La giornata dei mercati

Borse, incertezza Fed frena la settimana delle Borse. Milano galleggia

Venerdì seduta in calo dopo il dato deludente sul lavoro Usa, importante per le decisioni della Federal Reserve. Euro/dollaro rivede quota 1,19, poi scende. Spread stabile a 106 punti

di Stefania Arcudi

Aggiornato alle 19.45

La Borsa, gli indici del 3 settembre 2021

6' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Settimana in tono minore per le Borse europee, che nel corso delle cinque sedute non sono mai veramente riuscite a ingranare la marcia giusta e si sono mosse in ordine sparso. Ha pesato l'incertezza sulle future mosse della Federal Reserve, con il tapering (la riduzione degli stimoli monetari) che appare più vicino, anche se il deludente dato sull'occupazione americana pubblicato venerdì ha rimescolato un po' le carte. Piazza Affari, che ha chiuso la seduta di venerdì in discesa dello 0,64%, nell’ottava ha registrato un rialzo dello 0,22% per il Ftse Mib, cosa che porta il rialzo da inizio anno al 17,24%. Sopra la parità anche Parigi (+0,12% nella settimana e +20,51% da inizio anno), mentre ha fatto peggio il resto del Vecchio Continente (Francoforte -0,45% nei 5 giorni, Londra -0,14% e Madrid -0,65%).

In Europa i settori si sono mossi in ordine sparso, con le performance peggiori per il real estate (-1,75% lo Stoxx Europe 600) e le telecomunicazioni(-2,24%). Bene invece i tecnologici (+1,96%), in scia al Nasdaq. Poco mosso lo spread tra i rendimenti di BTp decennali e Bund di pari scadenza, che è salito nella settimana a 106 punti, contro i 105 di una settimana fa e i 109 di fine 2020, mentre il rendimento dei titoli decennali italiani è salito allo 0,7%, contro lo 0,63% di una settimana fa. Per quanto riguarda i titoli, in Italia le small cap (+2,02% il Ftse Italia Small Cap Index), il comparto bancario (+0,2%) e le utility (+0,51%) hanno segnato le performance migliori. Sul Ftse Mib, su base settimanale i rialzi maggiori sono stati quelli di Diasorin (+6,57%), Campari (+2,06%) e Prysmian (+1,72%), mentre i ribassi più sostenuti sono stati quelli di FinecoBank (-3,78%), Telecom (-3,42%) e A2a (-2,05%).

Loading...

Venerdì seduta debole dopo dato deludente sul lavoro

Nella seduta del 3 settembre il FTSE MIB di Milano ha finito in calo, così come il DAX 30 di Francoforte, Parigi (CAC 40), l'IBEX 35 di Madrid e l'AEX di Amsterdam. Fa meglio Londra. Le notizie sul lavoro a stelle e strisce sono la “bussola” delle scelte della Federal Reserve sul tapering, la riduzione degli stimoli monetari, come ha detto anche il numero uno dell’istituto Jerome Powell e il dato di agosto non fa particolare chiarezza sulla situazione, tanto più che il tasso di disoccupazione è calato al 5,2% dal 5,4% precedente. «Il rapporto è stato decisamente debole, soprattutto nei settori chiave della ripresa. Anche se i dati di agosto sono meno puntuali del solito, e i mesi precedenti sono stati rivisti al rialzo, non possiamo ignorare l'impatto della variante Delta sul comportamento dei consumatori e dei datori di lavoro nell'ultimo periodo, e il report di oggi è un altro elemento di riflessione. Tuttavia, il mercato guarda avanti e nonostante la recente debolezza abbia smorzato il ritmo di crescita a cui stavamo assistendo, sembra probabile che la crescita venga semplicemente rimandata al futuro», osserva Matt Peron, Director of Research sul rapporto.

Lavoro Usa sotto stime, creati meno posti del previsto

Rapporto sull'occupazione americana di agosto peggiore del previsto. E' stato registrato un aumento dell'occupazione al di sotto delle attese e un calo della disoccupazione in linea con le previsioni e al livello più basso dall'inizio della pandemia. Ad agosto, sono stati guadagnati 235.000 posti di lavoro rispetto al mese precedente, mentre gli analisti attendevano un aumento di 720.000 posti. La disoccupazione è scesa dal 5,4% di luglio (invariata) al 5,2%. La partecipazione della forza lavoro è stata pari al 61,7%, a 1,7 punti percentuali di distanza dai livelli del febbraio 2020, prima dell'inizio della pandemia di coronavirus.

Occhi su Nexi: faro Antitrust su acquisizione Sia

A Piazza Affari giù Nexi dopo che l'Antitrust ha aperto una istruttoria di 45 giorni per verificare eventuali effetti distorsivi della mercato derivanti dall'acquisizione di Sia. L'Autorita' Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un procedimento istruttorio per valutare la fusione per incorporazione di Sia in Nexi. L'operazione, si legge, coinvolge differenti operatori - sia dal punto di vista della domanda sia da quello dell'offerta - e interessa numerosi ambiti del settore dei pagamenti digitali, in particolare i servizi di merchant acquiring, di processing, di emissione delle carte di pagamento, di compensazione al dettaglio dei pagamenti, di trasmissione dei dati interbancari e anche i servizi per la fornitura e la manutenzione degli ATM.

Per WeBuild contratto in Usa e Pedemontana

Sotto i riflettori Webuild dopo l'aggiudicazione definitiva del contratto per la realizzazione di due tratte della Pedemontana Lombarda, che segue la commessa annunciata ieri negli Stati Uniti. Nel dettaglio, Oltreoceano il gruppo di costruzioni ha annunciato di essersi aggiudicato una nuova commessa relativa ai lavori di ampliamento di una sezione dell'autostrada I-40 in North Carolina. Lavori che inizieranno a fine 2022 e sono attesi essere completati entro il 2025. Il valore della commessa - precisa Equita - è di 200 milioni, pari al 2% degli ordini acquisiti attesi nel 2021. Webuild, come detto, ha inoltre reso nota l'assegnazione definitiva della commessa relativa alla progettazione esecutiva e la costruzione delle tratte B2 (di 12,7 chilometri da Lentate sul Seveso e Cesano Maderno) e C (di 20 chilometri da Cesano Maderno alla tangenziale est di Milano A51) dell'Autostrada Pedemontana Lombarda.

Il cambio euro / dollaro
Loading...

Petrolio stabile, euro rivede 1,19 $ dopo dato Usa

Stabile il prezzo del petrolio che nelle ultime sedute, complici le preoccupazioni relative ad un aumento della produzione da parte dell’Opec+, è risultato molto volatile.
Sul valutario, l'euro-dollaro è salito fino a 1,19 dopo la pubblicazione del deludente dato sull'occupazione americana, salvo poi tornare sotto questa soglia. Il cambio tra la moneta unica e il biglietto verde americano si è spinto a 1,1909, da 1,1870, per poi tornare progressivamente al valore pre pubblicazione dei dati.

BTp, spread chiude piatto a 106 punti

Chiusura stabile per lo spread tra BTp e Bund. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (IT0005436693) e il pari durata tedesco è indicato a fine seduta a 106 punti base, invariato rispetto all'ultimo riferimento. In rialzo, invece, il rendimento del BTp decennale benchmark che si attesta allo 0,71% rispetto allo 0,67% della chiusura precedente.

Alibaba, 13 mld euro in beneficienza,giù il titolo a Hong Kong

Il gigante cinese dell'e-commerce Alibaba ha visto le sue azioni scivolare di quasi il 4% a Hong Kong dopo aver promesso di investire 100 miliardi di yuan (l'equivalente di 13 miliardi di euro) in cause di beneficenza in risposta all'appello del presidente Xi Jinping. Il Capo dello Stato cinese aveva richiamato ad agosto il colosso nazionale a lavorare di più per il “benessere comune”, in un Paese dove il rapido boom economico degli ultimi decenni ha ampliato le disuguaglianze. Nel mirino delle autorità negli ultimi mesi per una serie di motivi, dalla raccolta abusiva di dati personali alle accuse di pratiche monopolistiche, Alibaba ha deciso di rispondere positivamente all'appello. Il gruppo "non vede l'ora di dare il suo contributo al raggiungimento della prosperità comune", ha affermato Daniel Zhang, ceo di Alibaba, in una nota. Il colosso dell'e-commerce ha annunciato di voler investire nei settori dell'innovazione tecnologica, delle Pmi o del benessere dei lavoratori precari. L'annuncio non e' piaciuto alla Borsa: ad Hong Kong le azioni di Alibaba sono scese del 4 per cento. "Questa donazione non garantisce ad Alibaba che non sarà presa di mira da altre misure da parte dei regolatori", ha detto l'analista Castor Pang di Core-Pacific Yamaichi. In primavera Alibaba è stata multata per 2,3 miliardi di euro con l'accusa di ostacolo alla concorrenza.

Giappone: premier Suga verso il ritiro

Il primo ministro Yoshihide Suga lascia di fatto il suo incarico: non correrà per la rielezione come leader del partito al governo. Lo ha detto l'emittente pubblica Nhk. Suga termina così il suo mandato dopo appena un anno, riportando l'instabilita' politica nel Paese. La recente ondata di casi di Covid-19 in Giappone causati dalla variante Delta si e' rivelata fatale per la leadership di Suga e nei recenti sondaggi la sua popolarità e' scesa al di sotto del 30 per cento. L'insoddisfazione pubblica è aumentata anche nonostante le Olimpiadi di Tokyo relativamente senza problemi, che hanno incluso un record di medaglie per la squadra di casa. Suga, 72 anni, ha detto in particolare che non si candiderà alle elezioni come leader del Partito Liberal Democratico al governo, fissate per la fine di settembre, come riportato da Nhk. Il prossimo primo ministro sarà il successore di Suga come capo del partito Ldp o, nell'improbabile eventualità che l'Ldp perda le elezioni parlamentari quest'anno, un leader dell'opposizione. Il voto parlamentare deve tenersi entro il 28 novembre.

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti