ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMercati

Settimana positiva per le Borse, Milano riprende la corsa. Wall Street sempre da record

Torna la propensione al rischio sui mercati e la fiducia nella ripresa dell'economia. Bene il settore auto e le banche. Spread in area 101 punti

di Flavia Carletti e Andrea Fontana

Aggiornato alle 17.50

La Borsa, gli indici di oggi 16 aprile 2021

4' di lettura

Con il brillante finale dell'ultima seduta, Piazza Affari riprende la corsa (-1,1% la precedente ottava) e archivia la settimana con un incremento complessivo dell'1,29%, sesta settimana positiva delle ultime sette. La performance è stata supportata dal buon andamento dei bancari italiani ma è stata accesa dal settore sanitario con Diasorin (+9,7%), grande protagonista dopo l'annuncio dell'acquisizione in Usa di Luminex, e Amplifon (+7%) brillante dopo il giudizio di S&P Global che ha migliorato l'outlook sul rating. Ma è stata una ottava positiva per tutti i listini europei che hanno sfruttato la corsa dei prezzi del petrolio (+6% circa) e gli acquisti sul settore delle risorse di base, sull'automotive e sui retailer. Di Parigi la migliore performance con un incremento dell'1,9%. Dopo Amsterdam (+14,7%), la piazza francese è la migliore da inizio anno (+13,25%).

Investitori cavalcano i segnali di ripresa

Chiusura in rialzo per le Borse europee nell'ultima seduta della settimana, mentre Wall Street continua a viaggiare su livelli record. Gli investitori hanno sposato un atteggiamento ottimista incoraggiati dai dati sulla ripresa economica globale, provenienti soprattutto da Stati Uniti e Cina, dove il Pil ha fatto segnare un incremento record del 18,3% annuo nel primo trimestre 2021. Il Vecchio Continente è stato trainato dai settori più ciclici, a partire dal comparto auto, in fermento dopo i dati sulle immatricolazioni di marzo e in scia ai conti trimestrali di Daimler migliori delle attese. In evidenza anche banche e costruzioni. Il FTSE MIB di Milano, dopo gli annunci del Governo italiano sulla riduzione progressiva delle restrizioni tra fine aprile e inizio giugno, il DAX 30 di Francoforte, il CAC 40 di Parigi e l'IBEX 35 di Madrid hanno chiuso tutti in progresso.

Loading...

A Piazza Affari svetta Cnh, in coda Saipem e Nexi

Tra i titoli milanesi a maggiore capitalizzazione, ha chiuso il testa al Ftse Mib Cnh Industrial, che ieri in occasione dell'assemblea degli azionisti ha confermato di voler completare lo spin off di Iveco il prima possibile. Anche Stellantis ha avuto una giornata positiva dopo i dati sulle immatricolazioni europee di marzo, che hanno registrato una crescita del 140,9% a fronte del +62,7% del mercato. Giornata di acquisti anche per Buzzi Unicem, all'indomani della Engineering & Construction Conference organizzata da Equita Sim, che ha portato gli analisti a confermare la visione positiva sul gruppo. Tra i bancari, un evidenza Banco Bpm, sempre al centro dei rumor sul consolidamento del settore bancario. Dopo un avvio sottotono, ha invertito la rotta Atlantia, con il cda che si riconvocherà entro 7 giorni per l'esame finale dell'offerta Cdp-fondi per Aspi. In coda Saipem, Inwit e Nexi.

Sicit balza sopra prezzo Opa

Fuori dal listino principale, seduta brillante per Sicit Group, dopo l'Opa volontaria totalitaria annunciata da Circular BidCo e finalizzata al delisting dal Mta, segmento Star. Il titolo della società, attiva sul mercato dei biostimolanti per l’agricoltura, ha superato il prezzo dell'offerta pari a 16 euro per ogni azione portata in adesione, meno l’importo di qualsiasi eventuale dividendo (l'assemblea dei soci del 29 aprile dovrà approvare una cedola da 0,55 euro per azione), per un esborso massimo di 362,376 milioni di euro.

Tra le migliori Ovs dopo conti 2020 e balzo e-commerce

Seduta di forti acquisti per Ovs all'indomani dei conti 2020, con un ritorno all'utile (35,1 milioni di euro il dato reported, contro il rosso da 140,4 milioni dell'anno precedente), un balzo dell'e-commerce (+63%) e prospettive positive per il primo trimestre, in scia alle progressive riaperture e a possibili opportunità strategiche. Secondo Equita, i risultati sono stati «leggermente migliori» delle previsioni, con «un outlook per il primo trimestre coerente con le previsioni». Inoltre, secondo gli analisti, «l'aumento di capitale da 80 milioni di euro previsto entro il primo semestre 2021 sosterrà il posizionamento di Ovs».

Sui mercati torna appetito al rischio

I mercati finanziari vivono l’ultima seduta della settimana in un contesto di generale appetito al rischio. Il Vix viaggia sotto i 17 punti, minimi da oltre un anno. Il rendimento dei Treasury Usa a 10 anni - il cui rialzo fino all’1,75% a marzo ha fatto ballare i listini, Nasdaq in particolare - sembra essersi preso una pausa e viaggia al di sotto dell’1,6% nonostante gli ultimi dati relativi all’inflazione negli Usa a marzo (2,6% su base annua) abbiano battuto le attese (2,4%). È il segnale che molti investitori stanno iniziando a credere alle parole del governatore della Federal Reserve Jerome Powell che definisce solo temporanea la recente fiammata dei prezzi.

Andamento dello spread Btp / Bund
Loading...

Spread poco mosso a 101 punti, rendimento allo 0,75%

Chiusura sostanzialmente stabile per lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts dei titoli di Stato. Al termine delle contrattazioni il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark e il pari durata tedesco è indicato a 101 punti base dai 102 punti del valore registrato al closing di ieri. Sale il rendimento del BTp decennale benchmark che si attesa allo 0,75% dallo 0,73% dell'ultimo riferimento della vigilia.

Euro sui massimi da oltre un mese, petrolio in calo

Sul mercato valutario euro in assestamento sui massimi da oltre un mese nei confronti del dollaro. La moneta unica vale 1,1979 dollari (1,1964 ieri in chiusura) e 130,325 yen (130,06), mentre il rapporto il dollaro/yen è a 108,803 (108,71).
Dopo essere partito in terreno positivo, ha invertito la rotta nel pomeriggio il prezzo del petrolio, con il future consegna Maggio sul Wti in calo dello 0,71% a 63,01 dollari al barile, mentre la consegna Giugno sul Brent scivola dello 0,45% a 66,64 dollari.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Borsa, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti