali nel tentativo di domare l'inflazione.

Loading...

A Milano vendite sulle banche, si salvano gli energetici

In questo clima, a Milano gli acquisti si concentrano sui titoli dell'energia dopo il nuovo taglio delle forniture russe di gas e l'accordo europeo sul taglio dei consumi: in rialzo Italgas all’indomani della trimestrale, Terna e Snam Rete Gas. Vendite invece sulle banche, zavorrate dal quasi -10% di Ubs a Zurigo dopo l'annuncio di risultati di bilancio deludenti: Banca Pop Er, Banco Bpm e Unicredit che domani darà il via alla stagione delle semestrali per gli istituti di credito di casa nostra, mentre fuori dal comparto bancario perdono quota Moncler alla vigilia dei conti e Iveco Group.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

Eni in "rosso" sul finale nella prima parte della seduta aveva beneficiato dell'annuncio della nuova scoperta nel bacino Berkine Nord nel deserto algerino effettuata insieme a Sonatrach. La scoperta, sottolineano gli analisti di Banca Akros, «conferma che la strategia del gruppo è efficace e migliora la visibilità dei target di produzione di Eni». Per quanto riguarda invece Saipem, il mercato si prepara anche alla pubblicazione dei conti del secondo trimestre, in calendario domani. Gli esperti di Akros si aspettano «un recupero di ricavi e margini in linea con i target 2022 della società». Le banche, come detto, risentono in primo luogo della brutta accoglienza riservata dal mercato alla trimestrale di Ubs, oltre che della cautela degli investitori prima dell'annuncio dei dati di bilancio e delle strategia sulla Russia.

Euro in calo, gas sopra i 200 euro/MWh

Sul mercato dei cambi, l'euro perde quota a 1,0145 dollari da 1,0209 ieri in chiusura. La moneta unica europea è indicata anche a 138,62 yen (139,57), mentre il dollaro si attesta a 136,64 yen (136,69). In rialzo il prezzo del petrolio, mentre il nuovo taglio delle forniture di gas naturale all'Europa annunciata dalla Russia alimenta le tensioni nel mercato dell'energia: il Wti con consegna a settembre è scambiato a 98,12 dollari (+1,47%), mentre l'analogo future sul Brent vale 106,49 (+1,27%). In rialzo in chiusura del 14% a 201 euro per megawattora il prezzo del gas naturale ad Amsterdam.

Andamento dello spread Btp / Bund
Loading...

Spread chiude a 235 punti, rendimento scende al 3,35%

Chiusura di seduta in leggero calo per lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts dei titoli di Stato europei. In chiusura di contrattazioni, il differenziale tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005436693) e il pari scadenza tedesco e' indicato a 235 punti base dai 237 punti base della chiusura registrata ieri. Il rendimento dei decennali italiani scende ben al di sotto di quota 3,40%, al 3,35%, dal 3,41% dell'ultimo riferimento della vigilia.

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave del giorno? Appuntamento quotidiano con la redazione Finanza e Risparmio che cura il podcast quotidiano “Market mover”. Ascolta il podcast
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti