ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Wall Street mette i record nel mirino e trascina l'Europa. Milano +1% con rally utility

Il comparto festeggia l'acquisizione di Falck Renewables da parte del fondo Iif e l'apertura della presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, sul ruolo del gas come «combustibile di transizione». Piazza Affari ha chiuso da maglia rosa nel Vecchio Continente. Sul listino milanese bene anche Azimut. Il petrolio torna a salire dopo le scorte Usa, spread a 103 punti

di Flavia Carletti e Paolo Paronetto

La Borsa, gli indici del 20 ottobre 2021

5' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - I listini azionari tornano a mettere i record nel mirino, trascinati dalla stagione delle trimestrali che su entrambe le sponde dell’Atlantico conferma la tenuta della ripresa economica globale. A Wall Street l’S&P500 si avvicina così ai massimi storici per chiudere a +0,37% a quota 4.536,37 punti; il Dow Jones chiude a +0,43% e il Nasdaq perde lo 0,05%.

Il FTSE MIB di Piazza Affari chiude poco sotto i 26.600 punti. Il listino milanese ha vissuto una giornata da maglia rosa tra i listini continentali, galvanizzato dal rally delle utility: il comparto ha festeggiato l’acquisizione di Falck Renewables da parte del fondo Infrastructure Investment Fund, che ha comprato il 60% della società e lancerà l’opa sulla quota restante del capitale, e l'apertura della presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, sul ruolo del gas come «combustibile di transizione». Ha così messo le ali anche Alerion, mentre tra le blue chip si sono distinte Italgas, Enel ed Hera.

Loading...

Tornando a Wall Street, il listino newyorchese ha vissuto il miglior inizio della stagione delle trimestrali da due anni, guadagnando il 3,6% nella prima settimana. Intanto, il Bitcoin ha toccato un nuovo record a 66mila dollari.

Sul fronte macro, il dato sull'inflazione dell'Eurozona in settembre è stato confermato da Eurostat in rialzo al 3,4% rispetto dal 3% di agosto (in Italia 2,9% dopo 2,5% ad agosto). Il contributo più alto al tasso di inflazione è dell’energia (+1,63%) seguita da servizi (+0,72%). Anche se il sentiment sui conti aziendali appare positivo, l'attenzione resta sempre alta sulle banche centrali: uno dei membri della Fed, Christopher Waller, ha confermato l'avvio del tapering a novembre senza un aumento dei tassi imminente, ma ha anche detto che se l'inflazione mantenesse il passo attuale anche nei prossimi mesi sarebbero necessari interventi più aggressivi.Ulteriori indicazioni potranno arrivare con il Beige Book, in arrivo in serata.

Balzo Falck Renewables, si avvicina a prezzo Opa

Falck Renewables si è avvicinata al prezzo dell'Opa che sarà lanciata da Iif a 8,81 euro. Falck e Infrastructure Investments Fund hanno sottoscritto un accordo in base al quale Iif acquisterà l'intera partecipazione detenuta da Falck in Falck Renewables, pari a circa il 60%. Il prezzo è di 8,81 euro per azione, che rappresenta un premio del 29,2% rispetto al prezzo medio ponderato di Borsa degli ultimi 3 mesi, del 40,5% rispetto a quello degli ultimi 6 mesi e del 45,2% rispetto a quello degli ultimi 12 mesi. Il completamento dell'operazione è atteso nel primo trimestre 2022.

Dopo il closing Iif promuoverà l'opa obbligatoria sul restante capitale, sempre a 8,81 euro per azione, con il delisting come obiettivo. Per gli analisti di Equita, «Iif supporterà la crescita di Falck Renewables sotto la guida di Toni Volpe (attuale ceo). Alziamo il target price a 8,81 euro, in linea con il prezzo d`opa offerto». Il rating per Equita resta hold.

Gas naturale, possibile «combustibile di transizione» in tassonomia Ue

Ma il comparto ha approfittato anche delle dichiarazioni di Von der Leyen, che ha indicato che la strategia “verde” e di diversificazione energetica con l’abbandono progressivo dei combustibili fossili costituisce la risposta strategica sia alle esigenze dei consumatori sia alle esigenze di rendere la Ue meno dipendente dal punto di vista energetico. In questo ambito, ha aggiunto, «la risposta alle tensioni sui prezzi ha a che fare con la diversificazione dei nostri fornitori e anche con il mantenimento del ruolo del gas naturale come combustibile di transizione». Al proposito, la commissaria ai servizi finanziari Mairead McGuinnes, ha notato che la decisione della Commissione europea, attraverso un atto delegato, sull’inclusione del gas naturale e dell’energia nucleare tra le fonti pro transizione energetica nel quadro della “tassonomia” europea, potrebbe essere rinviata all’anno prossimo.

Focus sulla stagione delle trimestrali

Gli occhi degli investitori sono anche rivolti sulle trimestrali che continuano ad arrivare dagli Stati Uniti, a partire dalle big tech. Dopo Netflix, che ha visto salire utile e abbonati anche grazie all'effetto "Squid Game", la serie sudcoreana che è stata vista da oltre 111 milioni di persone nel mondo nelle prime quattro settimane di trasmissione, un record per la piattaforma. Ibm e una casa automobilistica come Tesla.
I conti trimestrali sono importantissimi per capire dove potrebbero muoversi le Borse, perché possono far capire quanto il rincaro delle materie prime e dell’energia stia pesando sui conti delle aziende. Per ora il responso delle trimestrali è stato buono e sopra le attese, ma nei giorni scorsi sono uscite soprattutto le banche. Il mercato aspetta con ansia le società industriali, che hanno iniziato a pubblicare i conti.

A Milano bene Azimut, recupera Moncler

Sull'azionario milanese, ben intonate le utility a partire da Enel, già brillante alla vigilia, e A2a, ma la performance migliore è quella di Azimut, dopo che Equita ha alzato l'obiettivo di prezzo del 4% a 25 euro per azione. Segnano il passo gli industriali e le auto, con in fondo al listino Stellantis e Ferrari, mentre recupera Moncler, che inizialmente aveva risentito dei risultati del colosso francese Kering e soprattutto della performance del brand di punta, Gucci. In recupero i farmaceutici.

Andamento dello spread Btp / Bund
Loading...

Spread in calo a 103 punti, rendimento scende allo 0,92%

Sull'obbligazionario, chiusura in lieve ribasso per lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts dei titoli di Stato. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark e il pari durata tedesco è indicato, a fine giornata, a 103 punti base, dai 105 punti dell'apertura e un punto in meno rispetto ai 104 punti base dell'ultimo riferimento di ieri. In lieve calo anche il rendimento del BTp decennale benchmark che si attesta a 0,92% dall'ultima posizione di 0,94% del closing precedente.

Euro/dollaro stabile, Bitcoin aggiorna record

Sul fronte dei cambi, l'euro passa di mano a 1,1645 dollari (1,1640 in avvio e 1,163 ieri in chiusura) e a 133,001 yen (133,25 e 132,96) quando il dollaro vale 114,217 yen (114,5 e 114,23). Infine, in chiusura dei mercati europei il petrolio è tornato a salire dopo la pubblicazione delle scorse Usa, scese a fronte di una attesa per un aumento: il contratto consegna dicembre sul Wti sale dello 0,44% a 82,8 dollari al barile e quello di pari scadenza sul Brent del Mare del Nord dello 0,22% a 85,27 dollari al barile.

Il Bitcoin ha aggiornato il suo massimo storico. La criptovaluta ha superato i 65.000 dollari per la prima volta e ha toccato i 66.000 dollari, in rialzo di circa il 5% nelle ultime 24 ore. Il record era atteso, dato che da diverse ore la valutazione della principale criptovaluta ondeggiava intorno ai 64.000 dollari, dopo il debutto, ieri, del ProShares Bitcoin Strategy ETF (‘BITO’), il primo Etf sui future del bitcoin.


Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti