ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Le Borse chiudono in rosso aspettando Powell, Milano -0,8% zavorrata da lusso e utility

Attesa prudente per l'intervento al simposio di Jackson Hole il 27 agosto. In Germania l'istituto Ifo certifica il calo delle aspettative sulle esportazioni

di Flavia Carletti

Aggiornato alle 17:48

La Borsa, gli indici del 26 agosto 2021

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Le Borse europee chiudono in rosso una seduta vissuta sottotono, in attesa del discorso di domani al simposio di Jackson Hole del presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, e quando è tornata a destare una certa preoccupazione la diffusione della variante Delta del Covid-19. A Piazza Affari il Ftse Mib è sceso dello 0,76% zavorrato da utility e bancari, a Parigi il Cac40 dello 0,16% e a Francoforte il Dax30 dello 0,42%. Non ha avuto impatto sui listini, se non una breve reazione momentanea, la notizia di un attentato a uno degli ingressi dell'aeroporto di Kabul in Afghanistan e di una seconda esplosione in un albergo nelle vicinanze. Anche se il discorso di Powell è molto atteso dagli investitori, ha preso sempre più piede l'idea che non verranno date indicazioni sul tapering, ovvero la riduzione degli acquisti di titoli per sostenere l'economia. Intanto, James Bullard, presidente della Fed di St. Louis, ha detto che «la Fed deve iniziare il tapering e portarlo a termine nel primo trimestre del 2022» e Robert S. Kaplan, presidente della Fed di Dallas, ha dichiarato che il «piano sul tapering dovrebbe essere annunciato a settembre». Sul fronte macro, la giornata ha visto il calo della fiducia dei consumatori in Germania, l'aumento oltre le attese delle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Usa e la pubblicazione della seconda lettura del Pil degli Stati Uniti per il secondo trimestre: +6,6% rispetto al primo trimestre, dal +6,5% della prima lettura e a fronte di una attesa per un +6,7%. In Italia c'è l'asta del Tesoro che ha assegnato l'intero importo offerto di BTp short term pari 2,75 miliardi, a fronte di una richiesta di 4,15 miliardi. Assegnato anche l'intero importo di BTp-i a 5 anni pari a un miliardo (con una domanda per 1,54 miliardi).

A Piazza Affari in "rosso" le utility e il lusso

Tra i titoli, a Milano ancora forti vendite sul settore delle utility, penalizzato dalle prese di beneficio dopo i massimi dell'anno toccati nelle sedute del 18 e 19 agosto scorsi. Italgas -2,58%, Terna -2,25% e Snam -1,92% hanno chiuso in coda al Ftse Mib. Ancora vendite sul comparto del lusso con Moncler -0,73% e, fuori dal segmento principale, Tod's -2,77% e Brunello Cucinelli -2,4%, mentre Salvatore Ferragamo si è mosso in controtendenza guadagnando l'1,05%.

Loading...

Vendite anche sul comparto bancario

Sul Ftse Mib, oltre alle utility le vendite hanno penalizzato anche il comparto bancario: Bper ha perso l'1,31%, Banco Bpm l'1,29%, Intesa Sanpaolo l'1,09% e Unicredit l'1,02%. Sotto pressione anche Cnh Industrial -1,06% e Stellantis -0,93%, con Ferrari -0,73% e la holding Exor -0,45% che verserà 75 milioni alla Juventus (+1,35%) in vista del futuro aumento di capitale fino a 400 milioni.

L'Asia penalizza St, Buzzi Unicem svetta sul Ftse Mib

La debolezza del comparto tech in Asia, dopo i conti sotto le attese di alcuni gruppi cinesi, ha pesato su Stmicroelectronics, in calo dello 0,75%. Segno opposto per Buzzi Unicem +1,35%, che ha chiuso in testa al Ftse Mib, in una giornata complessivamente positiva per il settore costruzioni in Europa (+0,6% il sottoindice Stoxx600). Con il prezzo del greggio in calo, ha chiuso contrastato il comparto petrolifero: Tenaris +0,93% e Saipem +0,3% quando Eni ha perso lo 0,23%. Tra i pochi titoli in rialzo, bene Azimut in progresso dello 0,81%.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

Euro/dollaro stabile, frena il petrolio

Sul mercato dei cambi, l'euro vale 1,1762 dollari (1,1767 in avvio e 1,1747 ieri alla chiusura dei mercati continentali) e 129,423 yen (129,61 e 129,29), mentre il rapporto dollaro/yen eè a 110,033 (110,14 e 110,05). In frenata il prezzo del greggio: il contratto consegna Ottobre sul Brent del Mare del Nord scende dell'1,2% a 71,38 dollari al barile e quello di pari scadenza sul Wti dell'1,29% a 67,46 dollari al barile.

Spread con Bund chiude invariato a 108 punti

Chiusura invariata per lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts dei titoli di Stato europei. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark e il pari durata tedesco, dopo un avvio sopra la soglia dei 110 punti base, ha ripiegato nel finale a quota 108, sui livelli del riferimento precedente. Stabile anche il rendimento del decennale italiano, attestato allo 0,67 per cento.

In Germania istituto Ifo certifica calo aspettative export

Le esportazioni della Germania perdono slancio e il sentiment tra gli esportatori tedeschi è notevolmente peggiorato. Lo segnala l'istituto Ifo: «Le aspettative nel settore manifatturiero sono crollate a 16,6 punti ad agosto, in calo dai 23,1 punti di luglio. Le aspettative di esportazione nel settore elettrico ed elettronico hanno subito un netto calo. Anche le aspettative nel settore alimentare sono diminuite in modo significativo, poiché le aziende tendono ad aspettarsi vendite stagnanti. Lo stesso vale per l'industria del mobile, dove è svanita l'euforia dei passati tre mesi».

«Al contrario, l'industria automobilistica si aspetta una maggiore attività a livello internazionale e anche le aziende del settore cartario sono ottimiste» commenta il presidente Clemens Fuest.

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti