la giornata dei mercati

Seduta nervosa in Europa, Milano chiude a -0,86%. A Wall Street corre il Nasdaq. Fed lascia i tassi invariati

Gli investitori non trovano ulteriori spunti di acquisto e prendono profitto dopo il rally, complici le incertezze dell'economia. Giù l'azionario e il petrolio. Vendite sui titoli energetici, salgono i tecnologici

di Chiara Di Cristofaro e Stefania Arcudi

Tutti i numeri chiave per capire il rally del Nasdaq, l’indice immune al virus

Gli investitori non trovano ulteriori spunti di acquisto e prendono profitto dopo il rally, complici le incertezze dell'economia. Giù l'azionario e il petrolio. Vendite sui titoli energetici, salgono i tecnologici


4' di lettura

Le Borse europee chiudono una seduta nervosa con gli indici che hanno cambiato più volte direzione in una giornata segnata dall'attesa per la riunione della Fed. Dopo un rally che durava ormai dall'inizio del mese e che aveva portato le Borse mondiali sui livelli del febbraio scorso, nella seduta di martedì 9 giugno sono scattate le vendite, proseguite dopo qualche esitazione anche nella giornata di mercoledì 10 giugno. L'incertezza economica a causa delle conseguenze per l'emergenza coronavirus resta l'elemento di maggiore preoccupazione per gli investitori, con le nuove stime Ocse sull'economia mondiale attesa in calo del 6% per il 2020.

Nasdaq sopra i 10.000 punti

Il rally dei titoli tecnologici spinge il Nasdaq su nuovi massimi a Wall Street, sopra la soglia psicologica dei 10.000 punti, mentre il Dow Jones resta indietro e prosegue la corsa dei Treasury. L'indice tecnologico ha toccato nuovi massimi grazie ai rialzi messi a segno dai titoli delle grandi aziende tecnologiche Usa come Amazon e Apple L'azionario americano, vale la pena ricordarlo, è ancora il 40% al di sopra dei minimi del marzo scorso. Ancora record per Tesla, con il titolo che ha toccato un nuovo massimo storico superando i 1000 dollari dopo che il Ceo del produttore di veicoli elettrici, Elon Musk, ha detto che è giunto il momento di iniziare la "produzione in serie" di camion elettrici.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

A Piazza Affari bene Moncler e Telecom, giù Cnh Industrial

Sul FTSE MIB milanese gli acquisti hanno premiato Moncler (+3,63%), alla vigilia dell'assemblea e Finecobank (+3,5%), con i titoli del risparmio gestito in recupero. In coda Cnh Industrial (-5,27%), la peggiore. Chiusura positiva anche per Telecom (+0,8%), sulla scia di indiscrezioni su operazioni straordinarie. In particolare, secondo il Sole 24 Ore, sarebbe a portata di mano l'intesa con il fondo Kkr per il 40% della newco in cui scorporare la parte finale della rete. Per quanto riguarda il risparmio gestito, oltre a Finecobank, che si è riportata ai massimi dal 7 febbraio, Banca Mediolanum, che a maggio ha registrato un dato sulla raccolta netta positiva per 548 milioni, ha finito sulla parità. In lieve calo Azimut (-0,3%), che il mese scorso ha messo a segno una raccolta netta positiva per 261 milioni, in crescita rispetto ai 233 milioni di aprile, arrivando così a quasi 1,5 miliardi da inizio anno.

Sulle banche resta alta l'incertezza, vendite su Bper

Le rassicurazioni del capo dell Vigilanza Bce, Andrea Enria, secondo il quale «se non ci sarà una seconda ondata di contagi e ci sarà una ripresa sufficientemente solida dell'economia», le restrizioni sul pagamento dei dividendi «possono essere ritirate», unite alle nuove indiscrezioni sulla possibile creazione di una bad bank europea, hanno in prima battuta migliorato l'umore degli investitori sul settore bancario Ue, che rimane tuttavia penalizzato dai numerosi fattori di incertezza. Il settore è sotto i riflettori anche per il ritorno di voci sulla possibile creazione di una bad bank europea, mentre a livello più specifico a Piazza Affari continua a tenere banco il braccio di ferro in sede Antitrust sull'ops lanciata da Intesa su Ubi. Ne fa le spese in particolare Bper , che ha chiuso in calo del 5,03% il cui ruolo nell'ops Intesa-Ubi è al centro del dibattito in sede Antitrust.

Petrolio in calo, aumentano le scorte Usa

Debole il petrolio , dopo un aumento a sorpresa delle scorte Usa. Stando al dato pubblicato dal dipartimento dell'Energia, le scorte sono aumentate di 5,720 milioni di barili contro attese degli analisti per un ribasso di 1,2 milioni di barili. I dati ufficiali del Dipartimento dell'Energia confermano quelli dell'Api, che avevano favorito le vendite sul greggio. I timori per un eccesso di produzione riportano il Wti intorno a quota 38 dollari e il Brent in area 40 dollari.

Il dollaro sul minimi da tre mesi, l'euro punta a 1,14

L’euro e la sterlina nel corso della seduta in Europa sono salite sui massimi da tre mesi contro il dollaro, mentre lo yen è arrivato al top da due mesi, con la moneta unica che ha toccato un massimo di seduta a 1,13895 dollari.

Andamento dello spread Btp / Bund
Loading...

Spread BTp-Bund in rialzo a 188 punti, collocati 7 miliardi di BoT

Sull'obbligazionario, seduta in deciso rialzo lo spread tra BTp e Bund che sale fino a 188 punti base ed è in crescita anche il rendimento del BTp decennale benchmark all'1,55%, in una seduta che ha visto i bond italiani perdere progressivamente terreno. Sul primario, il Tesoro, intanto, ha collocato 7 miliardi di BoT annuali spuntando un rendimento in calo, appena sopra lo zero. La domanda è stata sostenuta e pari a 12,081 miliardi, per un rapporto di copertura di 1,73. Il Mef ha così assegnato il titolo annuale con scadenza 14/06/2021 con un rendimento in calo di 23 punti base rispetto allo scorso mese, allo 0,014 per cento.

Ocse: Pil Italia a -11,3% in 2020. -14% con nuova ondata virus

Sul fronte macroeconomico, l'Ocse ha aggiornato le proprie stime sull'economia mondiale, certificando ancora una volta l'impatto shock della pandemia. A livello globale il Pil è visto in calo del 6% nel 2020, ma la flessione potrebbe farsi più marcata, a -7,6%, nel caso di una seconda ondata di contagi. In Italia, poi, lo scenario "base" vede un tonfo dell'11,3%, che potrebbe salire a -14% se la situazione sanitaria tornerà a peggiorare.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti