ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa settimana dei mercati

Settimana contrastata per le Borse europee, a Milano (+1,4%) brillano Tim e Tenaris

Ottava positiva anche per Londra (+1,06%) e Amsterdam (+1,05%). Deboli Parigi (-1,01%), Francoforte (-0,74%) e Madrid (-1,03%). L’attesa per gli sviluppi sull'offerta del fondo Kkr e la rete unica premiano il titolo del gruppo delle tlc. E il greggio spinge i petroliferi

di Enrico Miele e Flavia Carletti

La Borsa, gli indici del 25 marzo 2022

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Si è chiusa una settimana contrastata per le Borse europee. Con l'attenzione degli investitori rivolta alla guerra in Ucraina e alle mosse delle Banche centrali, infatti, gli indici del Vecchio Continente nelle ultime cinque sedute (21-25 marzo) non si sono mossi tutti sulla stessa linea, anche se le variazioni sono abbastanza limitate. L'ottava è stata positiva per Piazza Affari (+1,39% il Ftse Mib), Londra (+1,06% il Ftse100) e Amsterdam (+1,05%). Debole, invece, la performance settimanale di Parigi (-1,01% il Cac40), Francoforte (-0,74% il Dax40) e Madrid (-1,03% l'Ibex35) con lo Stoxx 600 Europe poco mosso (-0,23% rispetto a venerdì scorso).

A livello settoriale, la settimana ha visto protagonisti i titoli legati a materie prime (+6,59%) e petrolio & gas (+6,25%), mentre i future sul Brent hanno guadagnato l'11,25% rispetto al 18 marzo scorso e quelli sul Wti il 10%. Questo per Milano si è tradotto nel rialzo di Tenaris (+12,69%), miglior titolo del Ftse Mib della settimana. In evidenza anche Tim (+11,10%), in attesa di sviluppi sull'offerta di Kkr e sulla rete unica, mentre le prospettive di un aumento delle spese militari hanno sostenuto Leonardo (+7,99%). Segno opposto per Diasorin (-6,91%), Iveco Group (-6,70%) e Moncler (-2,8%).

Loading...

Nell'ultima seduta Saipem scivola sul Piano di rilancio

È invece prevalsa la cautela sui listini europei nell'ultima seduta del 25 marzo con Milano e il FTSE MIB che, come alla vigilia, sono andate meglio delle principali Borse continentali. Gli investitori continuano così a seguire gli sviluppi della guerra in Ucraina, con le nuove sanzioni annunciate dall'Occidente. Mentre è in corso la visita del presidente degli Stati Uniti in Polonia, vicino al confine con l'Ucraina, non emergono sviluppi sul fronte diplomatico. Resta alta anche l'attenzione degli investitori sulle mosse delle Banche centrali, di fronte all'elevata inflazione. Al termine di una seduta nervosa, in cui gli indici hanno cercato l'allungo e poi frenato per l'andamento sottotono di Wall Street, si registra un bottino fiacco per le principali piazze finanziarie, da Francoforte (DAX 30) ad Amsterdam (AEX), passando per Parigi (CAC 40) e Londra (FT-SE 100).


Il cambio euro / dollaro
Loading...

A Milano al top Terna, Saipem scivola sul piano

Tra i principali titoli milanesi, ha continuato a correre fino al termine della seduta Telecom Italia mentre le indiscrezioni segnalano passi avanti nel progetto di rete unica e riportano i nomi di nuovi soggetti interessati ad asset del gruppo, tra cui Cvc e Vivendi. Sullo sfondo resta l'offerta del fondo Kkr, che si è detta non pregiudizialmente contraria alla rete unica. Tonfo invece per Saipem, dopo l'annuncio dei conti 2021 e del piano di ristrutturazione che prevede un aumento di capitale da 2 miliardi. Bene la compagnia Generali vicina ai massimi dal 2008 e comunque ai livelli del 2019, nel giorno della presentazione del "contro-piano" messo a punto da Francesco Gaetano Caltagirone. In rialzo Davide Campari e Stmicroelectronics, che approfitta del buon momento del settore tecnologico europeo, mentre in cima al listino principale si è piazzata Terna all'indomani della presentazione dell'aggiornamento del Piano industriale al 2025.

Spread chiude in calo a 151 punti

Chiusura in lieve calo per lo spread BTp/Bund. A fine seduta il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark e il pari scadenza tedesco è indicato a 151 punti base, in flessione di 1 centesimo rispetto al closing della vigilia. In leggero rialzo, invece, il rendimento del BTp decennale benchmark, che ha segnato un'ultima posizione al 2,08% dal 2,05% della vigilia.

Petrolio in rialzo, frena il prezzo del gas

l petrolio Wti, dopo essere stato a lungo in lieve calo, ora guadagna ora lo 0,86% a 113,31 dollari al barile, dopo l'attacco dei ribelli yemeniti contro uno stabilimento della Saudi Aramco, secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa statunitensi. Il Brent del Mare del Nord guadagna lo 0,63% a 119,78 dollari al barile. Sul mercato dei cambi, l'euro passa di mano a 1,0987 dollari (da 1,1001 in chiusurail 24 marzo), e 134,098 yen (da 134,42), quando il dollaro vale 122,005 yen (122,19). Il rublo è scambiato a 101,25 per un dollaro (99,25 in avvio). Giù, infine, il valore del il gas naturale che sulla piattaforma olandese Ttf è scambiato in chiusura a 98 euro per megawattora (-12%).

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti