la giornata dei mercati

Borse prudenti su stallo Brexit. A Piazza Affari (-0,3%) Moncler capofila

Sterlina giù. Anche il ritorno delle tensioni tra Usa e Cina per l'influenza di Pechino su Hong Kong penalizzano i listini. Corre l'oro come asset anti inflazione per l'arrivo del nuovo piano di stimolo Usa. A Milano l'azienda di piumini premiata dopo l'operazione di acquisto di Stone Island

di Andrea Fontana e Paolo Paronetto

La Borsa, gli indici di oggi 7 dicembre 2020

Sterlina giù. Anche il ritorno delle tensioni tra Usa e Cina per l'influenza di Pechino su Hong Kong penalizzano i listini. Corre l'oro come asset anti inflazione per l'arrivo del nuovo piano di stimolo Usa. A Milano l'azienda di piumini premiata dopo l'operazione di acquisto di Stone Island


6' di lettura

Il ritorno delle tensioni geopolitiche tra Stati Uniti e Cina e le trattative in bilico sull'accordo per la Brexit hanno incoraggiato le prese di beneficio sulle Borse europee che, dopo la corsa delle ultime settimane, hanno chiuso in calo. Piazza Affari ha perso lo 0,32%, ma hanno fatto peggio Parigi e Madrid che hanno ceduto mezzo punto percentuale. Secondo indiscrezioni Washington si prepara a imporre sanzioni contro alcuni funzionari diplomatici di Pechino per il loro presunto ruolo nell'espulsione dei deputati dell’opposizione eletti a Hong Kong.
Anche per le Borse asiatiche è stata una giornata al ribasso, complici i numeri sui nuovi contagi da coronavirus in Giappone, nonostante la bilancia commerciale cinese abbia segnato a novembre un surplus record pari a 75,42 miliardi di dollari. Sempre sul fronte macro è emerso che in Germania la produzione industriale è salita del 3,2% a ottobre – ben oltre le previsioni – trainata più che altro dall’export dell’auto.

Wall Street contrastata, in California restrizioni anti Covid

Wall Street è contrastata, dopo le chiusure record di venerdì 4 dicembre. A pesare su Dow Jones e S&P500 è la preoccupazione per il continuo aumento di casi e ricoverati a causa del Covid-19, che ha per esempio costretto la California a imporre nuove restrizioni e lockdown in diverse regioni dello Stato. Bene il Nasdaq. Secondo Goldman Sachs, "anche se l'approvazione del vaccino negli Stati Uniti sembra imminente, l'aumento delle restrizioni o gli shutdown negli Stati Uniti potrebbero rallentare la ripresa della crescita economica nel breve termine". Deborah Birx, a capo della task force della Casa Bianca sul coronavirus, ha avvertito che l'aumento dei casi è "il peggior evento che questo Paese affronterà, e non solo in termini di salute pubblica". Nell'ultima settimana sono stati registrati numeri record di morti, nuovi casi, ricoverati e malati in terapia intensiva. I morti sono oltre 282.000, su più di 14,76 milioni di casi.

Loading...

Airbnb, alza il prezzo per lo sbarco in Borsa

Airbnb ha deciso di alzare la forchetta di prezzo per la sua Ipo a 56-60 dollari per azione, dall'attuale 44-50 dollari. La società, che sarà quotata sul Nasdaq dal 10 dicembre, potrebbe raccogliere fino 3,1 miliardi di dollari, con una valutazione massima di 41,8 miliardi. A causa della crisi, Airbnb ha tagliato di circa il 25% il suo staff (1.900 persone), lo scorso maggio, e ha ridotto le spese relative alle campagne marketing. Contrariamente alle aspettative, Airbnb ha poi registrato un rimbalzo negli ultimi mesi, trainato soprattutto dall'aumento delle prenotazioni durante il periodo estivo, anche se al di sotto degli anni precedenti. Nell'ultimo trimestre, registrato un utile netto di 219 milioni di dollari, su un fatturato totale di 1,65 miliardi.

Tesla: altro record, conto alla rovescia per l'S&P500

Il titolo di Tesla ha raggiunto un nuovo massimo, con una quotazione di 630 dollari ad azione; in questo momento, guadagna il 4,86% a 628,17 dollari, per una capitalizzazione di circa 570 miliardi di dollari. Il titolo aveva vissuto una giornata record già venerdì, guadagnando il 4,32%. Tesla sta vivendo giornate positive grazie alla decisione dello S&P Dow Jones Indices di quotare il titolo della casa automobilistica sull'indice S&P 500 in un unico passaggio, il 21 dicembre.

L'exploit di Eastman Kodak

Sempre a Wall Street exploit di Eastman Kodak, la storica società della fotografia che sta tentando una seconda vita nella farmaceutica. Il rialzo superiore al 50% è dovuto alla notizia che l'ispettore generale della U.S. International Development Finance Corp, agenzia federale statunitense che concede prestiti a progetti privati relativi al Covid-19, ha affermato che dalle sue indagini non sono emersi illeciti nel processo di ottenimento di un prestito da 765 milioni di dollari per la produzione di principi attivi farmaceutici; prestito poi bloccato ad agosto, dopo le accuse di insider trading presentate da alcuni deputati democratici. La notizia del prestito aveva scatenato un’impennata del titolo a Wall Street, passato in due giorni da meno di due dollari a 60 dollari,

A Milano Moncler super dopo acquisto Stone Island

A Piazza Affari protagonista Moncler, nel giorno in cui l'azienda del piumino ha annunciato a sorpresa l'operazione di acquisizione di Stone Island. I titoli hanno toccato nuovi massimi storici chiudendo a +1,8%. Il mercato già scommette che il numero uno della società del piumino, Remo Ruffini, riuscirà a creare valore per l'azienda modenese, come ha già fatto con il marchio dei piumini. Lo stesso imprenditore ha infatti detto che Stone Island gli ricorda Moncler anni fa e ha sottolineato che i due marchi saranno indipendenti e non avranno sovrapposizioni.

Banche deboli, Nexi corre con l'Extra cashback

A Milano sono state deboli le banche e le azioni del risparmio gestito. Riflettori puntati su Unicredit(-1,2%): il mercato si interroga sul futuro dell'istituto, dopo l'annuncio della scorsa settimana che il ceo, Jean Pierre Mustier, abbandonerà la plancia di comando la prossima primavera, allo scadere del suo mandato. Alla regia di comando dell'istituto sono già iniziati i preparativi per la scelta del nuovo ad, che affiancherà Pier Carlo Padoan in qualità di presidente. Attenzione anche su Mps (-3,6%): il piano strategico dell'istituto nel caso in cui non ci fosse un aggregazione con altre banche potrebbe comportare 6mila uscite e un aumento di capitale da 2,5 miliardi di euro. Tra le azioni del Ftse Mib, hanno perso quota le Leonardo - Finmeccanica, dopo la notizia che dal 2015 al 2017 la società ha subito un furto di dati in seguito a un attacco hacker guidato da un dipendente e un ex collaboratore. Gli analisti ritengono che ciò non provochi danni materiali nell'immediato, ma metta sotto pressione l'immagine del gruppo. Nexi positiva grazie all'attesa per l'impatto dell'operazione cashback, promossa dal governo italiano, che dovrebbe favorire i pagamenti con carte di credito e bancomat.

Sull'Aim Italia Cft chiude a +80%: opa canadese

Fuori dal paniere principale balzo dell'80% per Cft,- società di macchine e impianti per il settore alimentare - dopo che la canadese ATS Automation Tooling Systems, ha deciso di promuovere un'offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria mettendo sul piatto 4,60 euro per ciascuna azione portata in adesione che comprende un premio pari al 86,4% rispetto al prezzo unitario ufficiale delle azioni ordinarie al 4 dicembre scorso. L'esborso massimo complessivo, calcolato sulla base del numero massimo di azioni oggetto dell'offerta, sarà pari a 88,1 milioni di euro. In Borsa il titolo ha terminato le contrattazioni a 4,53 euro.

Il cambio euro / dollaro
Loading...

Euro rimane sopra 1,21 dollari, giù la sterlina

Sul mercato valutario, l'euro è rimasto stabile in area 1,2150 dollari, mentre si ferma di colpo la corsa della sterlina scambiata a 0,909 euro, nell'attesa di novità sul fronte della Brexit. Nel pomeriggio è in calendario una telefonata tra Ursula von der Leyen, presidente della Commissione Ue, e il premier britannico Boris Johnson per sciogliere i nodi che non rendono ancora possibile una intesa commerciale tra Bruxelles e Londra dall'1 gennaio quando sarà efficace l'uscita del Regno Unito dall'Ue. Il governo britannico è pronto a proseguire il negoziato con l'Ue sul dopo Brexit "finché ci sarà tempo a disposizione", ha detto un portavoce di Downing Street, ma in caso di no deal considererà la partita chiusa ed esclude fin d'ora qualunque tentativo di riprendere la trattativa commerciale nel 2021, a divorzio definitivamente avvenuto.

In flessione il petrolio sotto i 46 dollari al barile nella consegna gennaio del Wti e sotto i 49 dollari al barile nel contratto febbraio del Brent.

BTp, spread in leggero rialzo a 118 punti

Chiusura di seduta in rialzo per lo spread tra BTp e Bund in una giornata di acquisti diffusi sui bond dell'Eurozona. Alla fine degli scambi sul secondario dei titoli di Stato Mts, il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005422891) e il pari durata tedesco è indicato a 118 punti base, dai 116 punti del closing di venerdì scorso. In calo, invece, il rendimento del BTp decennale benchmark che si attesta allo 0,61% dallo 0,63 per cento del closing precedente.

Attesa per piano Usa contro la crisi e l'oro si impenna

La scorsa settimana negli States avevano deluso i dati sul mercato del lavoro: nel mese di novembre sono stati creati solamente 245mila nuovi posti di lavoro contro i 638mila di ottobre e i 440mila attesi dagli analisti. I numeri tuttavia non sono stati accolti male dai mercati venerdì scorso visto che gli investitori scommettono che la debolezza del mercato del lavoro possa rappresentate un incentivo in più a varare politiche ambiziose di stimolo fiscale da parte del Congresso Usa. L'ottimismo sull'arrivo di un accordo sta portando gli investitori ad acquistare oro, asset considerato un rifugio contro una possibile impennata dell'inflazione derivante dagli interventi a supporto della crescita: il balzo per il metallo prezioso sta portando le quotazioni intorno ai 1870 dollari l'oncia. Dollaro in generale indebolimento.

Tutti gli indici e le quotazioni

I titoli di Piazza Affari

Lo spread BTp-Bund

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti